Stefano il giovane

Santo Stefano il giovane, Στέφανος ὁ νέος, Hagios Stephanos ho neos (Costantinopoli, 713 o 715 – 28 novembre 764) fu un monaco bizantino, convinto oppositore della politica iconoclasta dell'imperatore Costantino V. Per questo venne ucciso nel 764 divenendo uno dei più importanti martiri dell'iconodulia. Nella Chiesa Ortodossa oltre al titolo di martire viene venerato anche come confessore[1]. Importante fonte storica rimane la sua agiografia, Vita di santo Stefano il giovane.

Stefano il giovane
Stefano il giovane, mosaico, XI secolo, Monastero di Ossios Loukas
 
NascitaCostantinopoli, 713/715
MorteCostantinopoli, 28 novembre 764
Venerato daChiesa Cattolica, Chiesa Ortodossa
Ricorrenza28 novembre

Viene ricordato sia dalla Chiesa cattolica romana sia dalla Chiesa greco-ortodossa il 28 novembre[2][1].

  1. ^ a b 28.11: memoria del nostro santo Padre, confessore e martire STEFANO il GIOVANE, su Sacra Arcidiocesi Ortodossa d'Italia e Malta. URL consultato il 3 aprile 2021.
  2. ^ Martirologio 2004, p. 912.

Bibliografia

modifica
  • Pholippe Rouillard, Stefano il Giovane, in Bibliotheca Sanctorum, vol. 11, Roma, Città Nuova, 1968, pp. 1402-1403.
  • Martirologio Romano, Roma, Libreria editrice vaticana, 2004.

Altri progetti

modifica

Collegamenti esterni

modifica
Controllo di autoritàVIAF (EN133142462 · ISNI (EN0000 0004 3959 765X · CERL cnp00561138 · LCCN (ENn87923961 · GND (DE120604701 · J9U (ENHE987007516505505171