Apri il menu principale
Corniglia
stazione ferroviaria
Corniglia staz ferr FV.jpg
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàVernazza, località Corniglia
Coordinate44°07′06.96″N 9°42′58.9″E / 44.1186°N 9.71636°E44.1186; 9.71636Coordinate: 44°07′06.96″N 9°42′58.9″E / 44.1186°N 9.71636°E44.1186; 9.71636
Lineeferrovia Genova-Pisa
Caratteristiche
TipoStazione in superficie, passante
Stato attualeIn uso
OperatoreRete Ferroviaria Italiana
Attivazione1874
Binari3

La stazione di Corniglia è la terza stazione delle Cinque Terre; è al servizio di Corniglia, una frazione del comune di Vernazza.

Indice

StoriaModifica

La stazione fu inaugurata il 24 ottobre 1874, contestualmente alla tratta ferroviaria Sestri Levante-La Spezia[1], mentre la sopraelevazione del fabbricato viaggiatori risale al 1931[2].

Nell'ambito dei lavori di raddoppio e potenziamento della linea la stazione venne completamente ricostruita, portando la distanza fra le punte estreme degli scambi a 800 m e la lunghezza utile per gli incroci a 567 m. In tale occasione, per evitare imponenti sbancamenti di terreno, fu rialzato di 7 metri il piano del ferro e vennero contestualmente realizzate opere di regimazione dei rivi interessati. Il nuovo fabbricato viaggiatori fu completato nel 1959. Presso l'imbocco della galleria Guvano venne inoltre edificato un fabbricato adibito ad alloggio del personale[3].

Il 15 gennaio 1962 venne inaugurato il raddoppio di binario fra Monterosso e Corniglia, comprendente la fermata di Vernazza[4][5].

Nei mesi di giugno e luglio 2011 la stazione fu servita anche dai "Treni del Mare" gestiti dall'impresa privata Arenaways, fallita di lì a poco.

Strutture e impiantiModifica

La stazione conta di tre binari; il primo è usato prevalentemente dai treni verso La Spezia, il terzo da quelli verso Genova, mentre il secondo, in deviata, consente di realizzare precedenze.

ServiziModifica

La fermata dispone dei seguenti servizi:

  •   Servizi igienici
  •   Bar

MovimentoModifica

La stazione è servita dalle relazioni regionali Trenitalia svolte nell'ambito del contratto di servizio con la Regione Liguria.

NoteModifica

  1. ^ Tra mare e monti da Genova alla Spezia, op. cit. p. 109.
  2. ^ Tra mare e monti da Genova alla Spezia, op. cit. p. 112
  3. ^ Alessandro Mandelli, Il raddoppio della tratta Sestri Levante-La Spezia (parte seconda), in La tecnica professionale, n. 11/novembre 2013, CIFI, Roma, pp. 28-43.
  4. ^ Ordine di Servizio n. 26 del 1962
  5. ^ Tra mare e monti da Genova alla Spezia, op. cit. p. 114.

BibliografiaModifica

  • Franco Castiglioni, Cinque Terre, una ferrovia in I treni, n. 47, febbraio 1985, p. 25.
  • Franco Castiglioni, gallerie delle Cinque Terre' in I treni, n. 186, ottobre 1997, p. 34.
  • Corrado Bozzano, Roberto Pastore, Claudio Serra, Tra mare e monti da Genova alla Spezia, Nuova Editrice Genovese, Genova, 2010. ISBN 978-88-88963-38-9
  • Alessandro Mandelli, Ferrovia delle Cinque Terre in Tutto treno & storia, n. 23, aprile 2010, p. 28.
  • Alessandro Mandelli, Trifase alle Cinque Terre in Tutto treno & storia, n. 24, novembre 2010, p. 22.
  • Alessandro Mandelli, Da Sestri a La Spezia in Tutto treno & storia, n. 25, ottobre 2011, p. 46.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica