Apri il menu principale

Stazione di Domodossola (SSIF)

stazione ferroviaria italiana, capolinea della ferrovia Vigezzina
Domodossola
stazione ferroviaria
Domodossola stazione SSIF.jpg
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàDomodossola
Coordinate46°06′51.55″N 8°17′51.46″E / 46.114319°N 8.297628°E46.114319; 8.297628Coordinate: 46°06′51.55″N 8°17′51.46″E / 46.114319°N 8.297628°E46.114319; 8.297628
Lineeferrovia Domodossola-Locarno
Caratteristiche
Tipostazione interrata, di testa
Stato attualein uso
Attivazione1961
Binari2
Interscambistazione RFI

La stazione di Domodossola della Società Subalpina Imprese Ferroviarie (SSIF) è una stazione ferroviaria, capolinea della ferrovia Domodossola-Locarno ("Vigezzina").

StoriaModifica

La stazione venne attivata nel 1961 (i lavori di costruzione cominciarono nel 1957)[1], sostituendo il capolinea d'origine posto sulla piazza antistante la stazione FS[2][3]. Essa venne ufficialmente inaugurata alla presenza del Ministro dei Trasporti Giuseppe Spataro[4].

Strutture e impiantiModifica

La stazione SSIF è posta sotto il fascio binari della stazione RFI, sito in rilevato; è accessibile attraverso un sottopassaggio che conduce al primo marciapiede e al piazzale esterno della stazione. Conta due binari (lunghi 126 e 76 m[5]), serviti da un'unica banchina centrale. Dalla banchina, attraverso un passaggio pedonale, si può uscire anche su via Piave, la strada che costeggia a Est l'ampio fascio di binari FS.

Immediatamente ad Est della stazione (ma già all'esterno) è sito il deposito rotabili della linea, appena oltre il primo passaggio a livello, sulla citata via Piave.

ServiziModifica

  •   Biglietteria a sportello

InterscambiModifica

NoteModifica

  1. ^ Albé, op. cit., p. 27
  2. ^ Weder, Pfeiffer, op. cit., p. 40
  3. ^ Immagine della piazza antistante della stazione FS con l'ABe 8/8 22 in sosta
  4. ^ Ingegneria Ferroviaria, anno IV, nº 6, giugno 1961, p. 10.
  5. ^ Albé, op. cit., p. 75

BibliografiaModifica

  • Albé, Alessandro, La ferrovia Locarno Domodossola, Nuova Edizioni Trelingue, Viganello-Lugano 1988, 201 p.
  • Weder, Carlo e Pfeiffer, Peter, Centovalli Valle Vigezzo. La ferrovia, il paesaggio, la gente, AS Verlag & Buchkonzept, Zurigo 1997, 128 p.

Altri progettiModifica