Apri il menu principale
Stadio dei Pirati
Mondiale
Stadio dei Pirati, Rimini Baseball (2013).jpg
Informazioni
StatoItalia Italia
UbicazioneVia Monaco 2, 47922 Rimini
Inaugurazione1973
CoperturaAssente
Mat. del terrenoErba
Dim. del terrenoLF 102 CF 117 RF102
GestoreRimini Baseball Club
Uso e beneficiari
BaseballRimini Baseball Club
(Italian Baseball League, I division)
Capienza
Posti a sedere3 500
Mappa di localizzazione

Coordinate: 44°03′45″N 12°32′19.7″E / 44.0625°N 12.538806°E44.0625; 12.538806

Lo stadio dei Pirati è lo stadio di baseball della città di Rimini.

È situato nei pressi di via Circonvallazione Nuova, sulla sponda sinistra del fiume Marecchia. Oltre al campo principale, sono presenti altri due campi più piccoli e dedicati alle attività giovanili.

Si tratta di un impianto comunale e la sua gestione è storicamente affidata al Rimini Baseball, il quale a sua volta affida due dei tre campi disponibili alla gestione del Rimini Riviera Baseball, società autonoma che cura il settore giovanile e che dal 2012 è entrata ufficialmente nella franchigia del Rimini Baseball, mettendo in campo anche una squadra IBL2.

Indice

StoriaModifica

 
L'esterno dell'impianto

La sua inaugurazione risale al 1973: da allora è la sede abituale degli incontri casalinghi dei Pirati, ovvero la blasonata squadra del Rimini Baseball Club, vincitrice di numerosi scudetti e titoli continentali.

Nel 1978, grazie all'intervento di Cesare "Rino" Zangheri[1], patron del Rimini Baseball, sono stati eseguiti alcuni importanti interventi, tra i quali la realizzazione di nuove tribune e dell'impianto di illuminazione. Questi lavori hanno permesso allo stadio di ospitare il primo mondiale di baseball disputato in Italia, tra le sedi di Parma, Bologna e, appunto, Rimini. Durante questa manifestazione, la sfida riminese tra Italia e Stati Uniti ha attirato un pubblico stimabile tra le 8 e le 10 mila persone[1][2].

Nei decenni seguenti, la struttura è stata designata anche per ospitare partite di altri due campionati mondiali, entrambi disputati in Italia, rispettivamente le edizioni del 1988 e del 1998. Per questa ragione, in passato lo stadio aveva assunto la denominazione di Mondiale.

In questo campo hanno giocato i migliori giocatori del baseball italiano, a partire da Carelli, Ceccaroli e Bianchi, e un gran gruppo di ragazzi di discendenza italiana che per anni hanno fatto la storia di questo sport e che sono rimasti legati alla nostra terra, come Romano, Orrizzi e Colabello, oltre a quelli di scuola americana come Long, Malpeso e Martinez.

In occasione della fase finale dei mondiali 2009, lo stadio non è stato inserito nella lista degli impianti designati[3].

NoteModifica

  1. ^ a b Biografia di Cesare Zangheri (PDF), comune.rimini.it, dicembre 2000 (archiviato dall'url originale il 2 marzo 2014).
  2. ^ (EN) Baseball Mercury - Issue 20 (PDF), projectcobb.org.uk, dicembre 1978.
  3. ^ Mondiali di baseball, Rimini resta fuori, ilrestodelcarlino.it, 11-02-2009.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica