Apri il menu principale
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando lo stadio di Carrara, vedi Stadio dei Marmi (Carrara).
Stadio dei Marmi “Pietro Mennea”
Rugby 13 finale campionato 2010-11.jpg
L'impianto prima della finale del campionato italiano di rugby a 13 2011
Informazioni
StatoItalia Italia
UbicazioneV.le dello stadio dei Marmi, 00194 Roma
Inizio lavori1928
Inaugurazione4 novembre 1932
StrutturaPianta ovale
Pista d'atletica6 corsie
Mat. del terrenotappeto erboso
ProprietarioComitato olimpico nazionale italiano
ProgettoEnrico Del Debbio
Capienza
Posti a sedere5 280
Mappa di localizzazione

Coordinate: 41°56′01.32″N 12°27′28.35″E / 41.933699°N 12.457874°E41.933699; 12.457874

Lo stadio dei Marmi “Pietro Mennea” è un impianto sportivo di Roma dedicato principalmente all'atletica leggera.

Costruito tra il 1928 e il 1932 e inaugurato come Stadio dei Marmi, sorge all'interno del Foro Italico e nacque come estensione dell'Accademia fascista maschile di educazione fisica per gli allenamenti quotidiani dei suoi allievi.

Dal 12 settembre 2013 accanto al suo nome originale figura l'intitolazione a Pietro Mennea, velocista italiano detentore per 17 anni del record mondiale sui 200 metri piani.

Indice

Storia e descrizioneModifica

Lo stadio, progettato nel 1928 da Enrico Del Debbio insieme al primo piano generale dell'allora Foro Mussolini, venne portato a termine e inaugurato nel 1932.

 
Una parata militare negli anni 1930

Le gradinate perimetrali in marmo bianco di Carrara furono ottenute sopraelevando il terreno di 5,50 m. I due corpi di fabbrica affiancati che delimitano l'accesso al campo sono destinati ai servizi e ai magazzini per gli attrezzi. Infine, sulle gradinate furono poste 60 statue (in realtà 64) raffiguranti le diverse attività sportive.

Gli artisti prescelti per la progettazione dello stadio avrebbero anche dovuto sovrintendere, dietro compenso di 10.000 lire, alle successive fasi della lavorazione. Il progetto prevedeva che, per le caratteristiche sue proprie, fosse possibile utilizzarlo solo per manifestazioni ginnico-sportive e non per il calcio, per il quale fu appunto costruito lo stadio Olimpico di Roma. La sua capienza è di circa 5.280 posti.

Il 23 giugno 1996 vi si giocò l'VIII Silverbowl, vinto dai Nightmare Piacenza sugli Elephants Catania per 35 a 20. Ha ospitato, inoltre, la finale del campionato italiano di rugby a 13 2010-11 tra i Gladiators Roma XIII e Rex Albinea Reggio Emilia.

 
Particolare delle gradinate e delle statue in marmo, nonché dell'attigua Palazzina H del CONI (sullo sfondo).

Nel 2011, presso lo Stadio dei Marmi, si è svolta la Finale Nazionale di Gazzetta Cup 2011, il più grande torneo nazionale di calcio a 5 e a 7 organizzato da La Gazzetta dello Sport in collaborazione con il Centro Sportivo Italiano. Per l'occasione, la cornice dello Stadio dei Marmi fu gremita da centinaia di bambini, mentre gli spalti furono riempiti da centinaia di spettatori.[1]

Dal 12 settembre 2013 lo stadio dei Marmi è intitolato al velocista Pietro Mennea[2].

Le statueModifica

Le 64 statue dello Stadio dei Marmi furono offerte dalle province d'Italia: ad esempio, la statua dedicata al lancio del giavellotto, scolpita da Aldo Buttini, fu donata dalla provincia di Perugia, mentre quella dedicata al pugilato si deve alla provincia di Ascoli Piceno.

Elenco delle Statue dello Stadio dei Marmi del Foro Italico[3]
Num. Titolo Autore Anno Provincia donatrice Immagine
A Lotta greco-romana (bronzo) Aroldo Bellini 1932 /  
B Lotta libera (bronzo) Aroldo Bellini 1932 /  
C Uomo col giavellotto (bronzo) Aroldo Bellini ? /
D Giovanetto arciere (bronzo) Aroldo Bellini 1933 /
1 Ercole Silvio Canevari 1931 Roma
2 Atleta che si massaggia (Nuotatore) Carlo De Veroli 1931 Napoli
3 Atleta scalatore Eugenio Baroni 1933 Aosta
4 Discobolo Aroldo Bellini 1931/1932 Imperia
5 Atleta che saluta Aldo Buttini 1931 Massa Carrara
6 Atleta con clava (ginnasta) Ercole Drei 1932 Lecce
7 Lanciatore di palla Aroldo Bellini 1931 Cremona
8 Lottatore (massaggiatore) Aroldo Bellini ? Potenza
9 Timoniere Nicola D’Antino 1932 Pescara
10 Saltatore con l’asta Aldo Buttini 1933 Trieste
11 Pugilatore in guardia Carlo De Veroli 1931 Sassari
12 Lanciatore della palla di ferro Tommaso Bertolino 1930-1935 Pistoia
13 Sciatore Nicola D’Antino 1932 Aquila
14 Pugilatore che si fascia la mano Francesco Messina 1931-1933 Mantova
15 Podista (Maratoneta) Carlo De Veroli ? Novara
16 Atleta con stingile Aroldo Bellini ? Catania
17 Lanciatore di giavellotto (statua manca) Aldo Buttini 1932 Perugia
18 Giuocatore di tennis Libero Andreotti e Antonio Berti ? Parma
19 Discobolo Enrico Martini ? Frosinone
20 Giuocatore di tennis Aldo Buttini 1933 Ragusa
21 Pugilatore a mani nude Aldo Buttini 1932 Chieti
22 Atleta vittoriosa che saluta Angelo Biancini 1933 Trapani
23 Tuffatore Aroldo Bellini 1931/1932 Pola
24 Pugilatore Francesco Messina 1931-1933 Ascoli Piceno
25 Atleta con pallone (Giuocatore di calcio) Bernardo Morescalchi 1931 Catanzaro
26 Atleta al timone Tommaso Bertolino ca. 1935 Enna
27 Lanciatore di palla Nino Cloza ? Piacenza
28 Atleta Omero Taddeini 1932 Arezzo
29 Fiondatore Romeo Gregori 1932 Pavia
30 Atleta in riposo Tommaso Bertolino ? Gorizia
31 Lanciatore di martello (Giovane atleta col gagliardetto) Aldo Buttini 1932 Fiume
32 Giuocatore di pallone (Cestista) Aroldo Bellini 1932 Forlì
33 Atleta su barca a vela Eugenio Baroni 1933 Venezia
34 Marciatore (Podista) Aroldo Bellini 1932 Torino
35 Lottatore Aroldo Bellini 1931/1932 Treviso
36 Atleta con l’asta Aldo Buttini 1936 ?
37 Lanciatore di palla vibrata Oddo Aliventi 1931 Caltanissetta
38 Discobolo in riposo Publio Morbiducci 1938 ?
39 Pugile vittorioso (lottatore che saluta) Carlo De Veroli 1932 Milano
40 Pugile che si asciuga Aldo Buttini 1938 ?
41 Sciatore Carlo De Veroli 1931/1932 Bolzano
42 Giuocatore di hockey Aroldo Bellini ca. 1935 ?
43 Arciere Bernardo Morescalchi 1932 Ravenna
44 Arciere Silvio Canevari 1930/1931 Rovigo
45 Lanciatore di giavellotto Attilio Selva 1930 Messina
46 Pugilatore Attilio Selva 1930 Rieti
47 Discobolo Attilio Selva 1930 Siena
48 Fromboliere Attilio Selva 1930 Alessandria
49 David Silvio Canevari 1930/1931 Pisa
50 Lanciatore della sfera Aroldo Bellini 1931/1932 Macerata
51 Eroe medioevale Aroldo Bellini ? Sabaudia
52 Lanciatore di disco Tommaso Bertolino 1931 Palermo
53 Atleta col fascio littorio Aroldo Bellini ? Littoria
54 Calciatore in riposo Carlo De Veroli 1931 Bari
55 Ercole cacciatore Eugenio Baroni 1933 Ancona
56 Pugilatore in riposo Carlo De Veroli 1931 Siracusa
57 Lanciatore di pietra Aroldo Bellini 1932/1933 Spezia
58 Atleta scalatore Eugenio Baroni 1933 Bergamo
59 Atleta che si asciuga (Nuotatore) Carlo De Veroli 1932 Livorno
60 Ercole Silvio Canevari 1931 Brindisi

NoteModifica

  1. ^ archiviostorico.gazzetta.it, http://archiviostorico.gazzetta.it/2011/ottobre/11/All_ombra_del_tricolore_bambini_ga_10_111011059.shtml.
  2. ^ Valerio Piccioni, Mennea day, al grande Pietro intitolato lo Stadio dei Marmi, in La Gazzetta dello Sport, 12 settembre 2013. URL consultato il 5 gennaio 2016.
  3. ^ Hildegard Schmid, Appendice, in Bruno Mantura (a cura di), Il corpo in corpo. Schede per la cultura italiana 1920-1940, Roma, De Luca edizioni d’arte, 1990, pp. 135-137.

BibliografiaModifica

  • AA.VV., Attraverso l'Italia, Roma, Milano, CTI, 1942.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN241218536 · GND (DE4631559-7 · WorldCat Identities (EN241218536