Stefano Cassetti

attore

Stefano Cassetti (Brescia, 4 settembre 1974) è un attore italiano, attivo in produzioni italiane ed estere.

BiografiaModifica

Stefano Cassetti nasce a Brescia, e dopo il liceo si trasferisce a Milano per sette anni. Nel 1999 si laurea Dottore in Disegno Industriale presso il Politecnico di Milano. Essendo Cultore della Materia al Politecnico di Milano e insegnante di ruolo, nel 2000 inizia inaspettatamente la carriera di attore a Parigi come protagonista del film francese Roberto Succo del regista Cedric Kahn e che l’anno seguente viene selezionato al Festival di Cannes nella competizione ufficiale, valendogli la nomination ai Premi César 2002 come migliore promessa maschile.

Da allora grazie alle quattro agenzie europee che lo rappresentano, è chiamato regolarmente a far parte del cast di films e serie-tv in Francia, Italia e Germania.

Si ricordano tra gli altri Nemmeno il destino di Daniele Gaglianone (Vincitore Rotterdam Film Festival 2004) e Il resto della notte di Francesco Munzi (Quinzaine des Realisateurs 2008). Nel 2007 la serie tv francese La Commune  di Jacques Audiard con Tahar Rahim prodotta da CanalPlus. Nel 2010 è accanto a Lio e Michel Galabru nel primo film di Katell Quillévéré, Un Poison violent (Prix Jean Vigo e Quinzaine de Realisateurs).

L'anno successivo é protagonista dell’opera prima di Estelle Larrivaz, Le Paradis des bêtes, con Geraldine Pailhas et Muriel Robin. Nel 2013 è protagonista de Il terzo tempo di Enrico Maria Artale con Lorenzo Richelmy (Festival di Venezia) e in Giovane e Bella di François Ozon con Marine Vacth e Charlotte Rampling (Festival di Cannes). Nel 2014 interpreta il diavolo nel remake omonimo di Rosemary's Baby, miniserie televisiva americana di Agnieszka Holland per la NBC con Zoe Saldana e Jason Isaacs.

Nel 2017 partecipa alla serie francese Zone Blanche 1 acquistata da Netflix (Black spot) e nella più seguita serie francese all’estero Engrenages 6 (Spiral), oltre al film di e con Valeria Bruni Tedeschi, I Villeggianti. Nel 2018 torna a Cannes con l’opera prima di Vanessa Filho dal titolo Gueule d'Ange accanto a Marion Cotillard, selezionato per la Caméra d'or di Un Certain Regard.

Nel 2017 arriva il suo primo e unico ruolo “leggero” nella commedia blockbuster bollywoodiana L’incredibile viaggio del Fakiro di Ken Scott accanto a Berenice Bejo e alla star indiana Dhanush. Dopo una breve parentesi nel teatro tedesco (in lingua tedesca) presso il Volksbühne di Berlino accanto a Ingrid Caven e Helmut Berger con la regia del cineasta catalano Albert Serra, torna nei panni del cattivo nella popolare serie italiana Un Passo dal Cielo 5.

Nel 2019 veste i panni del padre di Franco Nero nel film tedesco Il caso Collini, regia di Marco Kreuzpaintner con Elyas M'Barek, tratto dal bestseller omonimo di Ferdinand von Schirach. Nel 2020 partecipa alla serie Netflix Into the Night, scritta dal produttore e showrunner Jason George (Narcos, Nashville, Scandal) e ispirata al romanzo polacco di fantascienza The Old Axolotl scritto da Jacek Dukaj.

FilmografiaModifica

CinemaModifica

TelevisioneModifica

  • Beau Masque, film TV, Francia (2005)
  • Liberata, film TV, Francia (2005)
  • La Commune, serie TV, Francia (2007)
  • L'arche de Babel, film TV, Francia (2008)
  • Riens dans les poches, film TV, Francia (2009)
  • Rosemary's Baby, miniserie televisiva, Stati Uniti (2014)
  • Weihnachten Für Anfänger, film TV, Germania (2014)
  • Non uccidere, serie TV, Italia (2015)
  • Maria Mafiosi, film TV, Germania (2016)
  • Engrenages 6 (Spiral), film TV, Francia (2017)
  • Black spot (Zone Blanche), film TV, Francia (2017)
  • Un passo dal cielo, serie TV, Italia (2019)
  • Into the Night, serie TV, Belgio (2020)
  • Harter Brocken, film TV, Germania (2020)

DoppiatoriModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN87255270 · ISNI (EN0000 0001 1937 2427 · LCCN (ENno2003073854 · BNF (FRcb14162435c (data) · BNE (ESXX1532677 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-no2003073854