Stazione di Roma Monte Mario

fermata ferroviaria italiana
Roma Monte Mario
stazione ferroviaria
già Sant'Onofrio
Stazione Monte Mario fronte.jpg
L'ingresso lato via Trionfale, con l'edificio nuovo (sx) e vecchio (dx) della stazione
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàRoma
Coordinate41°56′20.76″N 12°25′18.48″E / 41.9391°N 12.4218°E41.9391; 12.4218Coordinate: 41°56′20.76″N 12°25′18.48″E / 41.9391°N 12.4218°E41.9391; 12.4218
Lineeferrovia Viterbo-Roma
Caratteristiche
TipoFermata in superficie, passante
Stato attualeIn uso
Binari2
InterscambiAutolinee urbane
Statistiche passeggeri
al giorno4929 (2007)
all'anno1 798 903 (2007)
Fonte[1]
 
Mappa di localizzazione: Roma
Roma Monte Mario
Roma Monte Mario

La stazione Monte Mario è una fermata ferroviaria sulla linea F.S. Roma - Viterbo; si trova al limite settentrionale del quartiere Primavalle, nel quattordicesimo Municipio ed è a servizio di un settore di Monte Mario ricompreso a grandi lieee tra il Forte Trionfale, il suburbio Della Vittoria e il tratto più settentrionale dell'area urbana di Torrevecchia.

Si trova nelle immediate vicinanze dell'istituto tecnico industriale "Enrico Fermi" e dell'ex ospedale psichiatrico "Santa Maria della Pietà", riconvertito a sede di uffici pubblici comunali e della Azienda Sanitaria Locale RM1.


StoriaModifica

La stazione, in origine denominata "Sant'Onofrio", venne attivata prima del 1916[2].

Assunse la denominazione di "Monte Mario" prima del 1927[3].

Strutture e impiantiModifica

La stazione, gestita da Rete Ferroviaria Italiana, dispone di un fabbricato viaggiatori che ospita le banchine coperte e la biglietteria automatica (presente anche un bar / edicola attualmente chiuso).

 
Vista dei binari della stazione in direzione Viterbo

Originariamente denominata Sant'Onofrio e dotata di tre binari (due per il servizio viaggiatori e uno per lo scalo merci), dopo i lavori di raddoppio della linea Roma-Viterbo i binari sono stati ridotti a due, con dismissione dello scalo merci e la realizzazione di un parcheggio di scambio in sua vece.

Tra il 29 dicembre 1999 e il 28 maggio 2000 la stazione fu il capolinea provvisorio della linea per i treni provenienti da Cesano e da Viterbo, durante i lavori per il completamento del raddoppio della linea tra Roma Monte Mario e Roma San Pietro[4].

Con il ripristino del servizio tra Roma S. Pietro (poi nel 2001 Roma Ostiense e nel 2014 Roma Tiburtina)-Viterbo il piazzale antistante la stazione (via Cesare Castiglioni) è divenuto il capolinea di diverse linee che collegano Monte Mario e zone limitrofe al centro della città[5].

Nel giugno 2007 la stazione fu oggetto di un intervento di arte contemporanea permanente realizzato dai designer Matteo Milaneschi e Andrea Venanzi, nell'ambito del più ampio progetto Qart[6], in collaborazione con RFI.

MovimentoModifica

Trenitalia
Linea FL 3 
   Viterbo Porta Fiorentina
   Viterbo Porta Romana
   Tre Croci
   Vetralla
   Capranica-Sutri
   Oriolo
   Manziana-Canale Monterano
   Bracciano
   Vigna di Valle
   Anguillara
 limite tariffa urbana
   Cesano di Roma
   Olgiata
   La Storta - Formello
   La Giustiniana
   Ipogeo degli Ottavi
   Ottavia
   Roma San Filippo Neri
   Roma Monte Mario
   Gemelli
   Roma Balduina
   Appiano
      Valle Aurelia
   Roma San Pietro  
   Quattro Venti
   Roma Trastevere    
        Roma Ostiense    
      Roma Tuscolana    
      Roma Tiburtina    

La stazione è servita dalle relazioni regionali svolte da Trenitalia sulla ferrovia Roma-Viterbo e dalla relazione FL3.

ServiziModifica

La stazione, che RFi classifica nella categoria Silver[7], dispone di:

  •   Biglietteria automatica
  •   Distributore automatico di bibite e snack

InterscambiModifica

NoteModifica

  1. ^ Stazioni del compartimento di Roma (PDF), su RFI, 19 dicembre 2008. URL consultato il 15 giugno 2016.
  2. ^ Compare nell'orario ferroviario dell'8 febbraio 1916, riprodotto in Vittorio Formigari, Piero Muscolino, La metropolitana a Roma, Calosci - Cortona, 1983, a p. 250
  3. ^ Orario ferroviario del 1º novembre 1927, riprodotto in Vittorio Formigari, Piero Muscolino, La metropolitana a Roma, Calosci - Cortona, 1983, a p. 251
  4. ^ Mobilità _Ferro
  5. ^ Paolo Boccacci, I bus? Tutte navette alla volta del metrò, in la Repubblica, 28 giugno 2000. URL consultato il 17 ottobre 2012.
  6. ^ Murales e graffiti dei writers per abbellire le stazioni, in la Repubblica, 28 giugno 2007. URL consultato il 17 ottobre 2012.
  7. ^ Stazioni del Lazio, Rete Ferroviaria Italiana. URL consultato il 14 ottobre 2012 (archiviato dall'url originale il 12 maggio 2012).

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN304910613