Stazione di Baronissi

Baronissi
stazione ferroviaria
Baronissi staz ferr.jpg
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàBaronissi
Coordinate40°44′44.88″N 14°46′21.36″E / 40.7458°N 14.7726°E40.7458; 14.7726Coordinate: 40°44′44.88″N 14°46′21.36″E / 40.7458°N 14.7726°E40.7458; 14.7726
Lineeferrovia Mercato San Severino-Salerno
Caratteristiche
Tipostazione in superficie, passante
Stato attualein uso
GestoreRete Ferroviaria Italiana
Attivazione1902
Binari2
Circumsalernitana
Logo treno metropolitano Trenitalia.svg White dot.svg  Salerno
White dot.svg  Salerno Irno
White dot.svg  Fratte Villa Comunale
White dot.svg  Fratte
White dot.svg  Pellezzano
White dot.svg  Acquamela
White dot.svg  Baronissi
White dot.svg  Fisciano
White dot.svg  Mercato San Severino
White dot.svg  Valle di Mercato San Severino
White dot.svg  Castel S. Giorgio-Roccapiemonte
White dot.svg  Lanzara-Fimiani
White dot.svg  Codola
White dot.svg  Nocera Inferiore Mercato
White dot.svg  Nocera Inferiore

La stazione di Baronissi è una stazione ferroviaria posta lungo la linea Salerno–Mercato San Severino, a servizio dell'omonimo comune.

CaratteristicheModifica

La stazione, situata presso il centro del paese e nei pressi della strada che lo collega alla frazione di Sava, è posta tra quella di Acquamela e quella di Fisciano. La stazione è maggiormente servita dalle automotrici ALn 668 e dalle automotrici ALn 663 anche se in recenti anni sono stati utilizzati anche alcuni treni Minuetto[1].

Traffico ferroviario e passeggeriModifica

Il traffico ferroviario è modesto, ma tuttavia di rilevante importanza, vista la vicinanza alle sedi di Lancusi e Fisciano dell'Università degli studi di Salerno, a cui la stazione è collegata da un servizio di autobus. Stando all'orario 2008-2009 delle Ferrovie dello Stato, le partenze giornaliere dalla stazione sono 52, 26 in direzione della stazione di Salerno e 26 in direzione della stazione di Mercato San Severino. La prima partenza in direzione Salerno è alle 6:36, mentre l'ultima è alle 21:09. La prima partenza in direzione Mercato San Severino è alle 6:26, mentre l'ultima è alle 20:46[2]. Da Baronissi, oltre ai treni per Salerno e Mercato San Severino, vi sono corse dirette per Nocera Inferiore, Avellino, Benevento e periodicamente verso Battipaglia, Eboli, Sarno e Cancello.

Il problema del vandalismoModifica

La stazione di Baronissi, purtroppo, è continuamente oggetto di frequenti atti vandalici[3]. Nonostante la sua recente ristrutturazione, il fabbricato viaggiatori è stato ricoperto di graffiti. La maggior parte delle finestre e delle porte presenti nella struttura sono state distrutte. Quella che era l'unica obliteratrice della stazione è stata del tutto rimossa. Il Comune di Baronissi insieme a Trenitalia hanno cercato di limitare questi atti di vandalismo con varie iniziative. La sala d'attesa del prefabbricato è stata data in gestione ad un circolo per anziani, e nel 2000 il piazzale davanti alla stazione è stato completamente riqualificato. La situazione però è migliorata solo di poco, ed attualmente la stazione rimane in una situazione di parziale degrado e abbandono vista la non presenza ne di uffici, ne di personale di Trenitalia visto che gli uffici sono chiusi.

Progetti futuriModifica

Nell'ambito dei progetti di collegamento dell'università alla linea Salerno–Mercato San Severino[4], una delle proposte riguarda una variante di tracciato che, provenendo da Salerno, devii dal tracciato attuale prima della stazione di Baronissi, entri in trincea e attraversi il campus con una o più fermate e raggiunga poi la stazione di Mercato San Severino dal lato nord, quello opposto all'attuale tracciato (evitando così l'inversione per dirigersi verso le stazioni di Codola e Nocera Inferiore[5]). Tale proposta prevede anche l'abbandono dell'attuale fabbricato viaggiatori e la dismissione del tratto ferroviario su cui opera, per procedere alla costruzione poco distante di una nuova stazione al futuro livello dei binari[5].

NoteModifica

  1. ^ Passaggio treni documentato su lestradeferrate.it
  2. ^ Orari e dati movimento treni presi dal sito Trenitalia, su trenitalia.it.
  3. ^ Vandalismo documentato su lestradeferrate.it
  4. ^ Ecosfera, Rpa, Eng.Eco., La cura del ferro [collegamento interrotto], in areAVasta, Numero 5 - 2002, 2002, pp. da pag. 131 a 137. URL consultato il 12 aprile 2011.
  5. ^ a b Roberto Gerundo, Isidoro Fasolino, Carla Eboli, Una metropolitana a servizio del Campus universitario di Fisciano [collegamento interrotto], in areAVasta, Numero 10/11 - 2005, 2005, pp. da pag.208 a 219. URL consultato il 12 aprile 2011.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica