Apri il menu principale

Statistiche della Coppa del Mondo di rugby

vincitori di almeno due edizioni della coppa del mondo di rugby a 15 maschile

1leftarrow blue.svgVoce principale: Coppa del Mondo di rugby.

Nella presente pagina figurano le statistiche della Coppa del Mondo di rugby, competizione istituita nel 1987, aggiornate a tutta l’edizione della Coppa del Mondo 2015.

Sedi e impiantiModifica

Dal 1987 al 2015 il torneo è stato sempre ospitato da nazioni con una grande tradizione rugbystica (i quattro paesi dell'Home Championship Galles, Inghilterra, Irlanda e Scozia più l'Australia, la Francia, la Nuova Zelanda e il Sudafrica). Nel 2019 la coppa ha varcato questi confini con l'edizione disputata in Giappone. Ad oggi l'impianto che ha ospitato più incontri della Coppa del Mondo è il Twickenham Stadium di Londra, con 20 gare, seguito dal Millennium Stadium di Cardiff con 19 gare. Hanno ospitato più di 10 incontri totali anche l'Eden Park di Auckland e il Murrayfield Stadium di Edinburgo. Il Twickenham Stadium e l'Eden Park sono anche gli unici due impianti ad aver ospitato due finali del torneo (rispettivamente nel 1991-2015 e nel 1987-2011). Hanno invece ospitato una finale della coppa l'Ellis Park di Johannesburg (1995), il Millennium Stadium di Cardiff (1999), lo Stadium Australia di Sydney (2003) e lo Stade de France di Saint-Denis (2007).

L'impianto con la maggior capienza della storia del torneo è stato lo Stadium Australia di Sydney nel 2003, con i suoi 83.500 spettatori, mentre l'impianto più piccolo è stato il Netherdale di Galashiels (1999) con una capienza di appena 6.000 spettatori.

Stadio Città Incontri Capacità 1987 1991 1995 1999 2003 2007 2011 2015 2019
Twickenham Stadium   Londra 20 82 000 4 6 10
Millennium Stadium   Cardiff 19 74 500 7 4 8
Eden Park   Auckland 16 60 000 5 11
Murrayfield Stadium   Edinburgo 13 67 500 5 6 2
Lang Park   Brisbane 9 52 500 9
Lansdowne Road   Dublino 9 49 250 4 5
Stade de France   Saint-Denis 8 80 000 1 7
Tokyo Stadium   Chōfu 8 49 970 8
Wellington Regional Stadium   Wellington 8 40 000 8
Stadium Australia   Sydney 7 83 500 7
International Stadium Yokohama   Yokohama 7 72 327 7
Docklands Stadium   Melbourne 7 56 347 7
Stadio Vélodrome   Marsiglia 6 60 000 6
Parc des Princes   Parigi 6 49 000 1 5
Stade de Toulouse   Tolosa 6 37 000 2 4
Stadio Chaban-Delmas   Bordeaux 6 34 500 2 4
Concord Oval   Sydney 6 20 000 6
Ellis Park Stadium   Johannesburg 5 60 000 5
The Stadium   Londra 5 54 000 5
Kings Park Stadium   Durban 5 50 000 5
Loftus Versfeld   Pretoria 5 50 000 5
Subiaco Oval   Perth 5 42 922 5
Sydney Football Stadium   Sydney 5 42 500 5
Ōita Stadium   Ōita 5 40 000 5
Ballymore Stadium   Brisbane 5 24 000 5
Kingsholm   Gloucester 5 16 500 1 4
National Stadium   Cardiff 4 53 000 4
Shizuoka Stadium   Fukuroi 4 50 889 4
Newlands   Città del Capo 4 50 000 4
Toyota Stadium   Toyota 4 45 000 4
Stade Félix Bollaert   Lens 4 41 800 1 3
Free State Stadium   Bloemfontein 4 40 000 3
Athletic Park   Wellington 4 39 000 4
Lancaster Park   Christchurch 4 36 500 4
Stadio della Mosson   Montpellier 4 33 900 4
Forsyth Barr Stadium   Dunedin 4 30 500 4
Stadium MK   Milton Keynes 4 30 500 4
Stadio del Parco Misaki   Kōbe 4 30 312 4
North Harbour Stadium   Auckland 4 30 000 4
Hanazono Rugby Stadium   Higashiōsaka 4 30 000 4
Rotorua International Stadium   Rotorua 4 26 000 1 3
Canberra Stadium   Canberra 4 25 011 4
Rugby Park Stadium   Invercargill 4 20 000 1 3
St James' Park   Newcastle upon Tyne 3 52 387 3
Stadio di Gerland   Lione 3 41 200 3
Boet Erasmus Stadium   Port Elizabeth 3 38 950 3
Stadio della Beaujoire   Nantes 3 38 500 3
Stadio Geoffroy Guichard   Saint-Étienne 3 36 500 3
Carisbrook   Dunedin 3 35 000 3
Waikato Stadium   Hamilton 3 30 000 3
Olympia Park   Rustenburg 3 30 000 3
Willows Sports Complex   Townsville 3 26 500 3
Stadium Taranaki   New Plymouth 3 26 000 3
Kumagaya Rugby Ground   Kumagaya 3 24 000 3
Level-5 Stadium   Fukuoka 3 22 563 3
Basil Kenyon Stadium   East London 3 22 000 3
Central Coast Stadium   Gosford 3 20 059 3
Stade de la Méditerranée   Béziers 3 18 000 1 2
Trafalgar Park   Nelson 3 18 000 3
McLean Park   Napier 3 15 000 1 2
Arena Manawatu   Palmerston North 3 15 000 1 2
Sandy Park   Exeter 3 12 500 3
Wembley Stadium   Londra 2 90 000 2
Villa Park   Birmingham 2 42 788 2
Sapporo Dome   Sapporo 2 41 410 2
Elland Road   Leeds 2 37 900 2
Adelaide Oval   Adelaide 2 33 597 2
Leicester City Stadium   Leicester 2 32 262 2
Umakana Yokana Stadium   Kumamoto 2 32 000 2
Falmer Stadium   Brighton 2 30 700 2
York Park   Launceston 2 19 891 2
Northland Events Centre   Whangarei 2 18 000 2
Welford Road   Leicester 2 16 200 1 1
Kamaishi Recovery Memorial Stadium   Kamaishi 2 16 187 2
Ravenhill Stadium   Belfast 2 12 500 1 1
Stradey Park   Llanelli 2 10 800 1 1
City of Manchester Stadium   Manchester 1 56 000 1
Hampden Park   Glasgow 1 50 000 1
Rugby Park   Hamilton 1 30 000 1
McAlpine Stadium   Huddersfield 1 22 500 1
Ashton Gate   Bristol 1 20 500 1
Stade Ernest-Wallon   Tolosa 1 19 000 1
Stade Lesdiguières   Grenoble 1 18 548 1
Wollongong Showground   Wollongong 1 18 484 1
Stadium Lille Métropole   Villeneuve d'Ascq 1 18 185 1
Parc Municipal des Sports   Brive 1 16 000 1
Danie Craven Stadium   Stellenbosch 1 16 000 1
Racecourse Ground   Wrexham 1 15 500 1
Stadio Armandie   Agen 1 14 000 1
Pontypool Park   Pontypool 1 14 000 1
Stade Jean Dauger   Bayonne 1 13 500 1
Thomond Park   Limerick 1 13 500 1
Cross Green   Otley 1 7 500 1
Sardis Road   Pontypridd 1 7 200 1
Netherdale   Galashiels 1 6 000 1

Statistiche di squadraModifica

Prestazioni di squadraModifica

Al 2015 solo quattro Nazionali hanno sempre acceduto almeno ai quarti di finale: Australia, Francia, Nuova Zelanda e Sudafrica (quest'ultima a partire dalla Coppa del Mondo di rugby 1995, la prima edizione cui fu ammessa). La federazione dell'Unione Sovietica, invitata alla prima edizione del 1987, declinò per motivi politici su pressione del proprio governo, che si lamentò del fatto che il Sudafrica (in cui all'epoca vigeva ancora l'apartheid), pur bandito dalla manifestazione, fosse ancora presente con diritto di voto nell'International Rugby Football Board, organizzatore del torneo[1]. A seguire non prese parte neppure alle qualificazioni dell'edizione 1991. Dei Paesi sorti dopo lo scioglimento dell'Unione gli unici a essersi qualificati alla Coppa al 2019 sono la Georgia e la Russia.

Undici paesi hanno preso parte a tutte le otto edizioni di torneo tenutesi fino al 2019: tutte quelle del Sei Nazioni più Argentina, Australia, Canada, Giappone e Nuova Zelanda; di esse, sono tutte qualificate all'edizione 2023 tranne il Canada.

Dal punto di vista statistico, le edizioni del 2003 e del 2015 presentarono la stessa composizione di squadre ai nastri di partenza, evento che costituisce una singolarità: oltre alle dodici citate, furono presenti a entrambe le edizioni le nazionali di Figi, Georgia, Namibia, Samoa, Stati Uniti, Sudafrica, Tonga e Uruguay.


Squadra Presenze 1987 1991 1995 1999 2003 2007 2011 2015 2019 2023
  Argentina 9 1T 1T 1T QF 1T QF 1T Q
  Australia 9 QF QF QF Q
  Canada 9 1T QF 1T 1T 1T 1T 1T 1T 1T
  Costa d'Avorio 1 1T
  Figi 8 QF 1T 2T 1T QF 1T 1T 1T Q
  Francia 9 QF QF QF Q
  Galles 9 1T 1T QF QF 1T QF Q
  Georgia 5 1T 1T 1T 1T 1T
  Giappone 9 1T 1T 1T 1T 1T 1T 1T 1T QF Q
  Inghilterra 9 QF QF QF 1T Q
  Irlanda 9 QF QF QF 2T QF 1T QF QF QF Q
  Italia 9 1T 1T 1T 1T 1T 1T 1T 1T 1T Q
  Namibia 6 1T 1T 1T 1T 1T 1T
  Nuova Zelanda 9 QF Q
  Portogallo 1 1T
  Romania 8 1T 1T 1T 1T 1T 1T 1T 1T
  Russia 2 1T 1T
  Samoa 8 QF 2T 1T 1T 1T 1T 1T 1T
  Scozia 9 QF QF QF QF QF 1T QF 1T Q
  Spagna 1 1T
  Stati Uniti 8 1T 1T 1T 1T 1T 1T 1T 1T
  Sudafrica 7 QF QF Q
  Tonga 8 1T 1T 1T 1T 1T 1T 1T 1T
  Unione Sovietica R
  Uruguay 4 1T 1T 1T 1T
  Zimbabwe 2 1T 1T

Statistiche individualiModifica

Punteggi per edizioneModifica

Edizione Miglior realizzatore di punti Miglior realizzatore di mete
1987   Grant Fox (123)   Craig Green
  John Kirwan (6)
1991   Ralph Keyes (68)   David Campese
  Jean-Baptiste Lafond (6)
1995   Thierry Lacroix (112)   Jonah Lomu
  Marc Ellis (7)
1999   Gonzalo Quesada (102)   Jonah Lomu (8)
2003   Jonny Wilkinson (113)   Doug Howlett
  Mils Muliaina (7)
2007   Percy Montgomery (105)   Bryan Habana (8)
2011   Morné Steyn (62)   Chris Ashton
  Vincent Clerc (6)
2015   Nicolás Sánchez (97)   Julian Savea (8)
2019   Handré Pollard (69)   Josh Adams (7)

Migliori realizzatori di punti complessiviModifica

 
L'inglese Jonny Wilkinson (qui nel 2009), miglior realizzatore della storia della Coppa del Mondo
Giocatore Periodo Punti
  Jonny Wilkinson 1999-2011 277
  Gavin Hastings 1987-1995 227
  Michael Lynagh 1987-1995 195
  Dan Carter 2003-2015 191
  Grant Fox 1987-1991 170
  Andrew Mehrtens 1995-1999 163
  Chris Paterson 1999-2011 140
  Frédéric Michalak 2003-2015 136
  Gonzalo Quesada 1999-2003 135
  Matthew P. Burke 1995-2003 125
  Felipe Contepomi 1999-2011
  Nicky Little 1999-2011

Migliori realizzatori di mete complessiveModifica

Giocatore Periodo Mete
  Bryan Habana 2007-2015 15
  Jonah Lomu 1995-1999
  Drew Mitchell 2007-2015 14
  Doug Howlett 2003-2007 13
  Adam Ashley-Cooper 2007-2015 11
  Vincent Clerc 2007-2011
  Chris Latham 1999-2007
  Joe Rokocoko 2003-2007
  Rory Underwood 1987-1995
  David Campese 1987-1995 10
  Brian Lima 1991-2007

PlurivincitoriModifica

Dalla prima edizione nel 1987 solo 20 giocatori hanno vinto più di una volta la Coppa del Mondo di rugby con le rispettive rappresentative nazionali. Prima del 2015, complice il fatto che la Coppa non aveva mai visto un vincitore capace di mantenere il titolo nell'edizione successiva (l'Australia vinse il secondo titolo a distanza di 8 anni dal primo e il Sudafrica di 12), l'esclusivo club era composto da sei giocatori, cinque australiani e il sudafricano Os du Randt, campione una prima volta a 22 anni e una seconda a 35 da poco compiuti. Con la vittoria nel 2015 della squadra campione uscente della Nuova Zelanda, quattordici dei trenta uomini che componevano la rosa vittoriosa del 2011 hanno raggiunto i loro sei colleghi plurivincitori[2].

Tra di essi i neozelandesi Sonny Bill Williams, Jerome Kaino e Sam Whitelock presero parte alla striscia record di 14 partite vinte consecutivamente in Coppa del Mondo con la loro nazionale e Richie McCaw fu il primo giocatore a vincere due volte da capitano[3][4].

 
Sonny Bill Williams, per lui 2 titoli mondiali e 14 vittorie consecutive in Coppa
Vittorie Giocatore Edizioni
2   Dan Crowley 1991, 1999
2   John Eales 1991, 1999
2   Tim Horan 1991, 1999
2   Phil Kearns 1991, 1999
2   Jason Little 1991, 1999
2   Os du Randt 1995, 2007
2   Dan Carter 2011, 2015
2   Ben Franks 2011, 2015
2   Owen Franks 2011, 2015
2   Jerome Kaino 2011, 2015
2   Richie McCaw 2011, 2015
2   Keven Mealamu 2011, 2015
2   Ma'a Nonu 2011, 2015
2   Kieran Read 2011, 2015
2   Colin Slade 2011, 2015
2   Conrad Smith 2011, 2015
2   Victor Vito 2011, 2015
2   Sam Whitelock 2011, 2015
2   Sonny Bill Williams 2011, 2015
2   Tony Woodcock 2011, 2015
2   François Steyn 2007, 2019

NoteModifica

  1. ^ (EN) Brendan Gallagher, Russia hope superpower struggle with US will act as a springboard for union back home, in The Daily Telegraph, 13 settembre 2011. URL consultato il 15 gennaio 2012.
  2. ^ (EN) Jack de Menezes, RWC 2015: 14 All Blacks including Richie McCaw and Dan Carter join exclusive two-time World Cup winners' club, in the Independent, 6 novembre 2015. URL consultato l'8 novembre 2015.
  3. ^ (EN) Rugby: All Blacks unchanged for final, in Otago Daily Times, 30 ottobre 2015. URL consultato l'8 novembre 2015 (archiviato dall'url originale il 5 novembre 2015).
  4. ^ (EN) Dan Lucas, New Zealand 34-17 Australia, in The Guardian, 1º novembre 2015. URL consultato l'8 novembre 2015.
  Portale Rugby: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rugby