Apri il menu principale
Statira
Lingua originaleitaliano
Generetragedia lirica
MusicaSaverio Mercadante
LibrettoDomenico Bolognese
(libretto online)
Fonti letterarieOlympie di Voltaire
Attitre
Prima rappr.8 gennaio 1853
TeatroTeatro San Carlo di Napoli
Personaggi
  • La prima Ministra di Diana che poi si scopre Statira (soprano)
  • Olimpia (mezzosoprano)
  • Cassandro, re di Macedonia (tenore)
  • Antigono, re d'una parte dell'Asia (baritono)
  • Il gran sacerdote (basso)
  • Sacerdoti, sacerdotesse di Diana; guerrieri macedoni, guerrieri asiatici, popolo

Statira è un'opera in tre atti di Saverio Mercadante, su libretto di Domenico Bolognese. La prima rappresentazione ebbe luogo al Teatro San Carlo di Napoli l'8 gennaio 1853.[1]

Gli interpreti della prima rappresentazione furono:[1][2][3]

Personaggio Interprete
Statira Teresa De Giuli Borsi
Olimpia Adelaide Borghi-Mamo
Cassandro Raffaele Mirate
Antigono Gaetano Ferri
Il gran sacerdote Marco Arati

Indice

TramaModifica

L'azione è in Efeso.

Struttura musicaleModifica

  • Sinfonia

Atto IModifica

  • N. 1 - Introduzione e Cavatina di Cassandro Udite, accorrete, fra lieti concenti - A te leggiadra Olimpia (Coro, Cassandro)
  • N. 2 - Duetto fra Cassandro ed Antigone Era un giorno d'orrore, di sangue
  • N. 3 - Cavatina di Statira Ah sempre nel pianto, mia figlia adorata
  • N. 4 - Duetto fra Statira e Olimpia Siccome fior che languido

Atto IIModifica

  • N. 5 - Aria di Antigono Cede, Olimpia, al tuo bel viso (Antigono, Coro)
  • N. 6 - Finale II Scendi, o Diva, e tempra ormai (Coro, Sacerdote, Statira, Cassandro, Antigono, Olimpia)

Atto IIIModifica

  • N. 7 - Aria di Olimpia Oh lieti giorni e placidi (Olimpia, Coro, Sacerdote)
  • N. 8 - Finale III Senza gloria il cor è spento - Deh! mi rendi il tuo perdono - Sovente rammento quegli anni primieri - O bell'ama, affretta affretta - A questo petto stringiti (Cassandro, Statira, Antigono, Coro, Sacerdote, Olimpia)

NoteModifica

  1. ^ a b almanacco di amadeusonline (consultato il 19 aprile 2012)
  2. ^ Elenco dalla scheda del libretto sul sito Libretti d'Opera dell'Università di Padova (consultato il 10 marzo 2012)
  3. ^ Dal libretto per la prima rappresentazione
  Portale Musica classica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica classica