Apri il menu principale

Stefano de Maza Gatto, conosciuto come Stefano Felis[1] (Bari, 20 gennaio 1538Bari, 25 settembre 1603), è stato un compositore italiano.

Stefano Felis visse a Bari, Praga e Napoli, dove frequentò il circolo musicale di Gesualdo da Venosa. È considerato il maggior esponente della scuola musicale barese, e fra i più importanti dell'area meridionale italiana dell'epoca. Sacerdote, didatta e maestro di cappella, pubblicò numerosi libri di madrigali, mottetti e messe; purtroppo, solo una piccola parte parte della sua produzione musicale profana è sopravvissuta, mentre quella sacra sembra essersi tramandata integralmente. Ebbe probabilmente tra i suoi allievi Giovanni Battista Pace, Giovanni Donato Vopa, Pomponio Nenna e, secondo alcuni critici, Carlo Gesualdo.

Indice

NoteModifica

  1. ^ Dinko Fabris, La musica a Bari: dalle cantorie medievali al Conservatorio Piccinni, Bari, Levante, 1993, p. 46.

BibliografiaModifica

  • Patricia Ann Myers, Stefano Felis in «New Grove Dictionary»;
  • Angelo Pompilio, Stefano Felis in «Dizionario della Musica e dei Musicisti».

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN62463631 · ISNI (EN0000 0000 1456 8714 · SBN IT\ICCU\MUSV\025624 · LCCN (ENn99003803 · GND (DE123776228 · BNF (FRcb15585674s (data) · CERL cnp01234442