Apri il menu principale

Stazione di Marzaglia

stazione ferroviaria italiana
Marzaglia
stazione ferroviaria
Scalo merci di Marzaglia - 26 agosto 2015.jpg
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàModena, frazione Marzaglia
Coordinate44°39′12.2″N 10°50′28.43″E / 44.653389°N 10.841231°E44.653389; 10.841231Coordinate: 44°39′12.2″N 10°50′28.43″E / 44.653389°N 10.841231°E44.653389; 10.841231
Lineeferrovia Milano-Bologna
Caratteristiche
TipoScalo in superficie, passante
Stato attualeIn uso
Attivazione2014
Binari2 passanti + 25 di scalo

La stazione di Marzaglia è uno scalo merci[1] posto nel comune di Modena, a metà strada tra le frazioni di Cittanova e Marzaglia, sulla nuova variante di tracciato tra Rubiera e Modena sulla ferrovia Piacenza-Bologna.

Indice

StoriaModifica

Lo scalo, progettato nel contesto della variante di tracciato tra Modena e Rubiera della ferrovia Bologna-Milano, sostituirà gli scali merci di Modena e Rubiera che saranno dismessi.

La realizzazione complessiva dell'impianto, i cui lavori sono iniziati il 3 ottobre 2005, è costata 129 milioni di euro, mentre per la fase di potenziamento (che sarebbe dovuta finire nel 2016) ce ne sono voluti altri 10.[2]

Dopo l'attivazione dei primi tre binari, lo scalo di Marzaglia è stato infine reso operativo il 9 gennaio 2019, con il primo treno operato da DB Cargo e proveniente da Limburg (Germania) con un carico di argilla,[3] destinata al distretto della ceramica di Sassuolo.

Strutture e impiantiModifica

Lo scalo, che si estende su una superficie di circa 350.000 m², disporrà di 25 binari utilizzati per il carico/scarico container, presa e consegna e carico/scarico per il trasporto diffuso[2]; possiede anche un Posto Periferico Multistazione, segnaletica complementare e attrezzature per l'esercizio in telecomando, segnalamento luminoso di protezione e partenza, dei portali T.E. e il Sotto Sistema di Terra SCMT[1].

MovimentoModifica

Lo scalo effettua solo traffico merci di container e trasporto diffuso; opererà anche presa e consegna dei convogli[2].

La potenzialità dello scalo a regime prevede un movimento di circa tre milioni di tonnellate di merci all'anno.

NoteModifica

BibliografiaModifica

Voci correlateModifica