Apri il menu principale

Stazione di Linguaglossa

Linguaglossa
stazione ferroviaria
Linguaglossa train station.jpg
Fabbricato viaggiatori
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàLinguaglossa
Coordinate37°50′29.55″N 15°08′12.12″E / 37.841543°N 15.136701°E37.841543; 15.136701Coordinate: 37°50′29.55″N 15°08′12.12″E / 37.841543°N 15.136701°E37.841543; 15.136701
Lineeferrovia Circumetnea
Caratteristiche
Tipostazione in superficie, passante
Stato attualein uso
Attivazione1895
Binari2

La stazione di Linguaglossa è una stazione ferroviaria sita al km 93+793 della ferrovia Circumetnea a servizio della cittadina omonima.

StoriaModifica

La stazione venne costruita alla quota di 554 m s.l.m. ed entrò in servizio il 1 luglio 1895 con l'apertura del tratto di ferrovia da Lave di Castiglione a Giarre[1]. Il 30 settembre dello stesso anno fu collegata a Catania con l'apertura della tratta Bronte-Lave di Castiglione[1].

 
Prospetto esterno della stazione

La stazione venne minacciata dall'eruzione dell'Etna del 1923 le cui lave si fermarono circa 800 m prima dopo aver distrutto la stazione precedente di Castiglione e un ampio tratto di ferrovia[2].

Strutture e impiantiModifica

La stazione ha un edificio di forma quadrangolare a due elevazioni e corpi laterali con pensilina che lo contorna, posto a nord-est del binario. Ha due binari con scambi elettrici e segnali distinti per binario.

Lo scalo merci è stato soppresso e il piazzale è usato per ricovero; è costituito da un binario parallelo collegato al primo binario e tronco alle due estremità che si dirama verso nord dal primo binario.

MovimentoModifica

La stazione di Linguaglossa è collegata a Giarre e Riposto da 5 treni tutti aventi origine a Randazzo; quattro di essi partono in coincidenza con treni provenienti da Catania Borgo permettendo, previo interscambio, la prosecuzione del periplo del vulcano. In senso inverso partono 5 treni per Randazzo. Tutti i servizi sono effettuati nei soli giorni feriali[3].

L'orario ferroviario del 1975 prevedeva l'effettuazione di 10 coppie di treni distribuiti nell'arco della giornata e per tutti i giorni della settimana; di questi 2 coppie erano solo feriali. Tre treni erano provenienti da Catania mentre, in senso inverso erano 5 le corse giornaliere provenienti da Riposto che raggiungevano Catania[4].

ServiziModifica

  •   Biglietteria a sportello
  •   Sala d'attesa
  •   Servizi igienici
  •   Bar

InterscambiModifica

  •   Fermata autobus FCE

NoteModifica

  1. ^ a b Alessandro Tuzza, Prospetto cronologico dei tratti di ferrovia aperti all'esercizio dal 1839 al 31 dicembre 1926, su trenidicarta.it. URL consultato il 10 novembre 2015.
  2. ^ Cavallaro, p. 47.
  3. ^ Ferrovia Circumetnea, Orario treni in vigore dal 14 settembre 2015 (PDF), su circumetnea.it. URL consultato il 24 dicembre 2015 (archiviato dall'url originale il 25 dicembre 2015).
  4. ^ Orario ferroviario ufficiale Pozzo, in vigore da giugno 1975, Quadro 739, p. 636

BibliografiaModifica

Voci correlateModifica