Strangelove (singolo)

canzone dei Depeche Mode del 1987

Strangelove è il primo singolo dei Depeche Mode estratto dall'album Music for the Masses, pubblicato il 27 aprile del 1987.

Strangelove
singolo discografico
ArtistaDepeche Mode
Pubblicazione27 aprile 1987
Durata3:43
Album di provenienzaMusic for the Masses
GenereNew wave
Rock alternativo
EtichettaMute Records
ProduttoreDepeche Mode, Dave Bascombe
RegistrazioneStudio Guilliame Tell (Parigi) e Konk (Londra) da febbraio a luglio 1987
Depeche Mode - cronologia
Singolo precedente
(1986)
Singolo successivo
(1987)

È arrivata alla posizione numero 16 in Regno Unito, alla 76 negli Stati Uniti, alla 16 in Italia e alla posizione numero 2 in Germania e Sudafrica.

Ci sono tre versioni del brano: la versione originale dura 3 min e 47 s, la versione del 1988 6 min e 32 s e la versione del disco dura 4 min e 55 s.

La canzone è presente nelle raccolte The Singles 86-98, The Best of Depeche Mode, Volume 1 e in versione remixata nella raccolta remix Remixes 81-04

Video musicale

modifica

Il video è stato diretto da Anton Corbijn che ha utilizzato riprese in Super 8 e in bianco e nero, effettuate in vari scenari di Parigi, sia in interni che in esterni. La band è anche protagonista di sequenze montate al contrario e di animazione e appare muta in tutte le situazioni tranne il ritornello eseguito da Gahan. La sceneggiatura prevede la presenza di due modelle (una delle quali era la compagna del regista) dallo stile dark. Le parti in cui comparivano in abbigliamento discinto furono respinte da MTV Usa per cui fu ripresentata un'edizione censurata, sostituendole con altre immagini del gruppo.

Una parte del video è stata utilizzata nella successiva Martyr.

Testi e musiche di Martin Lee Gore.

  1. Strangelove (Single Version) – 3:45
  2. Pimpf (Single Version) – 4:33
  3. Agent Orange (Single Version) – 5:05

Classifiche

modifica
Classifica (1987) Posizione
massima
Austria[1] 29
Belgio (Fiandre)[1] 20
Finlandia[2] 2
Francia[1] 25
Germania[1] 2
Irlanda[3] 5
Italia[4] 16
Paesi Bassi[1] 30
Regno Unito[5] 16
Spagna[6] 12
Stati Uniti[7] 76
Stati Uniti (dance club)[7] 1
Stati Uniti (dance singles sales)[7] 5
Sudafrica[8] 2
Svezia[1] 5
Svizzera[1] 3

Strangelove '88

modifica
Strangelove '88
singolo discografico
ArtistaDepeche Mode
Pubblicazione23 agosto 1988
Durata4:55
Album di provenienzaMusic for the Masses
GenereNew wave
Rock gotico
EtichettaSire
RegistrazioneStudio Guilliame Tell (Parigi) e Konk (Londra) da febbraio a luglio 1987
Depeche Mode - cronologia
Singolo precedente
(1988)
Singolo successivo
(1989)

Nel 1988 la canzone venne ripubblicata come singolo solo negli Stati Uniti. Questa nuova versione è arrivata alla posizione numero 50.

Video musicale

modifica

Il video di questa versione è diretto da Martyn Atkins. È stato inserito nella raccolta The Videos 86>98.

Testi di Martin Gore.

  1. Strangelove (Album Version 7" Edit) – 3:44
  2. Nothing (Remix Edit) – 3:57

Classifiche

modifica
Classifica (1988) Posizione
massima
Stati Uniti[7] 50
Stati Uniti (dance club)[7] 24
Stati Uniti (dance singles sales)[7] 11

Performance dal vivo

modifica

Il brano venne eseguito dal vivo durante il Music for the Masses Tour nel 1987-1988 ed il The World Violation Tour nel 1990 per essere poi accantonato nei tour successivi, compreso il The Singles Tour. Dopo una lunga assenza, la canzone fu riproposta durante il Tour of the Universe nel 2009.

Il brano venne suonato al Festivalbar 1987 assieme a Never Let Me Down Again.

  1. ^ a b c d e f g (NL) Depeche Mode - Strangelove, su Ultratop. URL consultato il 9 agosto 2015.
  2. ^ (FI) Timo Pennanen, Sisältää hitin - levyt ja esittäjät Suomen musiikkilistoilla vuodesta 1972, 1ª ed., Helsinki, Kustannusosakeyhtiö Otava, 2006, ISBN 978-951-1-21053-5.
  3. ^ (EN) Database, su The Irish Charts. URL consultato il 9 agosto 2015.
  4. ^ I singoli più venduti del 1987, su Hit Parade Italia. URL consultato il 9 agosto 2015.
  5. ^ (EN) Official Singles Chart Top 100: 10 May 1987 - 16 May 1987, su Official Charts Company. URL consultato il 9 agosto 2015.
  6. ^ (ES) Fernando Salaverri, Sólo éxitos: año a año, 1959–2002, 1ª ed., Spagna, Fundación Autor-SGAE, settembre 2005, ISBN 84-8048-639-2.
  7. ^ a b c d e f (EN) Depeche Mode – Chart history, su Billboard, Penske Media Corporation. URL consultato il 9 agosto 2015. Cliccare sulla freccia all'interno della casella nera per visualizzare la classifica desiderata.
  8. ^ (EN) South African Rock Lists Website SA Charts 1969 - 1989 Acts (D), su rock.co.za. URL consultato il 9 agosto 2015.

Collegamenti esterni

modifica
  Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock