Apri il menu principale

Stadio Teofilo Patini

impianto sportivo di Castel di Sangro
Stadio Teofilo Patini
Stadio Castel-di-Sangro interno.jpg
Informazioni
StatoItalia Italia
UbicazioneVia Sangro,
67031 Castel di Sangro (AQ) Castel di Sangro-Stemma.png
Inizio lavori1996
Inaugurazione1996
StrutturaQuattro tribune separate
CoperturaSulla tribuna centrale
Pista d'atleticaRimossa nel 1996
Ristrutturazione2014
Mat. del terrenoErba
Dim. del terreno105 x 68 m
ProprietarioComune di Castel di Sangro
GestoreAssociazione Calcistica Dilettantistica Castel di Sangro Cep 1953
Uso e beneficiari
CalcioCastel di Sangro
Capienza
Posti a sedere7200
Mappa di localizzazione

Coordinate: 41°46′46.2″N 14°06′09.72″E / 41.7795°N 14.1027°E41.7795; 14.1027

Lo stadio Teofilo Patini di Castel di Sangro (AQ) ospita sin dalla sua costruzione le partite di calcio interne del Castel di Sangro Calcio ed è ubicato nella periferia della cittadina abruzzese, in contrada Ara, via Sangro.

Storia dell'impiantoModifica

Lo stadio prende il nome da Teofilo Patini, noto pittore di Castel di Sangro.

Prima della costruzione dello stadio, nella stessa posizione vi era ubicato un semplice campo sportivo. Lo stadio venne edificato per fasi e fino al 1996 era dotato della sola tribuna principale. L'impianto con le quattro tribune come lo si può vedere ora venne completato in tempi record (meno di quattro mesi), avendo la necessità di ospitare la squadra cittadina appena approdata in Serie B che nel frattempo disputò le prime gare del campionato allo Stadio Guido Angelini di Chieti.

L'inaugurazione era prevista per il 1º dicembre 1996 in occasione della 12ª giornata del campionato di Serie B 1996-97 contro il Genoa, ma la gara fu rinviata per impraticabilità del campo causa pioggia. Il 15 dicembre nella gara della 14ª giornata di campionato contro la Lucchese terminata 0-0, l'inugurazione avvenne in un clima di grande tristezza: cinque giorni prima due giocatori del "Castello", Danilo Di Vincenzo e Filippo Biondi, erano morti in un tragico incidente stradale sull'Autostrada del Sole nei pressi di Orvieto. Per commemorarli è stata loro dedicata una statua visibile in uno degli ingressi del Patini.[1]

Nell'estate del 2014 alcuni lavori di volti alla valorizzazione del patrimonio sportivo locale hanno interessato l'impianto, in particolare con l'installazione di 4000 nuove poltroncine che hanno reso lo stadio più moderno e funzionale. Nella tribuna "Distinti" viene riportata la scritta "Città Castel di Sangro".[2]

Dal 20 febbraio 2017 l'impianto diventa "Centro Federale Territoriale" della FIGC, primo polo di eccellenza per la formazione tecnico-sportiva di giovani calciatori e calciatrici di età compresa tra i 12 e i 14 anni, i quali vengono seguiti da tecnici federali sia sul campo con allenamenti specifici, ma coinvolti anche in Worshop e altre attività.[3]

Gare amichevoli ed internazionaliModifica

Il 23 maggio del 1998 la Nazionale Italiana Under 21 di Marco Tardelli nel Patini ha sconfitto per 4-0 i pari età della Scozia in una gara amichevole; in goal Raffaele Longo, Nicola Ventola, Gennaro Gattuso e Fabio Firmani.[4]

Il 5 settembre del 2008 la Nazionale Italiana Under 21 di Pierluigi Casiraghi, ha pareggiato 1-1 con rete di Mario Balotelli, all'esordio in maglia azzurra, contro i pari età della Grecia in una gara valida per le Qualificazioni al campionato europeo di calcio Under-21 2009[5]

Il 28 luglio 2012 l'impianto ha ospitato la gara tra Pescara e Livorno, valevole per il 1° Trofeo "Piermario Morosini" e terminata 1-1 (4-5 d.c.r.).[6]

L'8 maggio del 2013 la Nazionale Italiana Under 18 di Alberigo Evani ha sconfitto per 1-0 i pari età del Montenegro in una gara amichevole.

Il 4 giugno del 2014 la Nazionale Italiana Under 21 di Luigi Di Biagio ha battuto 4-0 in amichevole ancora una volta i pari età del Montenegro con reti di Andrea Belotti, Cristiano Biraghi e una doppietta di Marcello Trotta.[7]

Il 9 settembre 2014 Nazionale Italiana Under 21 di Luigi Di Biagio torna di nuovo nell'impianto sangrino travolgendo 7-1 i pari età di Cipro con reti di Federico Bernardeschi, Stefano Sturaro, Andrea Belotti, Samuele Longo, Jacopo Dezi, Daniele Rugani ed un'autorete nell'ultima gara valevole per la fase a gironi delle Qualificazioni al campionato europeo di calcio Under-21 2015 chiudendo il girone al primo posto conquistando i play-off.[8]

Il 17 novembre 2015 la Nazionale Italiana Under 21 di Luigi Di Biagio ha battuto 2-0 la Lituania con reti di Domenico Berardi e Marco Benassi in una gara valevole per le Qualificazioni al campionato europeo di calcio Under-21 2017.

Il 4 ottobre 2017 la Nazionale Italiana Under 18 di Daniele Franceschini si impone 3-1 contro la Russia.[9]

Il 10 settembre 2019 la Nazionale Italiana Under 21 di Paolo Nicolato ha vinto 5-0 contro il Lussemburgo con i gol di Manuel Locatelli, Moise Kean, entrambi su rigore, Riccardo Sottil, Marco Tumminello e Gianluca Scamacca in una gara valevole per le Qualificazioni al campionato europeo di calcio Under-21 2021.[10]

 
Lo stadio al termine di un gara disputata tra nazionali U-21

Dati tecniciModifica

Il terreno di gioco misura 105 m di lunghezza per 68 m di larghezza, inoltre gode di grande affidabilità anche in giornate di pioggia. Una delle particolarità è la mancanza di una pista di atletica, che ha consentito di realizzare lo stadio a forma rettangolare; ciò permette di assistere agli incontri senza l'ostacolo visivo della pista. Ma i cittadini ne hanno sentito la mancanza, essendo presente intorno al campo sportivo prima della costruzione dello stadio, e venendo di tanto in tanto utilizzata anche da atleti di rilievo.

L'impianto può ospitare 7.200 spettatori, ma ha raggiunto in occasione di alcune importanti partite le 9.000 presenze, con l'aggiunta di tribune rimovibili. Dispone di un ampio parcheggio esterno, un bar e una tribuna stampa.


Eventi extrasportiviModifica

SettoriModifica

  • Poltronissime
  • Tribuna Centrale
  • Tribune Laterali
  • Tribuna Sud
  • Distinti
  • Curva Nord (C.U.C.N. - Commando Ultrà Curva Nord)
  • Curva Sud (Settore Ospiti)

NoteModifica