Apri il menu principale
Santo Stefano Lodigiano
già Santo Stefano al Corno
già Santo Stefano

stazione ferroviaria
Santo Stefano Lodigiano - stazione ferroviaria - lato strada.jpg
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàSanto Stefano Lodigiano
Coordinate45°07′19.92″N 9°43′25.93″E / 45.1222°N 9.72387°E45.1222; 9.72387Coordinate: 45°07′19.92″N 9°43′25.93″E / 45.1222°N 9.72387°E45.1222; 9.72387
Lineeferrovia Milano-Bologna
Caratteristiche
TipoFermata in superficie, passante
Stato attualeIn uso
OperatoreRete Ferroviaria Italiana
Attivazione1861
Binari2

La stazione di Santo Stefano Lodigiano è una fermata ferroviaria posta sulla linea Milano-Bologna, a servizio dell'omonimo comune.

StoriaModifica

 
Il piazzale binari

La stazione entrò in funzione nel 1861, quando fu aperto all'esercizio il tronco ferroviario da Milano a Piacenza[1].

Posta nei pressi del piccolo centro abitato di Santo Stefano, ne seguì le variazioni toponomastiche, divenendo prima "Santo Stefano al Corno"[2] e quindi "Santo Stefano Lodigiano".

La linea, costruita a semplice binario, fu raddoppiata alla fine del XIX secolo, lasciando tuttavia il ponte sul Po a binario unico, fino al 1931 quando anch'esso fu raddoppiato[3], Santo Stefano divenne quindi punto di passaggio tra il tratto a binario singolo e il tratto a binario doppio.

Attiva inizialmente come stazione, è stata poi declassata a fermata nei primi anni '80[4].

Negli anni successivi al declassamento la stazione si è venuta a trovare in una situazione di profondo degrado con problemi alla biglietteria automatica, alla sala d'attesa, agli avvisi sonori e al sottopassaggio[4], situazione a cui si è cercato di porre rimedio nel 2012 con una serie di lavori di restauro che hanno anche dotato la stazione di un impianto di videosorveglianza[5].

Strutture e impiantiModifica

La fermata conta 2 binari[6], uno per ogni senso di marcia, serviti da 2 banchine laterali collegate da un sottopassaggio[6]. Il fabbricato viaggiatori, risalente all'epoca di apertura della linea, è un piccolo edificio a due piani contenente una sala d'aspetto[6].

In passato, era presente un piccolo scalo merci, fornito di un magazzino merci ancora esistente.

MovimentoModifica

La stazione è servita da treni regionali Trenord in servizio sulla tratta Milano-Piacenza, cadenzati a frequenza oraria[7].

ServiziModifica

La stazione è classificata da RFI nella categoria "Bronze"[8] e offre i seguenti servizi:

  •   Biglietteria automatica
  •   Sala d'attesa

NoteModifica

  1. ^ Silvio Gallio, Oggi è un’ora di viaggio, Bologna, CLUEB, 2009, ISBN 978-88-491-3173-4.
  2. ^ Orario del 1911
  3. ^ Quando il primo ponte ferroviario unì due terre sulla frontiera del Po Archiviato l'8 dicembre 2015 in Internet Archive. Il Cittadino, 18 settembre 2014
  4. ^ a b Santo Stefano, il degrado è di casa Il Cittadino, 11 aprile 2012
  5. ^ Santo Stefano, via al cantiere per la "nuova" stazione Il Cittadino, 15 giugno 2012
  6. ^ a b c Piccole stazioni dimenticate Il Giorno, 28 gennaio 2010
  7. ^ Orario Trenitalia 2011, quadro 45
  8. ^ Le stazioni oggi in: Lombardia Archiviato il 14 settembre 2015 in Internet Archive. rfi.it

Altri progettiModifica