Apri il menu principale

Struttura militare della NATO

1leftarrow blue.svgVoce principale: NATO.

North Atlantic Treaty Organization
Flag of NATO.svg
bandiera della NATO
Descrizione generale
Attiva1949
Nazione29 Paesi[1]
sedeBruxelles
SoprannomeNATO
Battaglie/guerre
Sito internethttp://www.nato.int
Reparti dipendenti
Comandanti
Presidente del comitato militare NATORegno Unito Feldmaresciallo Sir Stuart Peach
Comandante ACO/Supreme Allied Commander Europe (SACEUR)Stati Uniti Generale Curtis M. Scaparrotti
Supreme Allied Commander Transformation (SACT)Francia Genéral d'Armée Aérienne André Lanata
Voci su unità militari presenti su Wikipedia

La struttura militare della NATO è la componente operativa dell'organizzazione in base a quanto stabilito dal trattato costitutivo. La NATO è diretta da tre componenti: il vertice decisionale è il Consiglio del Nord Atlantico (North Atlantic Council - NAC), del quale fanno parte gli ambasciatori presso la Nato, rappresentanti permanenti dei paesi membri dell'Alleanza.[2]

Le decisioni vengono poi convertite in politiche e regolamenti dallo International Staff civile, che è suddiviso in divisioni amministrative, uffici e organizzazioni. Politiche e norme sono redatte sulla base del contributo fornito da diversi comitati permanenti, dei quali solo cinque sono di specifica natura militare.

Il processo operativo e esecutivo è in carico al Comitato Militare (Military Committee - NMC) che ha il comando delle forze e supervisiona la loro integrazione, addestramento e supporta la ricerca.

Il ruolo di coordinamento tra le componenti politica e militare, è assegnato al Defence Planning Committee che riporta le sue attività alla Divisione di Politica della Difesa e Pianificazione (Division of Defence Policy and Planning), un dipartimento civile che lavora a stretto contatto con lo Staff militare internazionale (International Military Staff - IMS) del Military Committee.

Tutte le agenzie e organizzazioni della NATO operano in modo integrato sia nel settore amministrativo civile che militare operativo.

Indice

Struttura di verticeModifica

Riepilogando, la struttura di vertice militare della NATO è costituita da:

  • Military Committee (NMC) Bruxelles   - Centro decisionale composto dai rappresentanti di tutti gli Stati membri responsabile delle scelte strategiche e della pianificazione
    • International Military Staff (IMS) - Responsabile dell'amministrazione degli Enti militari

Da cui dipendono:

Allied Command TransformationModifica

L'ACT è responsabile per la formazione, la dottrina, la trasformazione dello strumento militare della NATO, nonché attività di analisi strategica, pianificazione e programmazione. Ha sede a Norfolk e ha alle sue dipendenze:

  • Joint Warfare Centre (JWC) Stavanger   - Supporta le attività di sperimentazione, analisi e sviluppo della dottrina a livello operativo al fine di incrementare l'interoperabilità, l'addestramento e la formazione degli Alti Comandi e le capacità operative e di proiezione di forza dell'Alleanza.
  • Joint Force Training Centre (JFTC) Bydgoszcz   - Assiste i comandi ACT e ACO nello sviluppare e promuovere la dottrina NATO all'interno dei Paesi dell'Alleanza e nell'addestramento degli Staff
  • Joint Analysis & Lessons Learned Centre (JALLC) Monsanto   - Assicura la raccolta, l'analisi e la distribuzione delle lezioni apprese nelle operazioni condotte dalla forze NATO al fine di garantire l'evoluzione e la trasformazione dello strumento militare dell'Alleanza.
  • NATO Defense College (NDC) Roma   - Collegio militare responsabile della formazione degli Ufficiali Superiori e Generali in attività di alto profilo militare ed accademico, nonché per la formazione di alti funzionari civili e diplomatici.
  • NATO School (NS) Oberammergau   - Scuola militare responsabile per la formazione di Ufficiali e Sottufficiali in svariate attività comprese in 90 diversi corsi di formazione.
  • NATO Communications and Information System School (NCISS) Latina   - Scuola militare specializzata nella formazione nelle telecomunicazioni e l'informatica.
  • NATO Undersea Research Centre (NURC) La Spezia   - Centro di ricerca orientato in attività di ricerca e sviluppo nelle capacità operative in ambiente subacqueo.

Allied Command OperationsModifica

L'ACO ha il suo comando presso SHAPE a Mons in Belgio sotto il comando del SACEUR anche a capo del comando unificato delle forze americane in Europa (USEUCOM). I principali comandi intermedi dell'ACO sono i due Joint Force Command (JFC) di Brusnssum, responsabile per il nord Europa e il JFC di Napoli, responsabile dell'area meridionale. Dal JFC Naples dipendono inoltre gli HQ NATO presso Sarajevo, Skopje e Tirana. Riepilogando, la struttura dell'Allied Command Operation è:

A seguito della ristrutturazione messa in atto negli anni 2012 e 2013 mirata a ridurre gli enti responsabili delle forze terrestri, navali e aeree, sono stati fusi sei precedenti comandi in tre. In passato, infatti, ognuno dei due JFC aveva alle dipendenze tre comandi, e più precisamente: dal JFC di Brunssum dipendevano un Combined Command-Land a Heidelberg in Germania per le forze terrestri, un Combined Command-Maritime a Northwood nel Regno Unito per le forze navali e un Combined Command-Air a Ramstein in Germania per le forze aeree. Similmente, dal JFC di Napoli dipendevano un Combined Command-Land a Madrid in Spagna, un Combined Command-Maritime a Napoli e un Combined Command-Air a Smirne in Turchia. Le strutture sono state fuse e attualmente la struttura di comando è articolata in tre enti:

La struttura militareModifica

Supreme Headquarters Allied Powers EuropeAllied Joint Force Command BrunssumAllied Joint Force Command NaplesAllied Joint Force Command LisbonAllied Air CommandAllied Rapid Reaction CorpsNATO Rapid Deployable Italian CorpsI. German/Dutch CorpsEurocorpsMultinational Corps NortheastJoint Force Training CentreNATO Undersea Research CentreNATO SchoolAllied Command TransformationNATO Airborne Early Warning & Control Force Command 

NoteModifica

  1. ^ Belgio, Canada, Danimarca, Francia, Islanda, Italia, Lussemburgo, Paesi Bassi, Norvegia, Portogallo, Regno Unito e Stati Uniti sono i Paesi fondatori ai quali si sono uniti: Grecia, Turchia, Germania, Spagna, Repubblica Ceca, Polonia, Ungheria, Bulgaria, Estonia, Lettonia, Lituania, Romania, Slovacchia, Slovenia, Albania, Croazia e Montenegro.
  2. ^ Generalità sull'Assemblea e sull'organizzazione del Trattato Nord Atlantico, www.senato.it, 10 luglio 2013.

Voci correlateModifica