Stephen Maguire

giocatore di snooker scozzese
Stephen Maguire
Stephen Maguire at German Masters Snooker Final (DerHexer) 2012-02-05 23.jpg
Nazionalità Scozia Scozia
Biliardo Cue sports pictogram.svg
Specialità Snooker
Carriera
Carriera professionistica
Stagioni 1998-
Soprannome The Merlin of Milton
Ranking 8° (12 dicembre 2020)
Miglior Ranking (Maggio 2008-Maggio 2010)
Risultati nei tornei della Tripla Corona
UK Championship V (2004)
Masters SF (2007, 2009, 2010, 2014)
Campionato mondiale SF (2007, 2012)
Titoli Ranking 6
Titoli Non-Ranking 2
Century break 459
Miglior break 147 (3)
Scottish Open 2000 Q
China Open 2008
Shanghai Masters 2016
Maggior vincita £150000
Tour Championship 2020
Statistiche aggiornate al 16 gennaio 2021

Stephen Maguire (Glasgow, 13 marzo 1981) è un giocatore di snooker scozzese.[1][2]

CarrieraModifica

Stephen Maguire è diventato professionista nel 1998 a 17 anni.

Nel 2004 vinse il suo primo torneo valevole per la classifica Ranking, battendo l'inglese Jimmy White per 9-3 nella finale dello European Open.[3]

Nella stagione 2004-2005 arriva in finale al British Open perdendo poi contro il connazionale John Higgins.[4]

La prima vera soddisfazione arrivò 2 settimane dopo vincendo a sorpresa lo UK Championship travolgendo David Gray 10-1. La buona annata gli valse il 3º posto.[5]

Dopo 3 stagioni vinse nuovamente un titolo Ranking, imponendosi al Northern Ireland Trophy.[6] Un mese dopo fu sconfitto dall'inglese Ronnie O'Sullivan nella finale dello UK Championship.[7]

Durante le stagioni 2008-2009 e 2009-2010 si stanziò al 2º posto, risultato che è la sua massima classificazione in carriera.[8]

Dopo aver battuto Shaun Murphy al China Open 2008, Maguire ci mise 5 anni per vincere un altro torneo, infatti, nel 2013 trionfò al Welsh Open battendo 9-8 l'inglese Stuart Bingham.[9][10]

All'inizio della stagione 2014-2015 vinse il Six-Red World Championship contro Ricky Walden.[11] Alla fine di questa annata partecipò alla World Cup facendo coppia con John Higgins. I due arrivarono in finale perdendo a sorpresa contro la Cina B di Yan Bingtao e Zhou Yuelong 4-1.[12]

Maguire inizia molto bene la stagione 2019-2020 vincendo con Higgins la World Cup e proprio contro il connazionale il suo secondo Six-Red World Championship.[13][14][15][16]

L'8 dicembre perde la sua seconda finale su tre disputate allo UK Championship contro Ding Junhui per 10-6.[17] Successivamente, lo scozzese è chiamato a sostituire Ding al Tour Championship, a causa di un suo forfait, dovuto ad un'impossibilità di viaggiare in Inghilterra dalla Cina. Maguire esordisce nella competizione battendo 9-5 Neil Robertson; in questa sfida, riesce a realizzare anche sei "centoni", tra cui quattro consecutivi, eguagliando il record di John Higgins, Neil Robertson, Shaun Murphy e Gary Wilson. In semifinale, Maguire supera Judd Trump, con il punteggio di 9-6, portando a casa gli ultimi quattro frames in seguito. In finale, lo scozzese sconfigge Mark Allen per 10-6, conquistando il suo sesto titolo Ranking in carriera, e il primo dal Welsh Open 2013. Inoltre, Maguire porta casa anche la seconda edizione della Coral Cup e il premio per il miglior break (139).[18]

RivalitàModifica

Stephen Maguire è da sempre un rivale di Shaun Murphy. I due hanno avuto un primo incidente riguardante il gessetto per la stecca al Grand Prix 2004, anche se lo scozzese ha dichiarato di avere già avuto un cattivo rapporto con l'inglese. Durante il Campionato mondiale 2006 Maguire ha detto di non voler diventare un campione del mondo grasso facendo riferimento a Murphy che era diventato campione nell'anno precedente.[19]

Vita privataModifica

Sposato con Sharon, ha tre figli. Si allena spesso a Glasgow con John Higgins e Anthony McGill.

Ranking[20]Modifica

Stagione Ranking iniziale Ranking finale
1998-1999 Non classificato 193
1999-2000 193 100
2000-2001 100 52
2001-2002 52 52
2002-2003 52 41
2003-2004 41 24
2004-2005 24 3
2005-2006 3 9
2006-2007 9 10
2007-2008 10 2
2008-2009 2 2
2009-2010 2 6
2010-2011 6 8
2011-2012 8 4
2012-2013 4 5
2013-2014 5 17
2014-2015 14 15
2015-2016 15 18
2016-2017 18 24
2017-2018 24 17
2018-2019 17 16
2019-2020 16 9
2020-2021 9

Century breaks: 459Modifica

Maximum breaks: 3Modifica

Anno Competizione Avversario Note
1 2000   Scottish Open Qualificazioni   Phaitoon Phonbun [21]
2 2008   China Open   Ryan Day [22]
3 2016   Shanghai Masters   Yi Chen Xu [23]

Tornei vintiModifica

Titoli Ranking: 6Modifica

Titoli Non-Ranking: 2Modifica

Titoli Ranking
Competizione Anno Avversario Note
  UK Championship 2004   David Gray [5]
  European Open 2004   Jimmy White [3]
  Northern Ireland Trophy 2007   Fergal O'Brien [6]
  China Open 2008   Shaun Murphy [9]
  Welsh Open 2013   Stuart Bingham [10]
  Tour Championship 2020   Mark Allen [18]
Titoli Non-Ranking
Competizione Anno Avversario Note
  Merseyside Professional Championship 2003   Mark Davis [24]
  Pro Challenge Series 1 2009   Alan McManus [25]
In squadra
Competizione Anno/Compagno Avversario Note
  World Cup 2019/  John Higgins   Cina B [14]
Tornei varianti
Competizione Anno Avversario Note
  Six-Red World Championship 2014 - 2019   Ricky Walden -   John Higgins [11][16]
  • Players Tour Championship: 2 (FFB Snooker Open 2012, Evento 1 2012)
  • European Tour: 1 (Lisbon Open 2014)

Finali perseModifica

Titoli Ranking: 7Modifica

Titoli Non-Ranking: 2Modifica

Titoli Ranking
Competizione Anno Avversario Note
  UK Championship 2007 - 2019   Ronnie O'Sullivan -   Ding Junhui [7][17]
  British Open 2004   John Higgins [4]
  Welsh Open 2011   John Higgins [26]
  German Masters 2012   Ronnie O'Sullivan [27]
  China Open 2012   Peter Ebdon [28]
  Riga Masters 2017   Ryan Day [29]
Titoli Non-Ranking
Competizione Anno Avversario Note
  Merseyside Professional Championship 2002   Mark Davis [30]
  Beijing International Challenge 2009   Liang Wenbó [31]
In squadra
Competizione Anno/Compagno Avversario Note
  World Cup 2015/  John Higgins   Cina B [12]
  • Players Tour Championship: 2 (Evento 1 2010, Evento 2 2012)
  • Euro Players Tour Championship: 1 (MIUS Cup 2010)

NoteModifica

  1. ^ (EN) Stephen Maguire, su World Snooker. URL consultato il 14 settembre 2019.
  2. ^ (EN) CueTracker - Career Total Statistics For Stephen Maguire - Professional Results - Snooker Results & Statistics, su cuetracker.net. URL consultato il 27 gennaio 2020.
  3. ^ a b (EN) Maguire overwhelms White, 6 marzo 2004. URL consultato il 27 gennaio 2020.
  4. ^ a b (EN) Higgins wins battle of the Scots, 12 novembre 2004. URL consultato il 27 gennaio 2020.
  5. ^ a b (EN) Rampant Maguire wraps up UK title, 28 novembre 2004. URL consultato il 14 settembre 2019.
  6. ^ a b (EN) WWW Snooker: Northern Ireland Trophy 2007, su www.snooker.org. URL consultato il 27 gennaio 2020.
  7. ^ a b (EN) O'Sullivan romps to UK final win, 16 dicembre 2007. URL consultato il 14 settembre 2019.
  8. ^ (EN) Snooker World No. 2 Maguire Heads Home With An Exciting Three-Year 110sport Contract, su 110 Sport. URL consultato il 14 settembre 2019.
  9. ^ a b (EN) WWW Snooker: Honghe Industrial China Open 2008, su www.snooker.org. URL consultato il 27 gennaio 2020.
  10. ^ a b (EN) Welsh Open: Stephen Maguire edges Stuart Bingham in thriller, in BBC Sport, 17 febbraio 2013. URL consultato il 27 gennaio 2020.
  11. ^ a b (EN) Stephen Maguire wins SangSom Six Red World Championship, su Sky Sports. URL consultato il 27 gennaio 2020.
  12. ^ a b (EN) China Win Snooker's World Cup - World Snooker, su web.archive.org, 25 giugno 2015. URL consultato il 14 settembre 2019 (archiviato dall'url originale il 25 giugno 2015).
  13. ^ (EN) World Cup Team Players Confirmed, su World Snooker, 17 giugno 2019. URL consultato il 27 gennaio 2020.
  14. ^ a b (EN) Beverly World Cup (2019) - snooker.org, su www.snooker.org. URL consultato il 27 gennaio 2020.
  15. ^ (EN) John Higgins & Stephen Maguire to meet in Bangkok final, in BBC Sport, 6 settembre 2019. URL consultato il 27 gennaio 2020.
  16. ^ a b (EN) Stephen Maguire beats John Higgins in Six Red Bangkok final, in BBC Sport, 7 settembre 2019. URL consultato il 27 gennaio 2020.
  17. ^ a b (EN) Ding Beats Maguire To Win Third UK Title, su World Snooker, 8 dicembre 2019. URL consultato il 9 dicembre 2019.
  18. ^ a b (EN) Magnificent Maguire Ends Title Drought, su World Snooker, 26 giugno 2020. URL consultato il 26 giugno 2020.
  19. ^ (EN) http://news.williamhill.com/a/uk-championship/prepare-for-fireworks-as-murphy-and-maguire-go-to-war, su Football Betting Predictions and Football Odds - William Hill News : William Hill News. URL consultato il 27 febbraio 2020.
  20. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - Ranking History For Stephen Maguire - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato il 27 gennaio 2020.
  21. ^ (EN) WWW Snooker: Regal Scottish Open 2000, su www.snooker.org. URL consultato il 27 gennaio 2020.
  22. ^ (EN) Snooker: Maximum break for Stephen Maguire, 30 marzo 2008. URL consultato il 27 gennaio 2020.
  23. ^ (EN) Maguire Makes 147 In Shanghai - World Snooker, su web.archive.org, 21 settembre 2016. URL consultato il 27 gennaio 2020 (archiviato dall'url originale il 21 settembre 2016).
  24. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - 2003 Merseyside Professional - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato il 27 gennaio 2020.
  25. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - 2009 Pro Challenge Series - Event 1 - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato il 27 gennaio 2020.
  26. ^ (EN) Magic Higgins defends Welsh crown, 20 febbraio 2011. URL consultato il 27 gennaio 2020.
  27. ^ (EN) PartyPoker.net German Masters (2012) - snooker.org, su www.snooker.org. URL consultato il 27 gennaio 2020.
  28. ^ (EN) China Open: Peter Ebdon beats Stephen Maguire in final thriller, in BBC Sport, 2 aprile 2012. URL consultato il 27 gennaio 2020.
  29. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - 2017 Riga Masters - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato il 27 gennaio 2020.
  30. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - 2002 Merseyside Professional - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato il 27 gennaio 2020.
  31. ^ (EN) GS News reports on Wenbo winning in China, su web.archive.org, 17 luglio 2009. URL consultato il 27 gennaio 2020 (archiviato dall'url originale il 17 luglio 2009).

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica