Stazione di Riazzino

Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando la stazione in uso fino al 2008, vedi Stazione di Riazzino-Cugnasco.
Riazzino
stazione ferroviaria
Riazzino 140515.jpg
Localizzazione
StatoSvizzera Svizzera
LocalitàRiazzino
Coordinate46°10′31.21″N 8°53′11.03″E / 46.175336°N 8.886397°E46.175336; 8.886397Coordinate: 46°10′31.21″N 8°53′11.03″E / 46.175336°N 8.886397°E46.175336; 8.886397
Lineeferrovia Bellinzona-Locarno
Caratteristiche
Tipofermata in superficie, passante
Stato attualein uso
Attivazione2008
Binari1

La stazione di Riazzino è una fermata ferroviaria posta sulla linea Bellinzona-Locarno. Situata in un'exclave del comune di Locarno, serve la località di Riazzino.

StoriaModifica

La fermata venne aperta all'esercizio nel 2008[1] (l'inaugurazione ufficiale avvenne solo l'anno seguente, il 3 settembre 2009[2]). La fermata sostituì, per quanto attiene il servizio viaggiatori, la stazione di Riazzino-Cugnasco, posta a 900 m[3] di distanza in direzione di Cadenazzo.

Strutture e impiantiModifica

La fermata è dotata di un binario per il servizio viaggiatori.

MovimentoModifica

Rete celere ticinese
Linea S20
   Castione-Arbedo S10 S50
   Bellinzona
   Giubiasco S10 S50 S90
   Sant'Antonino
   Cadenazzo S30
   Riazzino
   Gordola
   Tenero
   Locarno (→ FART)

Al 2015 la fermata è servita, con cadenza semi-oraria (rinforzata alle ore di punta), dai treni regionali della linea S20 della rete celere del Canton Ticino e da un RegioExpress Locarno-Lugano[4].

ServiziModifica

La fermata è dotata di un sistema elettronico di informazione sulla circolazione dei treni.

  •   Biglietteria automatica

InterscambiModifica

La stazione assicura, presso la fermata Riazzino, Stazione, l'interscambio con l'autolinea 62.311 Locarno-Bellinzona[5].

  •   Fermata autobus

NoteModifica

  1. ^ Nuova fermata regionale FFS di Riazzino-Cugnasco., Ferrovie federali svizzere. URL consultato il 24 novembre 2014 (archiviato dall'url originale il 18 agosto 2016).
  2. ^ Inaugurata la nuova fermata delle FFS di Riazzino., Ferrovie federali svizzere. URL consultato il 24 novembre 2014 (archiviato dall'url originale il 29 novembre 2014).
  3. ^ Wägli, op. cit., p. 73
  4. ^ Orario ufficiale Svizzera 2015 (versione PDF), quadro 632 (PDF), Ufficio federale dei trasporti. URL consultato il 24 novembre 2014.
  5. ^ Orario ufficiale Svizzera 2015 (versione PDF), quadro 62.311 (PDF), Ufficio federale dei trasporti. URL consultato il 24 novembre 2014.

BibliografiaModifica

  • Hans G. Wägli, Bahnprofil Schweiz CH+, AS Verlag & Buchkonzept, Zurigo 2010, 203 p.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica