Stefano Poda

regista teatrale, scenografo e coreografo italiano

Stefano Poda (Trento, 1973) è un regista teatrale, scenografo, coreografo, costumista e designer italiano.

Opere principali modifica

Dal 1994 ha realizzato più di 100 spettacoli in tutto il mondo, fra i quali numerose coproduzioni presso le maggiori case d'opera internazionali.

Il suo Faust al Teatro Regio di Torino nel 2015, coproduzione con la Israeli Opera di Tel Aviv e l’Opera de Lausanne (Unitel Classica, DVD, BLU-RAY C Major), è stato trasmesso nei cinema di tutto il mondo, così come Turandot nel 2018 (DVD Unitel Classica / C Major, streaming di Operavision), o Thaïs di Massenet nel 2008 al Teatro Regio di Torino (DVD e Blu-ray RAI / Arthaus Musik).

Tra i titoli più rappresentativi: Nabucco per l'apertura della stagione 2020 del Teatro Colón a Buenos Aires; la nuova produzione di Tosca (2020) al Teatro Bolshoi di Mosca; Roméo et Juliette (2018) all'NCPA di Pechino; Boris Godunov (2017) e Andrea Chénier (2015) alla KNO National Opera of Korea (2017); Fosca di Carlos Gomes e una versione coreografata della prima sinfonia (Titan) di Mahler, al Theatro Municipal de São Paulo (2016); Elisir d'amore alla Opéra National du Rhin de Strasbourg (2016); Otello di Verdi all'Opera Nazionale di Budapest (2015); Tristan und Isolde diretto da Zubin Mehta per l'inaugurazione della 77ª edizione del Maggio Musicale Fiorentino Festival; Ariodante (2016), Lucia de Lammermoor (2017, trasmessa da ARTE TV); Les contes d'Hoffmann (2019) in coproduzione con Israeli Opera e l'Opéra Royal de Wallonie (Belgio).

Gli è stato conferito a Parigi il prestigioso Premio Claude Rostand della Associazione della critica francese per Ariane et Barbe-bleue di Paul Dukas, migliore produzione del 2019, realizzata al Teatro Capitole di Tolosa. Nel 2019 è invitato speciale alla Quadriennale di Praga 2019, 14ª edizione del più grande festival internazionale riservato alla scenografia ed al teatro.

Nel 2023 cura regia, scene, costumi, luci e coreografie di una nuova edizione di Aida per il centesimo Festival Lirico dell'Arena di Verona. (critica)

Produzioni modifica

Premi e riconoscimenti modifica

  • Nel 2018 è stato invitato come ospite principale alla quinta edizione del Forum Internazionale per le Arti Sceniche, con un evento presso la Città proibita.
  • Nel 2019 è stato invitato come ospite principale alla Quadriennale di Praga.
  • Nel 2019 gli è stato attribuito il Premio Claude Rostand, da parte dell'Associazione professionale della Critica Francese, presso l'Opéra Comique a Parigi, per lo spettacolo "Ariadne et Barbe-bleue" presso l'opera di Tolosa (miglior spettacolo d'opera 2019).
  • Nel 2019 gli è stato attribuito il Premio Ombra della Sera "Cosimo Daddi" alle Arti Sceniche, presso il Teatro Romano di Volterra.
  • Nel 2023 gli è stato attribuito il Premio "Luchino Visconti" nella quarta edizione del Matiff, il Festival Internazionale del Cinema di Matera, con la seguente motivazione: "Stefano Poda viene insignito del Premio Luchino Visconti Matiff 2023, per le straordinarie doti di saper disegnare la scena teatrale con suprema maestria, anche nel solco delle regie del maestro Visconti, conferendo eleganza alla grande Opera, mediante la capacità di assimilare la purezza della tradizione con slanci di avveniristica luminosità." [1]

Note modifica

  1. ^ Premio Visconti, su Matera International Film Festival. URL consultato il 5 ottobre 2023.

Collegamenti esterni modifica

Controllo di autoritàVIAF (EN101493066 · ISNI (EN0000 0003 7344 4684 · SBN UBOV388463 · LCCN (ENno2009160217 · GND (DE1095265407 · J9U (ENHE987012502818405171 · WorldCat Identities (ENlccn-no2009160217