Apri il menu principale

Strada statale 131 Diramazione Centrale Nuorese

strada statale italiana
Strada statale 131
Diramazione Centrale Nuorese
Strada Statale 131dcn Italia.svg
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioniSardegna Sardegna
ProvinceOristano Oristano
Nuoro Nuoro
Sassari Sassari
SS 131 d.c.n. percorso.png
Dati
ClassificazioneStrada statale
InizioSS 131 presso Abbasanta
FineSS 597 presso Olbia
Lunghezza144,000[1] km
Provvedimento di istituzioneD.M. 24/06/1972 - G.U. 268 13/10/1972[2]
GestoreANAS
La 131 dcn presso Olbia

La strada statale 131 Diramazione Centrale Nuorese[2] (SS 131 d.c.n.) è una importante strada statale italiana della Sardegna che, diramandosi dalla strada statale 131 Carlo Felice (bivio di Abbasanta nel cuore della Sardegna), porta a Nuoro, e a Olbia. La 131 Dcn è di particolare interesse in quanto collega le attigue aree del nuorese, come Baronie (Orosei, Galtellì), Mamoiada, Dorgali e di Bitti, nonché il capoluogo provinciale stesso, con le arterie stradali principali per il Porto e l'Aeroporto di Olbia, infrastrutture di riferimento e più vicine. Inoltre grazie all'innesto con la SS 129 Trasversale Sarda, anche tramite la SP 27 a Ottana, è la via più veloce per il Porto di Porto Torres o l'Aeroporto di Alghero-Fertilia.

Nonostante il suo tracciato sia di superstrada ad alto scorrimento, la statale è classificata come strada extraurbana secondaria, avente limite di velocità 90 km/h.

Indice

StoriaModifica

Il primo progetto di collegare la città di Nuoro al capoluogo sardo con una strada a 4 corsie risale ai primi anni 1970.

Il primo tratto costruito collega la SS 131 all'altezza di Abbasanta con Ottana e col nuovo polo chimico industriale (Anic-Montefibre): è una strada caratterizzata da scarsa segnaletica e dotata solo recentemente dello spartitraffico centrale.

Allo stesso modo fu costruito, verso la metà degli anni '70, il tratto Ottana-Nuoro e quello Nuoro (Solitudine)-Siniscola. Nel 1979 fu aperta la galleria di Prato Sardo, vicino a Nuoro, che consente di arrivare a Siniscola senza attraversare la città.

Nel corso della fine degli anni 1980 e dei primi anni 1990, furono progettati e realizzati parte degli ultimi 40 km, che avrebbero collegato Siniscola ad Olbia. I lavori sono caratterizzati da lunghe pause e dalla realizzazione di tratti non collegati tra loro, cosicché la strada per Olbia diventa un continuo alternarsi di "strada vecchia" e "strada nuova".

Intanto, verso l'anno 2000, sono partiti i lavori per rendere sicuro il tratto Nuoro-Siniscola, con la messa in posa dello spartitraffico e l'allargamento delle corsie.

Nella primavera del 2005, fu finalmente completato l'ultimo tratto mancante, i 9 km che separavano San Teodoro dalla piccola frazione di Ovilò: si tratta di un tracciato con ampie gallerie e lunghi viadotti e a basso impatto ambientale e visivo.

Nel corso della fine del 2006 fu realizzato lo spartitraffico centrale anche nel tracciato Abbasanta-Nuoro.

La SS 131 d.c.n. oggi appare come una moderna strada nel tratto Olbia-Posada; nonostante l'allargamento delle corsie, nel tratto Posada-Abbasanta molti sono ancora i punti in cui le carreggiate sono effettivamente strette e la guida può risultare pericolosa. Sono del tutto assenti gli incroci a raso, anche se lo svincolo di Ottana è sprovvisto di corsie di accelerazione e decelerazione.

PercorsoModifica

La SS 131 d.c.n. ha origine nel comune di Abbasanta, dalla strada statale 131 Carlo Felice, e in quanto superstrada non attraversa nessun centro abitato ma ha numerose uscite per poter arrivare nei comuni e nelle strade limitrofe al suo tracciato: Ghilarza, Soddì, Sedilo (dopo il quale entra nel nuorese), Ottana, Oniferi e Nuoro (strada statale 129 Trasversale Sarda).

Superata l'uscita per Nuoro, la strada prosegue verso nord-est e si trovano le uscite per Orune, Lula-Dorgali, Siniscola (sud e nord), Posada-Torpè e Posada nord. Entra quindi nella provincia di Sassari, in comune di Budoni; la prima uscita è quella di Limpiddu, quindi Budoni (parallela alla strada statale 125 Orientale Sarda), Agrustos e San Teodoro. Termina infine poco a sud di Olbia, dopo le uscite di Ovilò, Santa Giusta, Loiri-Porto San Paolo e Trudda, immettendosi sulla circonvallazione di Olbia in corrispondenza dello svincolo sulla SS 729 Sassari-Olbia.

DettaglioModifica

 
Diramazione Centrale Nuorese
Tipo Indicazione km Provincia
      Carlo Felice
Cagliari - Oristano - Macomer - Sassari
0,0 OR
  Abbasanta
Fordongianus
1,8
  Ghilarza
Sorradile
4,8
  Aidomaggiore 8,9
    Lago Omodeo 10,8
  Sedilo Nord 13,3
  Sedilo Sud 15,2
  Olzai
Teti
19,8 NU
  Ottana
  Centrale Sarda -   Trasversale Sarda - Bolotana
26,1
  Orotelli - Orani
  di Ghilarza
31,8
  Orotelli 38,0
    Centrale Sarda
Oniferi - Macomer
40,1
    Trasversale Sarda
Macomer - Sassari
42,1
    Strada statale 389 var Nuoro-Lanusei - Nuoro 50,1
  Nuoro-La Solitudine
Orune
60,9
  Lula - Bitti - Dorgali
Oliena - Orosei
70,3
  Siniscola - Orosei
Lodè
93,5
    Orientale Sarda - Siniscola
Orosei
98,2
  Posada - Torpè
  Orientale Sarda
103,4
    Orientale Sarda
Posada - Budoni
106,5
    Orientale Sarda - Budoni Sud 111,4 SS
    Orientale Sarda - Budoni Nord
Agrustos
115,6
  San Teodoro
  Orientale Sarda
122,3
  Ovilò - Padru
San Teodoro
129,8
  Vaccileddi - Santa Giusta 131,4
  Trudda - La Castagna
Loiri
136,1
      Sassari-Olbia
Olbia - Sassari - Porto Torres - Alghero
144,0
  Circonvallazione di Olbia
  Costa Smeralda - Arzachena - Golfo Aranci
144,0

CuriositàModifica

Spesso viene confusa con la SS 131 bis e con la SS 131 dir (non è raro menzionarla erroneamente come tale).

Galleria d'immaginiModifica

 
Il lungo rettifilo di Ottana, direzione ovest
 
Il lungo rettifilo fra il monte Pitzinnu e la valle di Marreri, direzione ovest

NoteModifica

  1. ^ Adeguamento dei canoni e dei corrispettivi dovuti per l'anno 2012 per la pubblicità stradale, ANAS, p. 26.
  2. ^ a b Elenco delle strade statali e delle autostrade, ANAS, 1992

Altri progettiModifica