Apri il menu principale

Stemma della provincia autonoma di Trento

stemma

1leftarrow blue.svgVoce principale: Provincia autonoma di Trento.

Stemma della
Provincia autonoma di Trento
Trentino CoA.svg
Blasonatura
su scudo appuntato: d'argento, all'aquila di Trento; con la bordatura, diminuita in filetto, di porpora. Sopra lo scudo, la corona speciale della Provincia autonoma di Trento, che è formata dal cerchio d'oro, brunito, gemmato, cimato da quattro fioroni d'oro (tre visibili) sostenuti da punte, e alternati da dodici sferette d'oro, di cui otto poste sul margine del cerchio (quattro visibili, due e due), e quattro, sostenute da punte (due visibili, una e una), alternanti le sferette poste sul margine.[1]

Lo stemma della provincia autonoma di Trento è costituito da uno scudo di color argento con l'aquila di San Venceslao, simbolo della città di Trento.

BlasonaturaModifica

StemmaModifica

La stemma, riconosciuto dal d.p.r del 4 gennaio 1988, ha la seguente blasonatura:

«su scudo appuntato: d'argento, all'aquila di Trento; con la bordatura, diminuita in filetto, di porpora. Sopra lo scudo, la corona speciale della Provincia autonoma di Trento, che è formata dal cerchio d'oro, brunito, gemmato, cimato da quattro fioroni d'oro (tre visibili) sostenuti da punte, e alternati da dodici sferette d'oro, di cui otto poste sul margine del cerchio (quattro visibili, due e due), e quattro, sostenute da punte (due visibili, una e una), alternanti le sferette poste sul margine.[1]»

GonfaloneModifica

La provincia dispone inoltre di un gonfalone, concesso con lo stesso decreto dello stemma, la cui blasonatura è:

«drappo interzato in fascia, nel primo e nel terzo di porpora, nel secondo di bianco, frangiato d'oro e caricato dello stemma sopra descritto con la iscrizione centrata in oro recante la denominazione della Provincia. Le parti di metallo ed i cordoni saranno dorati. L'asta verticale sarà ricoperta di velluto dei colori del drappo, alternati, con bullette dorate poste a spirale. Nella freccia sarà rappresentato lo stemma della Provincia e sul gambo inciso il nome. Cravatta con nastri tricolorati dai colori nazionali frangiati d'oro.[1]»

Galleria d'immaginiModifica

NoteModifica

  1. ^ a b c d.p.r. 4 gennaio 1988, Concessione di uno stemma e di un gonfalone alla Provincia autonoma di Trento, su consiglio.provincia.tn.it. URL consultato il 29 novembre 2016.
  2. ^ Diploma rilasciato da Re Giovanni di Boemia al Vescovo di Trento (9 agosto 1339), su autonomia.provincia.tn.it. URL consultato il 29 novembre 2016.

BibliografiaModifica

  • Frumenzio Ghetta, L'aquila, stemma di Trento e del Trentino, Trento, Comune di Trento, 2000, ISBN 8886802331.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Araldica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di araldica