Apri il menu principale

Stazione di Genova Quinto al Mare

fermata ferroviaria italiana
Genova Quinto al Mare
già Quinto
stazione ferroviaria
Stazione ferroviaria di Genova Quinto al Mare 01.jpg
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàGenova, località Quinto al Mare
Coordinate44°23′06″N 9°01′14.02″E / 44.385°N 9.02056°E44.385; 9.02056Coordinate: 44°23′06″N 9°01′14.02″E / 44.385°N 9.02056°E44.385; 9.02056
Lineeferrovia Genova-Pisa
Caratteristiche
Tipofermata in superficie, passante
Stato attualein uso
OperatoreTrenitalia
Attivazione1922
Binari2
InterscambiAutobus urbani
 

La stazione di Genova Quinto al Mare (definita anche semplicemente Genova Quinto) è una fermata ferroviaria sulla linea Genova-Pisa fra le stazioni di Genova Quarto dei Mille e Genova Nervi, a servizio del quartiere genovese di Quinto al Mare.

StoriaModifica

 
L'odierno casello in corrispondenza dell'ex fermata di Giuncate
 
Un casello ferroviario in prossimità della radice est dell'ex stazione di Quinto

La prima stazione di Quinto fu aperta il 23 novembre 1868 con l'attivazione della tratta ferroviaria da Genova a Chiavari[1]. La stazione era posta a nord della strada litoranea (attuale via Gianelli) e disponeva di un solo binario passeggeri più un piccolo scalo merci.

Con il raddoppio del binario della linea, attivato il 18 febbraio 1916,[2] si attuò lo spostamento della ferroviaria verso monte, costruendo una nuova stazione più ampia denominata "Quinto al Mare" a sostituzione delle due precedenti.

Negli anni duemila, soppresso il binario tronco lato ovest e lo scalo merci posto a levante rispetto al fabbricato viaggiatori, l'impianto fu declassato a semplice fermata.

Un secondo impianto, costituito da una semplice fermata, era situato qualche centinaio di metri più a ovest, in corrispondenza della Via Argiroffo (progressiva chilometrica 6+660), dalla quale prendeva il nome.

Ancora più a ovest Quinto disponeva di una terza fermata ferroviaria, Giuncate, ubicata poco prima di Bagnara all'altezza dell'attuale depuratore[3]. Posta alla progressiva chilometrica 5+810, tale fermata, così come quella di Via Argiroffo, fu soppressa in occasione dello spostamento a monte della lina attuato nel 1916.

CaratteristicheModifica

La stazione, costituita da due binari collegati da un sottopassaggio, è utilizzata per il traffico metropolitano e regionale, garantendo così un efficiente mezzo di trasporto per il centro cittadino e per la riviera di levante.

Il fabbricato viaggiatori è in larga parte inutilizzato, sono state infatti chiuse la biglietteria e la sala d'attesa. Parte dei locali sono stati locati da RFI ad un'associazione ONLUS.

La stazione dispone di un grande parcheggio di interscambio gratuito realizzato per incentivare la viabilità sostenibile dopo il crollo del ponte Morandi, che un tempo era il piazzale dell'attiguo scalo merci, dismesso da anni.

Nel corso del 2004 la stazione ha subito lavori di ristrutturazione ai locali interni, agli impianti di telecomunicazione ed ai marciapiedi, che sono stati rialzati per permettere un più agevole incarrozzamento.

Genova Quinto al Mare è servita da collegamenti regionali svolti da Trenitalia nell'ambito del contratto di servizio stipulato con la Regione Liguria, quasi tutti ricadenti nel servizio ferroviario urbano di Genova.

ServiziModifica

Nell'ambito della categorizzazione delle stazioni, RFI classifica l'impianto nella categoria silver[4]. Esso dispone di:

  •   Biglietteria automatica
  •   Parcheggio di scambio
  •   Sottopassaggio
  •   Stazione video sorvegliata

InterscambioModifica

Via Fabio Filzi, in cui è ubicata la stazione, dista poche decine di metri da via Angelo Gianelli, in cui si trovano le fermate in entrambe le direzioni della linea di autobus dell'AMT 15, che collega la delegazione di Nervi con il centro cittadino e della linea notturna N2, che attraversa la città dal quartiere di Nervi fino all'estremo opposto.

A poca distanza dalla stazione si trova anche Corso Europa, in cui transita la linea 17, che collega Nervi con il centro della città[5].

NoteModifica

  1. ^ Tra mare e monti da Genova alla Spezia, op. cit. p. 109
  2. ^ Tra mare e monti da Genova alla Spezia, op. cit. p. 110
  3. ^ Pier Luigi Gardella, La metropolitana leggera? Genova l’aveva già nell’800 in Il Giornale on line, 17 settembre 2011.
  4. ^ RFI - Tutte le stazioni in Liguria Archiviato il 20 maggio 2013 in Internet Archive.
  5. ^ Situazione delle rete AMT relativa a luglio 2011

BibliografiaModifica

  • Corrado Bozzano, Roberto Pastore, Claudio Serra, Tra mare e monti da Genova alla Spezia, Nuova Editrice Genovese, Genova, 2010. ISBN 978-88-88963-38-9

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  • Descrizione della stazione, su stazionidelmondo.it. URL consultato il 28 dicembre 2010 (archiviato dall'url originale il 26 gennaio 2011).
  • Storia (PDF), su municipio9levante.comune.genova.it. URL consultato il 27 dicembre 2010 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).