Apri il menu principale
Star Wars: Principessa Leia
fumetto
Principessa Leila fumetto.jpg
Copertina dell'edizione italiana cartonata
Lingua orig.inglese
PaeseStati Uniti
TestiMark Waid
DisegniTerry Dodson, Jordie Bellaire
EditoreMarvel Comics
1ª edizione4 marzo 2015 – 1º luglio 2015
Periodicitàmensile
Albi5 (completa)
Editore it.Panini Comics
1ª edizione it.2 luglio – 3 dicembre 2015
Periodicità it.mensile
Albi it.5 (completa)
Genereazione, fantascienza, fantastico

Star Wars: Principessa Leia (Star Wars: Princess Leia) è una miniserie a fumetti statunitense in cinque parti ambientata nell'universo fantascientifico di Guerre stellari scritta da Mark Waid, disegnata da Terry Dodson e inchiostrata da Jordie Bellaire. Annunciata come miniserie ed uscita mensilmente insieme alle serie regolari Star Wars e Star Wars: Darth Vader, la serie è stata pubblicata negli USA dalla Marvel Comics dal 4 marzo al 1º luglio 2015. In Italia è apparsa nella rivista mensile Star Wars della Panini Comics a partire dal 2 luglio 2015. Il volume raccoglitore è stato poi pubblicato il 9 marzo 2017.

Indice

Storia editorialeModifica

Alla ricerca di uno scrittore, l'editor Jordan D. White contattò Mark Waid, il cui personaggio preferito era Leila Organa.[1] La miniserie è uno dei tre nuovi fumetti a tema Guerre stellari della Marvel annunciati nel mese di luglio 2014, insieme a Star Wars e Darth Vader.[2][3][4] Si tratta di una miniserie indipendente, ma che si trova negli spillati mensili insieme alle serie regolari, al fine di offrire ai lettori un quadro più ampio e una storia più ricca.[1]

TramaModifica

La storia è incentrata sulla Principessa Leila Organa subito dopo i festeggiamenti per la vittoria nella battaglia di Yavin, e si colloca tra il film Una nuova speranza e L'Impero colpisce ancora.

Parte 1Modifica

  • prima pubblicazione USA: 4 marzo 2015
  • prima pubblicazione Italia: Star Wars #2 2 luglio 2015

Il discorso di Leila alla cerimonia per la battaglia di Yavin è composto e privo di emozioni. Delude i piloti della Resistenza, in particolare la pilota ribelle Evaan Verlainem, fiera abitante di Alderaan e difensore delle sue antiche tradizioni. Dopo aver ricevuto il rifiuto del Generale Jan Dodonna di partecipare a qualsiasi missione esplorativa perché su di lei l'Impero ha messo una taglia, Leila si rivolge ad Evaan per aiutarla a trovare gli abitanti rimasti di Alderaan sparsi nella galassia. Dopo aver evitato con uno stratagemma il blocco aereo creato da Luke Skywalker e Wedge, la principessa salta nell'iperspazio alla volta del pianeta Naboo.

Parte 2Modifica

  • prima pubblicazione USA: 18 marzo 2015
  • prima pubblicazione Italia: Star Wars #3 3 settembre 2015

Keren, città del pianeta Naboo. Nel locale Club Deeja si esibisce un coro alderaaniano guidato da Pareece. Leila viene subito riconosciuta da Lord Junn ed indirizzata al locale. Pareece è l'unica componente del coro ad essere informata della distruzione di Alderaan e impedisce agli altri di cercare di comunicare con i loro parenti, trasgredendo così le regole di onestà e rispetto tipiche del suo pianeta natale. Ha occasione però di riscattarsi salvando Leila ed Evaan dall'imboscata in cui stavano cadendo al locale. Il gruppo riunito di alderaaniani lascia il pianeta Naboo per dirigersi al sistema di Sullust. Un componente del coro, Tace, riesce finalmente a comunicare con la propria sorella, Tula, e ad informarla dei suoi spostamenti. Non può sapere però che Tula è un soldato imperiale che la sta manipolando per tracciare i movimenti della Principessa Leila.

Parte 3Modifica

  • prima pubblicazione USA: 29 aprile 2015
  • prima pubblicazione Italia: Star Wars #4 8 ottobre 2015

Nel sottosuolo del pianeta Sullust si trova un'enclave alderaaniana comandata dalla Preservatrice Jora Astane. Mentre Leila cerca di convincere la Preservatrice ad unirsi al loro gruppo, viene intercettata una trasmissione di Tace all'incrociatore imperiale dove si trova la sorella Tula. Leila ed Evaan vengono quindi scambiate per spie ribelli e costrette a fuggire nella grotta dei Divoraroccia. R2-D2 riesce tuttavia a dirigere i mostri mangia-metalli verso l'esercito imperiale sbarcato in cerca della Principessa. A questo punto, Jora Astane e gli alderaaniani rimasti accettano di unirsi al gruppo di Leila.

Parte 4Modifica

  • prima pubblicazione USA: 3 giugno 2015
  • prima pubblicazione Italia: Star Wars #5 5 novembre 2015

Tace viene scoperta ma Leila crede alla sua buona fede e si offre al Comandante Dreed come pedina di scambio per poter riunire le due sorelle. Nel frattempo invia sul pianeta Espirion, abitato da alderaaniani incrociati con la popolazione locale, un'ambasciata composta da Pareece e Jora Astane per raggiungere un accordo col console Rill e il capo Beon Beonel sulla possibilità di ospitare tutti i profughi di Alderaan. La trattiva tuttavia fallisce immediatamente a causa dell'atteggiamento riluttante di Jora Astana, desiderosa di vendicarsi per la poca considerazione che la Principessa Leila le ha dimostrato al momento della cattura di Tace.

Parte 5Modifica

  • prima pubblicazione USA: 1 luglio 2015
  • prima pubblicazione Italia: Star Wars #6 3 dicembre 2015

Con un'astronave camuffata da mezzo di soccorso, Evaan ed il pilota Nien liberano la Principessa dal Comandante Dreed e ritornano sull'astronave di Lord Junn in tempo per veder comparire una flotta di piccole astronavi alderaaniane rispondere all'appello ed unirsi al gruppo. Lo Star-Destroyer imperiale decide di attaccare la flotta e a questo punto Leila trasmette un appello a tutti gli abitanti di Alderaan in ascolto in cui incita a combattere per difendere fino alla fine i principi e gli ideali di tolleranza, saggezza e cultura che hanno sempre contraddistinto la civiltà di Alderaan. Il discorso convince anche il capo Beon Beonel che scatena l'artiglieria di Espirion distruggendo lo Star-Destroyer. I sopravvissuti di Alderaan possono finalmente riunirsi in un'unica comunità su Espirion e Leila nomina Evaan come loro nuova Principessa prima di tornare alla Resistenza e riabbracciare Luke e Ian.

Accoglienza e criticaModifica

Inizialmente considerata inferiore alle altre serie principali, Principessa Leia ha ricevuto recensioni generalmente positive.[senza fonte] Tutti e cinque i numeri sono stati raccolti in un'edizione cartonata, pubblicata il 3 novembre 2015, e successivamente inglobati nel volume Omnibus Heroes For a New Hope il 15 novembre 2016 assieme alle miniserie Star Wars: Chewbacca e Star Wars: Lando.

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) Unapologetically Strong: Mark Waid & Terry Dodson Talk ‘Star Wars: Princess Leia’ [Interview], su comicsalliance.com, 27 luglio 2014. URL consultato l'11 dicembre 2016.
  2. ^ Dan Brooks, SDCC 2014: Inside Marvel's New Star Wars Comics, StarWars.com, 26 luglio 2014. URL consultato il 20 agosto 2016.
  3. ^ Andrew Wheeler, Force Works: Marvel Announces Three New Star Wars Titles From All-Star Creative Teams, Comics Alliance, 26 luglio 2014. URL consultato il 20 agosto 2016.
  4. ^ Joshua Yehl, SDCC 2014: Marvel Announces 3 Star Wars Comics for 2015, IGN, 26 luglio 2014. URL consultato il 20 agosto 2016.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica