Sticky toffee pudding

Lo Sticky Toffee Pudding detto anche STP[1] oppure Sticky Date Pudding in Australia e Nuova Zelanda è un dolce britannico composto da un pan di Spagna molto soffice, realizzato con i datteri tagliati finemente e ricoperto di salsa al caramello, spesso servito con crema o gelato alla vaniglia. Insieme al pudding di pane e burro, ai pudding jam roly-poly e spotted dick, è considerato dai vari esperti culinari un classico britannico[2][3] alongside bread and butter pudding, jam roly-poly and spotted dick puddings.[senza fonte].

Sticky Toffee Pudding
StickyToffeePudding (cropped).jpg
Origini
Altri nomiSticky Date Pudding, STP
Luogo d'origineRegno Unito Regno Unito
Creato daPatricia Martin
Dettagli
Categoriadolce
Ingredienti principali
  • Pan di Spagna
  • datteri
  • Toffee

OriginiModifica

Le origini dello sticky toffee pudding sono sconosciute e controverse. Negli anni settanta, Francis Coulson e Robert Lee hanno realizzato e servito il piatto presso il loro Hotel Sharrow Bay Country House a Lake District, nel nord-ovest dell'Inghilterra. Il critico gastronomico Simon Hopkinson ha affermato che Coulson gli disse che aveva ottenuto la ricetta da Patricia Martin di Claughton nel Lancashire. Martin pubblicò la ricetta all'interno di una raccolta, presto diventata The Good Food Guide Dinner Party Book, servendo per la prima volta il piatto nel suo hotel di campagna.

La ricetta di Coulson si differenzia da quella di Martin solo per la salsa. Successivamente, suo figlio disse a Hopkinson che aveva ottenuto la ricetta da due ufficiali canadesi dell'aeronautica militare, che alloggiavano presso il suo hotel durante la Seconda Guerra Mondiale. Secondo Hopkinson, l'origine canadese ha senso, poiché per il pudding viene utilizzato un impasto più simile a quello del muffin americano, invece che del pan di Spagna inglese.

NoteModifica

  1. ^ "STP." Acronym Finder, su AcronymFinder.com, 28 gennaio 2020. URL consultato il 28 gennaio 2020.
  2. ^ Simon Hopkinson, Mrs Martin's moment of genius, London, The Guardian/The Observer, 18 febbraio 2008. URL consultato il 28 febbraio 2013.
  3. ^ Richard E Grant, Sticky toffee pudding, su bbc.co.uk, BBC. URL consultato il 28 febbraio 2013.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica