Stazione di Pino-Tronzano

stazione ferroviaria italiana
Pino-Tronzano
stazione ferroviaria
Pino-Tronzano - stazione ferroviaria - fabbricato viaggiatori.jpg
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàMaccagno con Pino e Veddasca (frazione Pino sulla Sponda del Lago Maggiore)
Coordinate46°05′55.32″N 8°44′13.42″E / 46.0987°N 8.73706°E46.0987; 8.73706Coordinate: 46°05′55.32″N 8°44′13.42″E / 46.0987°N 8.73706°E46.0987; 8.73706
LineeCadenazzo-Luino
Novara-Pino
Caratteristiche
Tipostazione in superficie, passante
Stato attualein uso
GestoreRete Ferroviaria Italiana
Attivazione1882
Binari2+1tronco
Rete celere ticinese
Linea S 30
White dot.svg  Bellinzona
White dot.svg  Giubiasco S 10 S 50
White dot.svg  Sant'Antonino
White dot.svg  Cadenazzo S 20
White dot.svg  Quartino
White dot.svg  Magadino-Vira
White dot.svg  San Nazzaro
White dot.svg  Gerra (Gambarogno)
White dot.svg  Ranzo-Sant'Abbondio
White dot.svg  Pino-Tronzano
White dot.svg  Maccagno
White dot.svg  Colmegna
White dot.svg  Luino
White dot.svg  Porto Valtravaglia
White dot.svg  Caldè
White dot.svg  Laveno-Mombello (→ FNM)
White dot.svg  Sangiano
White dot.svg  Besozzo
White dot.svg  Travedona-Biandronno
White dot.svg  Ternate-Varano Borghi
White dot.svg  Mornago-Cimbro
White dot.svg  Besnate
White dot.svg  Gallarate S 40 SM

La stazione di Pino-Tronzano è una stazione ferroviaria che serve i centri abitati di Pino sulla Sponda del Lago Maggiore, frazione di Maccagno con Pino e Veddasca, e Tronzano Lago Maggiore.

È posta sul tronco comune alle linee Cadenazzo-Luino e Novara-Pino; costituisce la stazione in territorio italiano più prossima al confine svizzero.

StoriaModifica

La stazione fu attivata nel 1882, contemporaneamente all'apertura della linea da Novara al confine elvetico, realizzata per collegare la linea del Gottardo con la pianura padana e il porto di Genova.

Pur essendo collocata a ridosso del confine italo-svizzero, per via delle ridotte dimensioni degli impianti (dovute al poco spazio edificabile) lo scalo non ebbe mai il ruolo formale di stazione di confine: le operazioni doganali in territorio italiano vengono infatti espletate presso la stazione di Luino, posta 14 chilometri più a sud.

Strutture ed impiantiModifica

Il fabbricato viaggiatori è costruito nel classico stile ferroviario italiano: una struttura squadrata e regolare a due piani, con pareti esterne intonacate: il pianterreno ospita uffici, locali tecnici, biglietteria e sala d'attesa, il secondo alloggi per il personale ferroviario (poi caduti in disuso). La stazione è stabilmente presenziata da un dirigente movimento.

Il sedime consta di due binari passanti, entrambi serviti da una banchina con attraversamento a raso, più un binario tronco sul lato in direzione Luino, a servizio dello scalo merci.

MovimentoModifica

La stazione è servita dai treni della linea S30 della rete celere del Canton Ticino, eserciti da TiLo con frequenza bioraria sulla relazione Bellinzona/Cadenazzo-Luino/Malpensa Aeroporto[1].

NoteModifica

  1. ^ Orario (pdf) (PDF), su tilo.ch. URL consultato il 23 gennaio 2012 (archiviato dall'url originale il 4 gennaio 2014).

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica