Campetto Stamura 1920

società cestistica italiana
(Reindirizzamento da Stamura Basket Ancona)
Campetto Stamura
Pallacanestro
«stamurini»
Segni distintivi
Uniformi di gara
Casa
Trasferta
Colori sociali Bianco · verde
Dati societari
Città Ancona
Nazione Bandiera dell'Italia Italia
Confederazione FIBA Europe
Federazione FIP
Campionato Serie B Interregionale
Fondazione 1920
Denominazione Stamura Basket (fino al 2017)
Campetto Stamura (dal 2017)
General manager Daniele Giachi
Allenatore Gian Marco Petitto
Impianto PalaRossini
(5 066 posti)
Sito web www.cabstamura.it

Il Campetto Stamura, in precedenza noto solo come Stamura Ancona e conosciuto come Luciana Mosconi Ancona fino al 2023 per ragioni di sponsorizzazione, è un club cestistico italiano di Ancona. Vanta un passato in Serie A fra gli anni quaranta e gli anni sessanta del XX secolo. È una delle otto società sportive che prese parte al Campionato italiano del 1920, il primo ufficialmente riconosciuto dalla Federazione Italiana Pallacanestro, e una delle quattordici che disputò la prima edizione della Coppa Italia nel 1968.

Storia modifica

Fondata nel 1920, la Stamura Ancona è una delle società cestistiche pioniere della pallacanestro italiana, tanto che nell'anno della fondazione prese al Primo Campionato italiano ufficialmente riconosciuto dalla Federazione Italiana Pallacanestro ed è, insieme alla Reyer Venezia, l'unica società ancora attiva fra le otto che vi presero parte.

Negli anni trenta il movimento cestistico anconetano venne a mancare e non si hanno notizie della Stamura fino al 1945, quando partecipa al Campionato italiano 1945-1946, il primo dopo la pausa dovuta alla Seconda Guerra Mondiale. Anche nella stagione sportiva a seguire partecipa alla massima serie della pallacanestro nazionale, questa volta tornato alla precedente denominazione di Serie A. Torna a disputare la Serie A nella stagione 1950-1951, retrocedendo subito nella serie cadetta.

Dalla stagione 1956-1957 alla stagione 1964-1965 prende parte continuativamente al campionato di Serie A (nel frattempo divenuto secondo livello del campionato italiano) per poi tornare a disputare, in maniera più o meno stabile, la Serie B fino alla fine degli anni ottanta. Nel 1968 partecipa alla prima edizione della Coppa Italia e, complice l'assenza della società veneziana, diviene l'unica società ad aver disputato sia il primo Campionato italiano che la prima Coppa Italia. Durante tale manifestazione vince (a tavolino) gli ottavi di finale contro la Libertas Livorno per poi venire eliminata ai quarti dai Roseto Sharks.

Nella prima metà degli anni 2000 la Stamura partecipa a cinque edizioni consecutive della Serie B d'Eccellenza finché, nella stagione 2006-2007 retrocede in Serie C. Nella stagione 2012-2013 fa una breve comparsa in un campionato di caratura nazionale, disputando la Divisione Nazionale B, retrocedendo subito nei campionati regionali.

Dopo 12 anni di assenza, nella stagione 2018-2019, torna a disputare il campionato di Serie B dopo essersi fusa nel 2017 con un'altra realtà cestistica cittadina, il Campetto Basket. Il 15 giugno 2020 viene ufficializzato che Gianmaria Vacirca è il nuovo general manager della società dorica.[1]

Nel luglio 2023, la società Campetto Basket Ancona (appena retrocessa dalla Serie B unica alla Serie B Interregionale) annuncia il ritorno della storica denominazione Stamura Basket tramite passaggio del titolo sportivo.[2]

Cronistoria modifica

Cronistoria del Campetto Stamura

  • 1945-1946 · 3ª nel girone centro A di Serie A.
  • 1946-1947 · 3ª nel girone VII di Serie A,   esclusa dal campionato a causa della riduzione del numero delle squadre.
  • 1947-1948 · 1ª nel girone D di Serie B.
  • 1948-1949 · 4ª nel girone A di Serie B.
  • 1949-1950 · 1ª nel girone C di Serie B,   promossa in Serie A.

  • 1950-1951 · 14ª in Serie A,   retrocessa in Serie B.
  • 1951-1952 · 3ª nel girone B di Serie B.
  • 1952-1953 · 2ª nel girone D di Serie B.
  • 1953-1954 · 1ª nel girone B di Serie B.
  • 1954-1955 · 6ª nel girone B di Serie B.
  • 1955-1956 · 1ª nel girone B di Serie B,   promossa in Serie A.
  • 1956-1957 · 4ª nel girone B di Serie A.
  • 1957-1958 · 5ª nel girone B di Serie A.
  • 1958-1959 · 8ª nel girone B di Serie A.
  • 1959-1960 · 6ª nel girone B di Serie A.

  • 1960-1961 · 7ª nel girone B di Serie A.
  • 1961-1962 · 6ª nel girone D di Serie A.
  • 1962-1963 · 5ª nel girone A di Serie A.
  • 1963-1964 · 3ª nel girone B di Serie A.
  • 1964-1965 · 7ª nel girone C di Serie A,   non ammessa al campionato successivo a causa del cambio della formula.
  • 1965-1966 · 4ª nel girone A di Serie B.
  • 1966-1967 · 9ª nel girone B di Serie B.
  • 1967-1968 · 4ª nel girone B di Serie B, quarti di finale di Coppa Italia.
  • 1968-1969 · 7ª nel girone B di Serie B, sedicesimi di finale di Coppa Italia.
  • 1969-1970 · 8ª nel girone B di Serie B, terzo turno di Coppa Italia.

  • 1970-1971 · 6ª nel girone B di Serie B.
  • 1971-1972 · 10ª nel girone B di Serie B.
  • 1972-1973 · 14ª nel girone A di Serie B,   retrocessa in Serie C.
  • 1973-1974 · 2ª nel girone E di Serie C.





  • 2017 · Si fonde con il Campetto Ancona, diventa Campetto Stamura 1920.

  • 2018-2019 · 11ª nel girone C di Serie B.
  • 2019-2020 · N.D. Campionato Serie B annullato causa pandemia globale COVID-19.
  • 2020-2021 · 6ª nel girone C di Serie B,quarti di finale play-off.
ottavi di finale di Supercoppa LNP.
  • 2021-2022 · 5ª nel girone C di Serie B, Semifinale play-off.
  • 2022-2023 · 10ª nel girone C di Serie B. Perde lo spareggio contro la Virtus Imola e viene riposizionata nel nuovo campionato di Serie B interregionale.

Colori e simboli modifica

I colori della Stamura Ancona sono il bianco ed il verde ed il simbolo della società è Stamira (o Stamura, da qui il nome), l'eroina che salvò la città di Ancona dall'invasione di Federico Barbarossa nel 1173. Dall'unione con la società sportiva Il Campetto, nel nuovo logo della squadra compare un felino dagli occhi verdi.

modifica

 
Cronologia degli sponsor ufficiali

Palazzetto modifica

 
Veduta esterna del PalaRossini

La squadra gioca le partite casalinghe al PalaPrometeo Estra "Liano Rossini", una struttura polifunzionale realizzata nel 1992. Il palasport ha una capienza estensibile a seconda della tipologia dell'evento proposto e della sistemazione delle strutture, e può arrivare ad ospitare fino a 5066 persone, il che lo rende il 30° palasport d'Italia per capienza.

Roster 2023-2024 modifica

Campetto Stamura 2023-2024
Giocatori Staff tecnico
N. Naz. Ruolo Nome Anno Alt. Peso
3   AG Michele Bora 2006
4   AG Riccardo Monaco 2006
7   AG Matteo Virgili 2006
8   P Daniele Filippetti 2006
9   G Niccolò Piccionne 2005
10   AP Francesco D'Agnano 2005 190 cm 85 kg
11   AP Tadej Kumer 2005 193 cm
14     C Sega Tamboura 2005 204 cm
15   C Pietro Barletta 2005 207 cm
21     C Matias Zanotto 2005 200 cm
25   AP Andrea Paoletti 2005 188 cm
34     C Mamadou Diop 2005 205 cm
53   P Matteo Balducci 2005
Allenatore
  •   Gian Marco Petitto
Assistente/i
  •   Gabriele Ruini
  •   Vincenzo Mele

Legenda
  •   Infortunato


Record e statistiche modifica

 
Statistiche generali

Campionato italiano

  • Stagioni in Serie A: 4
  • Partite disputate: 38
  • Partite vinte: 12
  • Partite perse: 25
  • Partite pareggiate: 1
  • Percentuale di vittorie: 31,57%

Coppe italiane

  • Partecipazioni alla Coppa Italia: 3
  • Partite disputate: 6
  • Partite vinte: 3
  • Partite perse: 3
  • Percentuale di vittorie: 50,00%

Palmarès modifica

Altri piazzamenti modifica

secondo posto: 1949-1950, 1955-1956

Cestisti modifica

  Le singole voci sono elencate nella Categoria:Cestisti della Stamura Basket 1920.

Allenatori modifica

  Le singole voci sono elencate nella Categoria:Allenatori della Stamura Basket 1920.

Settore giovanile modifica

Il settore giovanile stamurino è da sempre uno dei migliori nel panorama cestistico della regione Marche insieme a quello della Victoria Libertas Pesaro. Fin dagli anni '60 ha prodotto (e sta continuando a produrre) talenti di caratura nazionale come Fernando Fattori, medaglia d'argento ai V Giochi del Mediterraneo con la Nazionale Italiana, Massimo Lucarelli, vincitore della Coppa dei Campioni con la Pallacanestro Varese, e Achille Polonara, uno degli attuali pilastri della pallacanestro italiana. Inoltre molti atleti che hanno militato nel settore giovanile biancoverde hanno vestito le divise della varie selezioni under della Nazionale Italiana.

Titoli giovanili

Under 16 3x3: 2019[3]
 
Giocatori del settore giovanile del Campetto Stamura che hanno militato nel massimo campionato italiano

Note modifica

  1. ^ Gianmaria Vacirca nuovo Direttore Generale della Luciana Mosconi Ancona, su sportando.basketball. URL consultato il 16 giugno 2020.
  2. ^ Serie B - Campetto Ancona tornerà Stamura nel prossimo interregionale, su pianetabasket.com. URL consultato il 7 luglio 2023.
  3. ^ Il CAB Stamura Ancona campione d'Italia Under 16 3x3, su fip.it. URL consultato il 7 luglio 2023 (archiviato dall'url originale il 16 giugno 2020).

Collegamenti esterni modifica

  Portale Pallacanestro: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pallacanestro