Apri il menu principale

Stadio Guido Angelini

impianto sportivo di Chieti
Stadio Guido Angelini
Guido Angelini di Chieti.jpg
Informazioni
StatoItalia Italia
UbicazioneViale Abruzzo, snc
66100 Chieti
Inizio lavori1969
Inaugurazione1970
StrutturaPianta ovale
CoperturaTribuna
Pista d'atletica6 corsie
Ristrutturazione2006
Mat. del terrenoErba
Dim. del terreno105 x 68 m
ProprietarioComune di Chieti
GestoreASD Chieti F.C. 1922
Uso e beneficiari
CalcioChieti
Atletica leggeraRunners Chieti
Capienza
Posti a sedere12.750[1]
Omologati 7.499[2]
Settore ospiti500
Mappa di localizzazione

Coordinate: 42°20′37″N 14°08′11″E / 42.343611°N 14.136389°E42.343611; 14.136389

Lo stadio Guido Angelini (ex Santa Filomena e Marrucino) è il principale impianto sportivo polivalente della città di Chieti.

Indice

DescrizioneModifica

Lo stadio Angelini, intitolato allo storico presidente del Chieti che più volte sfiorò la promozione in serie B, è stato costruito nel 1969 nel quartiere Santa Filomena ed inaugurato nel 1970 con una partita amichevole (arbitrata da Concetto Lo Bello) contro il Milan, il tutto con una cornice di circa 10.000 spettatori. Dal vecchio stadio della Civitella situato nel centro storico, si è passati ad un impianto di dimensioni maggiori e dotato di pista di atletica.

Lo stadio è situato nella zona di Chieti scalo, in un'area che negli ultimi vent'anni circa, gradualmente, ha visto sorgere diversi impianti sportivi intorno all'impianto:

  • il Palasantafilomena, un palazzetto dello sport utilizzato per le attività di pallacanestro, pallavolo, calcio a 5 e pallamano
  • il campo da baseball, conforme agli standard MLB, che ha ospitato un girone di semifinale del campionato del mondo di Baseball del 2009, svoltosi in parte in Italia
  • un campo di allenamento per la squadra di calcio e per il rugby annesso allo stadio del baseball
  • il PalaFox, tensostruttura coperta con sabbia riscaldata per gli sport da spiaggia
  • il Circolo ippico

Dall'agosto al novembre del 1996 lo stadio ha ospitato il Castel di Sangro neopromosso in Serie B a causa dei lavori di ampliamento del locale stadio Teofilo Patini.

Lo stadio è formato da una tribuna coperta di circa 4.000 posti, dalla curva "Ezio Volpi" di circa 2000 posti, ampliata nel 2006, che ospita i tifosi di casa, da una curva ospiti omologata per 500 posti e da un settore distinti su due livelli, chiuso al pubblico da diversi anni anche a causa della scarsa manutenzione.

Negli ultimi anni la mancanza di manutenzione all'impianto ha portato diversi problemi sia al corretto utilizzo del manto erboso sia alla fruizione dei vari settori dello stadio da parte di pubblico ed atleti[3], come il tunnel degli spogliatoi sistematicamente allagato[4], portando anche la squadra cittadina a valutare un trasferimento in altri impianti per gli incontri casalinghi[5].

Attualmente lo stadio ha una capienza omologata di 7.499 posti[6][7], ed è dotato di una tribuna stampa da 80 posti circa e di impianto di illuminazione.

Nazionale Under-21 all'"Angelini"Modifica

Il 5 dicembre del 1990 la Nazionale Italiana Under 21 ha sconfitto per 3 - 1 i pari età della Romania.

Il 12 ottobre del 2007 la Nazionale Italiana Under 21 ha sconfitto per 2 - 0 i pari età della Croazia, in una partita valevole per la qualificazione al Campionato Europeo del 2009.

 
Il settore distinti
 
La tribuna

NoteModifica

  1. ^ Associazione Sportiva Dilettantistica Chieti F.C. 1922
  2. ^ https://www.abruzzo24ore.tv/news/Capienza-ridotta-all-Angelini-tutta-colpa-di-un-pilastro/134365.htm
  3. ^ Degrado e incuria fra la curva ospiti e le tribune allo stadio Angelini, su ChietiToday. URL consultato l'8 maggio 2019.
  4. ^ di Giammarco Giardini ; w 21 dicembre 2018, Stadio Angelini, iniziati i lavori al campo, su Il Centro. URL consultato l'8 maggio 2019.
  5. ^ di Giammarco Giardini ;, Chieti ostaggio dello stadio Si gioca ancora nel fango, su Il Centro. URL consultato l'8 maggio 2019.
  6. ^ di Jari Orsini 27 settembre 2010, Stadio Angelini, via ai lavori, su Il Centro. URL consultato l'8 maggio 2019.
  7. ^ Capienza ridotta all'"Angelini", tutta colpa di un pilastro - Cronaca Chieti, su Abruzzo24ore, 13 febbraio 2014. URL consultato l'8 maggio 2019.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica