Apri il menu principale
Pantano Borghese
stazione ferroviaria
Pantano Borghese staz ferr 1.jpg
Il fabbricato viaggiatori nel 2010
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàMonte Compatri, frazione Laghetto
Coordinate41°51′55.27″N 12°42′25.65″E / 41.865354°N 12.707126°E41.865354; 12.707126Coordinate: 41°51′55.27″N 12°42′25.65″E / 41.865354°N 12.707126°E41.865354; 12.707126
LineeRoma-Fiuggi-Alatri-Frosinone dal 1916 al 1984
Roma-Pantano dal 1984 al 1996
Caratteristiche
TipoStazione in superficie, passante
Stato attualeDismessa
Attivazione1916
Soppressione1996
Binari3
InterscambiAutobus urbani ed extraurbani
DintorniFermata Monte Compatri-Pantano della linea C

La stazione di Pantano Borghese era una stazione ferroviaria posta inizialmente sulla ferrovia Roma-Fiuggi-Alatri-Frosinone e dal 1984 sulla Roma-Pantano, divenuta poi Roma-Giardinetti. Serviva le località di Laghetto e Pantano Borghese, situate parte nel comune di Roma e parte nel comune di Monte Compatri.

Indice

StoriaModifica

 
Veduta interna della stazione nel 1988
 
Il magazzino ferroviario nel 1988

La stazione di Pantano venne inaugurata il 12 giugno 1916 in concomitanza con l'apertura al servizio del tronco da Roma a Genazzano della ferrovia Roma-Frosinone[1].

A causa di lavori di raddoppio iniziati nel 1996[2], la stazione venne soppressa e sostituita da un nuovo impianto, aperto nel 2006[3] e richiuso due anni dopo a causa dei lavori di trasformazione per la linea C[4].

Nel 1999 venne chiuso anche il tratto Torrenova-Grotte Celoni per ammodernamenti[1].

Strutture e impiantiModifica

 
L'ex fabbricato viaggiatori adibito ad abitazione privata

La stazione disponeva di un fabbricato viaggiatori, dalla soppressione divenuto abitazione privata, di uno scalo merci e di 3 binari passanti serviti da banchine. Accanto al fabbricato di stazione trovavano posto i servizi igienici.

L'attiguo scalo merci era composto da un magazzino e da un piano caricatore. Non era presente il tronchino in quanto lo scalo utilizzava come binario di raccordo lo stesso binario 1[5].

ServiziModifica

La stazione disponeva di:

  •   Biglietteria a sportello
  •   Sala d'attesa
  •   Servizi igienici

InterscambiModifica

NoteModifica

  1. ^ a b La Storia
  2. ^ La ferrovia dal 1984 al 2000, coll. est.
  3. ^ "Notizia flash" su "I Treni" n. 279 (marzo 2006), p. 9.
  4. ^ Metro C: chiuso tratto Roma-Pantano, nuovo capolinea a Giardinetti.
  5. ^ Si veda l'immagine d'epoca a fianco.

BibliografiaModifica

  • Goffredo Bendinelli, Luigi Canina (1795-1856): le opere i tempi, Società di storia, arte e archeologia, Accademia degli immobili, 1953.
  • Mario Fornaseri, La regione vulcanica dei Colli Albani: Vulcano Laziale, Consiglio nazionale delle ricerche, 1963.
  • Ugo Mancini, Lotte contadine e avvento del fascismo nei Castelli Romani, Armando Editore, 2002.
  • Vittorio Formigari e Piero Muscolino, Le tramvie del Lazio: storia dalle origini, Calosci, 2004.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica