Arezzo
stazione ferroviaria
Stazione di Arezzo-FV.JPG
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàArezzo
Coordinate43°27′40″N 11°52′32″E / 43.461111°N 11.875556°E43.461111; 11.875556Coordinate: 43°27′40″N 11°52′32″E / 43.461111°N 11.875556°E43.461111; 11.875556
LineeFirenze-Roma
Casentinese (LFI)
Arezzo-Sinalunga (LFI)
Appennino Centrale (1886-1945)
Caratteristiche
TipoStazione in superficie, passante, di diramazione
Stato attualeIn uso
Attivazione1866
Binari12
InterscambiAutolinee urbane e interurbane
DintorniCentro Storico
Statistiche passeggeri
al giorno11.000
all'anno4.000.000
Fonte[1]

La stazione di Arezzo è una stazione ferroviaria al servizio dell'omonima città, che si trova sulla linea storica che collega Firenze con Roma. La stazione ha anche due interconnessioni con la linea Direttissima e funge inoltre da capolinea per le ferrovie Arezzo-Stia e Arezzo-Sinalunga della Ferroviaria Italiana.

Indice

StoriaModifica

La stazione di Arezzo è stata inaugurata il 15 marzo 1866[2]. Tra il 1932 e il 1944 ad essa facevano capo quattro linee ferroviarie facenti capo a quattro compagnie diverse, unico caso in Italia assieme alla stazione di Ferrara[3]:

Il primo binario della stazione era a originariamente tre rotaie, per permettere il transito dei treni a scartamento ridotto diretti a Fossato di Vico[4].

Nel 1953 il sovrappasso pedonale ivi presente fu trasferito e ricollocato nella stazione di Massa Centro[5].

Strutture e impiantiModifica

 
La stazione nel 1886, alcuni anni dopo l'apertura con un treno in partenza per Fossato di Vico
 
La stazione al 2010

La stazione dispone di sette binari passeggeri (dall'1 al 6, con l'aggiunta dell'1-Nord) e di un fascio di cinque binari per i treni merci.

Il fabbricato viaggiatori, sviluppato su due piani, si articola in tre volumi: uno centrale più alto e due laterali uguali tra loro. La facciata, nella parte centrale, è ritmata da cinque grandi arcate vetrate a tutto sesto che segnano l'ingresso alla stazione, sormontate da un orologio; lateralmente è invece caratterizzata da una serie continua di finestrature e di aperture che ne accentuano la dimensione orizzontale. Una pensilina esterna, in cemento armato, è posizionata all'altezza delle porte di ingresso.

MovimentoModifica

L'impianto è servito da treni a lunga percorrenza svolti da Trenitalia e dai servizi regionali operati da Trenitalia e Trasporto Ferroviario Toscano nell'ambito dei contratti di servizio stipulati con la Regione Toscana. Il traffico che interessa la stazione è stimato in circa 4 milioni di viaggiatori all'anno[6]. Dal 2015 la stazione è servita da due treni Frecciarossa ad alta velocità da e per Milano.

ServiziModifica

La stazione, che RFI classifica nella categoria "Gold"[7], dispone di:

InterscambiModifica

Di fronte alla stazione effettuano transito o capolinea autolinee urbane e interurbane operate da Etruria Mobilità e Busitalia.

  •   Fermata autobus
  •   Stazione taxi

NoteModifica

  1. ^ Dati Centostazioni S.p.A.
  2. ^ Archivio storico fotografico di Arezzo
  3. ^ Piero Muscolino, Le ferrovie secondarie di Arezzo, Modeltecnica Editrice, Rovigo, 1978, p. 17.
  4. ^ Muscolino, op. cit., p. 43.
  5. ^ Egisto Umberto Borghini, La strada ferrata da Porta ai Quercioli. Un tratto della linea Pisa-La Spezia, Edistudio, Pisa, 1992, ISBN 88-7036-051-2, pp. 91-92.
  6. ^ Dati Centostazioni S.p.A.
  7. ^ Stazioni della Toscana

Altri progettiModifica