Apri il menu principale

Stefen Fangmeier

regista e supervisore agli effetti visivi

Stefen Fangmeier (El Paso, 9 dicembre 1960) è un effettista e regista statunitense. È stato supervisore agli effetti visivi di numerosi film, tra i quali Lemony Snicket - Una serie di sfortunati eventi (Lemony Snicket's A Series of Unfortunate Events), Salvate il soldato Ryan (Saving Private Ryan)), Terminator 2 - Il giorno del giudizio (Terminator 2: Judgment Day), Twister, La tempesta perfetta (The Perfect Storm), Master and Commander - Sfida ai confini del mare (Master and Commander: The Far Side of the World). È stato anche regista della seconda unità nei film L'acchiappasogni (Dreamcatcher) e Galaxy Quest, Dopo oltre 15 anni di lavoro negli effetti speciali, Fangmeier si è cimentato nella regia esordendo con il lungometraggio Eragon uscito nel 2006, che però ha avuto critiche negative.

BiografiaModifica

Figlio di un ufficiale dell'aviazione tedesca, si laurea in Informatica nel 1983 presso la California State University a Dominguez Hills.[1] Prima di entrare nel mondo del cinema, lavora presso la Aerospace Corporation come programmatore e al National Center for Supercomputing Application (NCSA) nel campo della visualizzazione scientifica. Nel 1985 entra alla Digital Production[2]. Nel 1987 entra a far parte della Mental Images, sviluppatori del motore di rendering mental Ray diventando direttore di produzione. Nel 1990 si unisce alla Industrial Light & Magic nel dipartimento di computer grafica, iniziando a lavorare su Terminator 2 - Il giorno del giudizio.[3]

FilmografiaModifica

Effetti visiviModifica

RegistaModifica

NoteModifica

  1. ^ (EN) The Wizard Who Makes Waves; As Films Demand Big Effects, a Specialist Finds Himself Busy, su nytimes.com. URL consultato il 21 gennaio 2012.
  2. ^ (EN) BIO STEFEN FANGMEIER [collegamento interrotto], su filmmakersfestival.com. URL consultato il 21 gennaio 2012.
  3. ^ (EN) Stefen Fangmeier, su filmbug.com. URL consultato il 21 gennaio 2012.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN17523486 · ISNI (EN0000 0001 1488 3260 · LCCN (ENno2008061914 · GND (DE132327112 · BNF (FRcb151264558 (data) · WorldCat Identities (ENno2008-061914