Apri il menu principale

Strada statale 314 Licinese

strada statale italiana
Strada statale 314
Licinese
Strada Statale 314 Italia.svg
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioniLazio Lazio
Dati
ClassificazioneStrada statale
InizioSS 4 presso Ponte Buida
FineVicovaro
Lunghezza40,908[1] km
Provvedimento di istituzioneD.M. 1/02/1962 - G.U. 97 del 13/04/1962[2]
GestoreTratte ANAS: nessuna (dal 2002 la gestione è passata alla Regione Lazio che ha poi ulteriormente devoluto le competenze alla Provincia di Rieti e alla Provincia di Roma; dal 2007 la gestione è passata alla società Astral)

La ex strada statale 314 Licinese (SS 314), ora strada regionale 314 Licinese (SR 314)[3], è una strada regionale italiana che attraversa il parco regionale naturale dei Monti Lucretili.

PercorsoModifica

La strada ha inizio dalla strada statale 4 Via Salaria nei pressi di Ponte Buida, in coincidenza del confine di tre comuni sabini, cioè Frasso Sabino, Casaprota e Poggio San Lorenzo.

Il tracciato punta verso sud-est e raggiunge Poggio Moiano prima di entrate nel parco regionale naturale dei Monti Lucretili. Proseguendo in direzione sud attraversa Orvinio prima di entrare in provincia di Roma e toccare i centri abitati di Percile, Licenza per innestarsi infine sulla strada statale 5 Via Tiburtina Valeria nei pressi di San Cosimato, frazione prossima a Vicovaro.

Al km 6+900 è percorsa mediamente da 3563 veicoli al giorno, di cui il 5% di mezzi pesanti.[4]

In seguito al decreto legislativo n. 112 del 1998, dal 1º febbraio 2002 la gestione è passata dall'ANAS alla Regione Lazio, che ha ulteriormente devoluto le competenze alla Provincia di Rieti e alla Provincia di Roma per le tratte territorialmente competenti[5]. Dal 5 marzo 2007 la società Astral ha acquisito la titolarità di concessionario di tale arteria[6].

NoteModifica

  1. ^ Individuazione delle rete stradale di interesse regionale - Regione Lazio (PDF), su gazzette.comune.jesi.an.it.
  2. ^ Decreto ministeriale dell'1/02/1962
  3. ^ Astral - Le strade in gestione [collegamento interrotto], su astralspa.it.
  4. ^ PIANO REGIONALE DEL TRASPORTO MERCI E DELLA LOGISTICA - Allegato “Il traffico merci stradale” (PDF), su Azienda REgionale MObilità Lazio, ottobre 2009, p. 61. URL consultato il 12 febbraio 2017 (archiviato dall'url originale).
  5. ^ L.R. 14 del 6/8/1999 (artt. 124-125) (ZIP), Regione Lazio.
  6. ^ Deliberazione n. 17/2010/PRS (PDF), Corte dei conti, 13-15.