Stefano Sculco

vescovo cattolico italiano
Stefano Sculco
vescovo della Chiesa cattolica
Template-Bishop.svg
 
Incarichi ricopertiVescovo di Gerace (1670-1686)
 
Nato1638 a Papanice
Ordinato presbiteroin data sconosciuta
Nominato vescovo22 dicembre 1670 da papa Clemente X
Consacrato vescovo4 gennaio 1671 dal cardinale Marcello Santacroce
Deceduto9 novembre 1703 a Roma
 

Stefano Sculco (Papanice, 1638Roma, 9 novembre 1703) è stato un vescovo cattolico italiano.

BiografiaModifica

Stefano Sculco nacque a Papanice, nell'allora diocesi di Crotone, nel 1638.

Ordinato presbitero in data ignota, venne nominato vescovo di Gerace da papa Clemente X il 22 dicembre 1670; ricevette la consacrazione episcopale il 4 gennaio 1671 dal cardinale Marcello Santacroce e dai co-consacranti Pier Antonio Capobianco, vescovo di Lacedonia, e Andrea Tamantini, vescovo di Cagli.

Il 20 aprile 1686 Sculco, dopo circa 15 anni di episcopato, fu costretto a dimettersi dall'incarico per via di gravi accuse a lui rivolte, tra cui anche quelle di omicidio[1], ma non vi sono mai state prove certe sulla sua colpevolezza. Nonostante questo, però, deciderà comunque di lasciare la Calabria e di rifugiarsi a Roma, ove vi rimarrà fino alla morte, avvenuta il 9 novembre 1703.

Genealogia episcopaleModifica

La genealogia episcopale è:

NoteModifica

  1. ^ Alessio B. Bedini, Famiglie storiche dello Jonio, Roma, Editore Polaris, 2008, p. 25.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica