Apri il menu principale

Strada statale 8 Via del Mare

strada provinciale italiana
Strada provinciale 8
Via del Mare
Strada Provinciale 8 Italia.svg
Denominazioni precedentiAutostrada Roma-Lido
Denominazioni successiveStrada provinciale 8 Via del Mare
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioniLazio Lazio
Dati
ClassificazioneStrada provinciale
InizioRoma
FineLido di Ostia
Lunghezza27,100 km
Data apertura1928
GestoreANAS (fino al 2001)
Città metropolitana di Roma Capitale (ex Provincia di Roma) (attuale)

La ex strada statale 8 Via del Mare (SS 8), ora strada provinciale 8 Via del Mare (SP 8), è una strada provinciale italiana della città metropolitana di Roma Capitale.

Indice

PercorsoModifica

Ha inizio a sud della città, non molto lontano dal quartiere EUR, ed è una tipica strada ad alta percorrenza. Usciti dal centro abitato di Roma, la strada prosegue verso sud-ovest, toccando la frazione Acilia, la vecchia Ostia Antica e arriva al Lido di Ostia, sempre nel comune di Roma, dove termina il suo percorso.

Cenni storiciModifica

Aperta da Piero Puricelli, nel 1928[1], fino agli anni sessanta era classificata come autostrada[1] e conosciuta semplicemente come Via del Mare; successivamente è stata incorporata nella rete delle strade statali e ha assunto la numerazione di SS 8, che in precedenza apparteneva all'adiacente via Ostiense (da allora riclassificata strada statale 8 bis Via Ostiense). In seguito al decreto legislativo n. 112 del 1998, dal 2001, la gestione è passata dall'ANAS alla Provincia di Roma e, di conseguenza, è stata classificata come strada provinciale.

CaratteristicheModifica

La via del Mare presenta due peculiarità:

  • Nel tratto compreso da Roma alla zona di Ostia Antica è precluso il traffico veicolare per tutte le categorie di mezzi motorizzati ad eccezione delle sole autovetture;
  • La velocità massima consentita su tutto il tratto è di 70 km/h.

NoteModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica