Apri il menu principale
Stazione Palmer
Palmer Station
Palmer Station Antarctica seaside.jpg
StatoAntartide Antartide[1]
Coordinate64°46′27″S 64°03′11″W / 64.774167°S 64.053056°W-64.774167; -64.053056Coordinate: 64°46′27″S 64°03′11″W / 64.774167°S 64.053056°W-64.774167; -64.053056
Altitudine33 m s.l.m.
Gestita daStati Uniti Stati Uniti
TipoBase permanente
Fondazione1968
PopolazioneEstate: 40 ; Inverno: 15[2]
Mappa di localizzazione: Antartide
Stazione Palmer
Stazione Palmer

La stazione Palmer è una delle basi scientifiche in Antartide gestita dagli Stati Uniti, la cui costruzione si concluse nel 1968. Situata nell'Isola di Anvers, a nord della Penisola Antartica, è la sola stazione antartica di ricerca statunitense situata a nord del circolo polare antartico. La distanza della base dall'equatore è all'incirca la stessa della città di Fairbanks in Alaska, nell'emisfero boreale.

La stazione è stata denominata in onore di Nathaniel Palmer, considerato il primo americano ad essersi recato in Antartide nel 1920.

Come tutte le altre stazioni antartiche americane è gestita dall'United States Antarctic Program (USAP) della National Science Foundation. La stazione può accogliere un massimo di 46 persone. Il contingente estivo è di entità variabile, ma normalmente consiste di una quarantina di persone; la base è abitata durante tutto il corso dell'anno, ma la popolazione scende a 15-20 persone durante l'inverno, periodo dedicato per lo più alle operazioni di manutenzione dopo la stagione di ricerca estiva.

La stazione è dotata di un edificio per il laboratorio biologico, oltre che di un pontile per l'attracco delle imbarcazioni e di una piattaforma per gli elicotteri.

NoteModifica

  1. ^ L'Antartide non appartiene ad alcuno stato, il suo utilizzo internazionale è regolato dal Trattato Antartico per soli scopi pacifici.
  2. ^ Palmer Station, in Geosciences: Polar Programs, National Science Foundation. URL consultato il 10 gennaio 2019.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica