La finale della Stanley Cup 2000 è una serie al meglio delle sette gare che ha determinato il campione della National Hockey League per la stagione 1999-2000. Questa è la 108ª edizione della Stanley Cup. Al termine dei playoff i New Jersey Devils, campioni della Eastern Conference, si sfidarono contro i Dallas Stars, vincitori della Western Conference. La serie iniziò il 30 maggio, per poi concludersi il 10 giugno con la conquista da parte dei Devils della Stanley Cup per 4 a 2.[1] I Devils vinsero la loro seconda Stanley Cup, la prima dopo il successo ottenuto nel 1995.

Stanley Cup 2000
Squadre12345*6*Serie
New Jersey Devils 7123024
Dallas Stars  3 2 11 1 1 2
* terminata ai supplementari
FormatoBest of Seven
Periododal 30 maggio al 10 giugno 2000
StadiContinental Airlines Arena (East Rutherford)
Reunion Arena (Dallas)
AllenatoriBandiera del Canada Larry Robinson (New Jersey)
Bandiera del Canada Ken Hitchcock (Dallas)
CapitaniBandiera del Canada Scott Stevens (New Jersey)
Bandiera degli Stati Uniti Derian Hatcher (Dallas)
ArbitriBandiera del Canada Don Koharski (1,3,6)
Bandiera del Canada Bill McCreary (1,4,6)
Bandiera del Canada Kerry Fraser (2,4)
Bandiera del Canada Dan Marouelli (2,5)
Bandiera del Canada Terry Gregson (3,5)
MVPBandiera del Canada Scott Stevens
Rete decisivaBandiera del Canada Jason Arnott (88:20, G6)

Per la formazione del New Jersey fu la seconda finale, mentre per Dallas fu la seconda apparizione consecutiva dopo il titolo ottenuto nel 1999 contro i Buffalo Sabres. Nonostante la posizione di classifica inferiore i New Jersey conclusero la stagione regolare con 103 punti contro i 102 dei texani, conquistando così il fattore campo. L'ultima volta che la squadra detentrice della Stanley Cup perse la finale fu nel 1984, quando i campioni in carica dei New York Islanders furono sconfitti dagli Edmonton Oilers. L'anno successivo sarebbe successo lo stesso ai Devils contro i Colorado Avalanche. Per la prima volta inoltre la finale NHL fu giocata da due franchigie trasferitesi in precedenza in un'altra città, e che già dopo il trasferimento conquistarono il titolo.

I Devils diventarono la sesta squadra nella storia del trofeo a vincere tre gare di finali in trasferta, oltre a pareggiare il proprio record ottenuto nel 1995 di dieci successi lontani dal loro palazzetto.[2] Larry Robinson diventò il quattordicesimo uomo capace di vincere la coppa da giocatore e da allenatore, ma solo il terzo ad essere stato assunto a stagione in corso nel marzo del 2000.[2][3]

Al termine della serie il difensore canadese, nonché capitano dei Devils Scott Stevens fu premiato con il Conn Smythe Trophy, trofeo assegnato al miglior giocatore dei playoff NHL.[4]

Contendenti

modifica
  Lo stesso argomento in dettaglio: Stanley Cup playoff 2000.

New Jersey Devils

modifica
  Lo stesso argomento in dettaglio: New Jersey Devils.

I New Jersey Devils raggiunsero la finale della Stanley Cup per la seconda volta nella loro storia, la prima dopo il titolo del 1995. Conclusero la stagione regolare al quarto posto nella Conference con 104 punti conquistati. Al primo turno superarono per 4-0 i Florida Panthers, mentre al secondo sconfissero i Toronto Maple Leafs per 4-2. Nella finale della Eastern Conference ebbero la meglio sui Philadelphia Flyers per 4-3.

Dallas Stars

modifica
  Lo stesso argomento in dettaglio: Dallas Stars.

I Dallas Stars parteciparono ai playoff per difendere il titolo vinto l'anno prima dopo aver vinto in stagione regolare la Pacific Division con 103 punti. Al primo turno sconfissero 4-1 gli Edmonton Oilers mentre al secondo turno superarono i San Jose Sharks per 4-1. Infine nella finale di Western Conference sconfissero per 4-3 i Colorado Avalanche.

East Rutherford
30 maggio 2000
Dallas Stars  3 – 7
(1-1; 0-3; 2-3)
referto
  New Jersey DevilsContinental Airlines Arena (19.040 spett.)
Arbitri:   Don Koharski
  Bill McCreary

East Rutherford
1º giugno 2000
Dallas Stars  2 – 1
(1-1; 0-0; 1-0)
referto
  New Jersey DevilsContinental Airlines Arena (19.040 spett.)
Arbitri:   Kerry Fraser
  Dan Marouelli

Dallas
3 giugno 2000
New Jersey Devils  2 – 1
(1-1; 1-0; 0-0)
referto
  Dallas StarsReunion Arena (17.001 spett.)
Arbitri:   Terry Gregson
  Don Koharski

Dallas
5 giugno 2000
New Jersey Devils  3 – 1
(0-0; 0-1; 3-0)
referto
  Dallas StarsReunion Arena (17.001 spett.)
Arbitri:   Kerry Fraser
  Bill McCreary

East Rutherford
8 giugno 2000
Dallas Stars  1 – 0
(d.t.s.)
(0-0; 0-0; 0-0; 0-0; 0-0)
referto
  New Jersey DevilsContinental Airlines Arena (19.040 spett.)
Arbitri:   Don Koharski
  Dan Marouelli

Dallas
10 giugno 2000
New Jersey Devils  2 – 1
(d.t.s.)
(0-0; 1-1; 0-0; 0-0)
referto
  Dallas StarsReunion Arena (17.001 spett.)
Arbitri:   Terry Gregson
  Bill McCreary

Roster dei vincitori

modifica
Vincitori della Stanley Cup 2000

 

New Jersey Devils

Portieri: Martin Brodeur, Chris Terreri

Difensori: Ken Sutton, Ken Daneyko, Scott Stevens (C), Colin White, Brad Bombardir, Vladimir Malachov, Scott Niedermayer, Brian Rafalski

Attaccanti: Steve Brûlé, John Madden, Sergej Nemčinov, Steve Kelly, Bobby Holik, Petr Sýkora, Sergej Brylin, Jay Pandolfo, Randy McKay (A), Claude Lemieux, Scott Gomez, Jason Arnott (A), Patrik Eliáš, Krzysztof Oliwa, Aleksandr Mogil'nyj

Staff Tecnico: Larry Robinson (Allenatore), Vjačeslav Fetisov (Ass. Allenatore), Bobby Carpenter (Ass. Allenatore)

  1. ^ (EN) The throwback Devils clinched a nail-biter of a Stanley Cup victory, su sportsillustrated.cnn.com, Sports Illustrated, 19 giugno 2000. URL consultato l'8 luglio 2013.
  2. ^ a b (EN) Devils hit the road hard, su sportsillustrated.cnn.com, Sports Illustrated, 11 giugno 2000. URL consultato l'8 luglio 2013 (archiviato dall'url originale il 25 novembre 2013).
  3. ^ (EN) Even In First Place, Devils Dump Ftorek, su articles.philly.com, philly.com, 24 marzo 2000. URL consultato l'8 luglio 2013.
  4. ^ (EN) Stevens named Stanley Cup MVP, Sports Illustrated, 11 giugno 2000. URL consultato l'8 luglio 2013 (archiviato dall'url originale il 24 dicembre 2013).
  Portale Hockey su ghiaccio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di hockey su ghiaccio