Apri il menu principale

Stand-up comedy è l'espressione in lingua inglese che indica il cabaret, inteso come spettacolo che si svolge "in piedi" (dal termine «stand-up»; stand-up comedian: "cabarettista") e senza la quarta parete.

Indice

DescrizioneModifica

La commedia stand-up privilegia l'artista. I temi affrontati dal comico stand-up vanno dal politico al sociale. Oltre al classico monologhista, esiste anche il comico one liner (che pronuncia battute secche, non collegate tra loro).

Esempi di comici che hanno segnato una pagina nella stand-up comedy sono Bob Hope, Lenny Bruce, Mort Sahl, George Carlin, Woody Allen, Bill Cosby, Richard Pryor, Louis C.K., Ricky Gervais, Jerry Seinfeld, Ellen DeGeneres, Chris Rock, Ray Romano, Mitch Hedberg, Bill Burr, Bill Hicks, Robin Williams[1], Sarah Silverman ed Eddie Izzard.

In Italia, appartengono a questo genere di spettacolo artisti come Giorgio Gaber, Franca Valeri, Roberto Benigni, Beppe Grillo, Paolo Rossi, Lella Costa, Paolo Hendel, Daniele Luttazzi, Giorgio Montanini, Francesco De Carlo, Edoardo Ferrario, Filippo Giardina, Saverio Raimondo, Maurizio Crozza.

NoteModifica

  1. ^ Williams, Robin, in Treccani.it – Enciclopedie on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 15 marzo 2011. URL consultato il 13 agosto 2016.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàGND (DE7702122-8
  Portale Teatro: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di teatro