Apri il menu principale
Asti
stazione ferroviaria
Facciata Stazione Asti.jpg
Facciata della stazione ferroviaria di Asti
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàAsti
Coordinate44°53′42″N 8°12′28″E / 44.895°N 8.207778°E44.895; 8.207778Coordinate: 44°53′42″N 8°12′28″E / 44.895°N 8.207778°E44.895; 8.207778
LineeTorino-Genova
Chivasso-Asti (senza traffico)
Mortara-Asti (senza traffico)
Asti-Acqui Terme
Asti-Castagnole (uso turistico)
Caratteristiche
TipoStazione in superficie, passante, di diramazione
Stato attualeIn uso
OperatoreRete Ferroviaria Italiana
Attivazione1850
Binari9 (7 + 2 senza banchina)
InterscambiAutobus urbani e interurbani, taxi, parcheggio auto e biciclette
DintorniArazzeria Scassa

La stazione di Asti è la stazione ferroviaria che serve la città piemontese di Asti.

Essa è posta sulla linea Torino-Genova, ed è punto d'origine delle linee per Acqui Terme, per Castagnole, per Chivasso e per Mortara.

Indice

StoriaModifica

Nel 1997 il deposito locomotive annesso alla stazione venne declassato a rimessa.[1]

Strutture e impiantiModifica

La stazione, gestita da Rete Ferroviaria Italiana dispone di un fabbricato viaggiatori che si compone di tre corpi, distinti fra loro, collegati da una galleria in vetro. Il corpo centrale è strutturato su due livelli di cui soltanto il piano terra è aperto al pubblico. Le gallerie in vetro ospitano alcuni servizi commerciali e collegano il corpo centrale ai due laterali; questi due edifici sono molto simili fra loro: si tratta di due strutture su due livelli in muratura, tinteggiati di bianco e di pianta rettangolare.

La stazione dispone di uno scalo merci ed era dotata di un deposito locomotive dotato di piattaforma girevole. È inoltre presente un centro per la manutenzione dei locomotori della Siemens.[2][3]

 
Scorcio aereo sui binari della stazione di Asti

Il piazzale si compone di nove binari destinati al trasporto passeggeri e merci:

  • binario 1: è utilizzato per incroci e precedenze e per i treni che hanno questa stazione come capolinea; in passato era utilizzato per i treni della linea Chivasso-Asti e Asti-Casale-Mortara;
  • binario 2: è il binario di corsa della linea Torino-Genova usato dai treni in direzione Genova;
  • binario 3: è il binario di corsa della linea Torino-Genova usato dai treni in direzione Torino;
  • binari 4 e 9: non dispongono di banchina e vengono utilizzati per incroci e precedenze;
  • binario 5: è utilizzato dai treni della linea 6 del servizio ferroviario metropolitano di Torino;
  • binari 6, 7 e 8: sono utilizzati per i treni che hanno questa stazione come capolinea.

Tutti i binari, salvo il 4 e il 9, sono dotati di banchina, protetti da una lunga pensilina in ferro battuto e collegati fra loro da un sottopassaggio e ascensore.

Sono inoltre presenti numerosi altri binari, non elettrificati, dedicati al servizio merci.

Nel 2006 vennero condotti alcuni lavori di ristrutturazione che riguardarono il fabbricato viaggiatori[4] e il piazzale antistante[5].

ServiziModifica

La stazione, le cui aree commerciali sono gestite da Centostazioni, offre i seguenti servizi:

MovimentoModifica

Servizio ferroviario metropolitano di Torino
Linea SFM 6
   Torino Stura
   Torino Rebaudengo Fossata
             Torino Porta Susa
   Torino Lingotto
   Moncalieri
   Trofarello
   Cambiano-Santena
   Pessione
   Villanova d'Asti
   San Paolo Solbrito
   Villafranca-Cantarana
   Baldichieri-Tigliole
   San Damiano d'Asti
   Asti

La stazione è servita da treni regionali svolti da Trenitalia nell'ambito del contratto di servizio stipulato con la Regione Piemonte e da collegamenti a lunga percorrenza.

La stazione è frequentata da circa 6 milioni di passeggeri annui.[4]

InterscambiModifica

Nel piazzale antistante il fabbricato viaggiatori sono presenti capolinea e fermate degli autoservizi urbani ASP e suburbani GTT e ARFEA, oltre che ai taxi[6].

NoteModifica

  1. ^ Depositi soppressi, in I Treni, anno XVIII, nº 185, Salò, Editrice Trasporti su Rotaie, settembre 1997, p. 4, ISSN 0392-4602 (WC · ACNP).
  2. ^ Siemens investe nella logistica e scommette sull’Italia, su ilsole24ore.com.
  3. ^ Siemens si lancia nel trasporto merci: in Italia un network per la manutenzione dei treni, su repubblica.it.
  4. ^ a b Stazione di Asti (PDF), Centostazioni. URL consultato il 5 ottobre 2009 (archiviato dall'url originale il 25 maggio 2010).
  5. ^ Informativa comune di Asti Archiviato il 21 settembre 2010 in Internet Archive.
  6. ^ Interscambio Treno-Autobus Trenitalia Archiviato il 7 gennaio 2011 in Internet Archive.

BibliografiaModifica

  • Domenico Testa, Vicende storiche della stazione di Asti, Tipografia Minigraf, 1985.

Altri progettiModifica