Apri il menu principale
Sulley Muntari
Sulley muntari.jpg
Muntari con la maglia del Ghana nel 2008
Nazionalità Ghana Ghana
Altezza 179 cm
Peso 76 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Squadra Flag of None.svg svincolato
Carriera
Giovanili
2000-2001 Liberty Prof.
2001-2002 Udinese
Squadre di club1
2002-2007 Udinese152 (9)
2007-2008 Portsmouth33 (5)
2008-2011 Inter93 (8)
2011 Sunderland9 (0)
2011-2012 Inter4 (0)
2012-2015 Milan83 (13)
2015-2016 Al-Ittihad26 (3)
2017 Pescara9 (1)
2018 Deportivo8 (0)
2019 Albacete2 (0)
Nazionale
2000-2001 Ghana Ghana U-174+ (0+)
2001 Ghana Ghana U-207+ (0+)
2002-2014 Ghana Ghana84 (20)
Palmarès
Transparent.png Mondiali di Calcio Under-20
Argento Argentina 2001
Coppa Africa.svg Coppa d'Africa
Bronzo Ghana 2008
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 31 gennaio 2019

Sulley Ali Muntari (Konongo, 27 agosto 1984) è un calciatore ghanese, centrocampista svincolato.

Indice

BiografiaModifica

È il fratello di Sulley Muniru, anch'egli calciatore.[1]

Caratteristiche tecnicheModifica

Nato calcisticamente come terzino sinistro,[2] Muntari avanza il proprio raggio d'azione divenendo un centrocampista aggressivo e forte fisicamente[3] e nel corso degli anni affina anche le proprie doti tecniche.[4] Per il suo temperamento è spesso soggetto a sanzioni disciplinari.[5]

CarrieraModifica

ClubModifica

Gli iniziModifica

Muntari inizia a giocare a calcio nel 2000 nelle giovanili del Liberty Professionals.[6] Nel 2001, dopo un positivo provino con il Manchester United,[6][7] non viene acquistato dalla squadra inglese, che giudica eccessiva la cifra richiesta dal Liberty Professionals.[8]

UdineseModifica

Nell'estate dello stesso anno viene portato in Italia dall'Udinese, su consiglio di Beppe Dossena.[2] Dopo una stagione nella formazione Primavera della squadra bianconera[6] allenata da Furio Corosu,[2] esordisce in Serie A il 6 novembre 2002 nella prima giornata di campionato (rinviata a tale data per problemi sui diritti televisivi delle squadre), subentrando al tedesco Carsten Jancker nel secondo tempo di Milan-Udinese (1-0).[9][10]

Il primo gol in Serie A arriva nel campionato 2004-05 il 26 febbraio 2005 in Fiorentina-Udinese 2-2 con la rete che dimezza lo svantaggio dei friulani al Franchi.

Nei 5 anni di militanza nella squadra friulana Muntari conclude tutte le stagioni con una qualificazione europea e disputa in totale 153 incontri tra Serie A, Coppa Italia, Champions League e Coppa UEFA segnando 9 reti.

PortsmouthModifica

Nel giugno 2007 viene ingaggiato dalla squadra inglese del Portsmouth per circa 7 milioni di sterline, cifra che rappresenta il maggior esborso per il club inglese fino a quel momento; il calciatore ghanese firma un contratto di 5 anni.[11][12]

Con il Portsmouth colleziona 33 presenze, nelle quali segna 5 gol, e vince una FA Cup[9] nel 2008.[6]

InterModifica

 
Muntari nel 2009

Il 28 luglio 2008 è ingaggiato dall'Inter[13] per circa 14 milioni di euro.[14] Segna già all'esordio, in Supercoppa italiana contro la Roma (l'Inter vincerà il trofeo ai rigori).[15][16] Il 22 novembre, è autore della rete decisiva contro la Juventus: l'Inter torna così a battere i bianconeri a San Siro dopo quattro anni.[17]

 
Muntari con la maglia dell'Inter in Champions League.

Realizza il primo gol nel campionato 2009-10 in Inter-Catania (2-1).[18] Durante la gara di ritorno con gli etnei, è protagonista in negativo: rimane in campo per circa 40" dal suo ingresso in campo, ricevendo due gialli (per un fallo da dietro che causa una punizione e per un tocco di mani che porta all'assegnazione di un rigore) e venendo espulso dall'arbitro Valeri.[19] Contro i siciliani, aveva ricevuto l'espulsione anche nei due confronti della stagione precedente.[20][21] Il 29 ottobre 2010, una sua rete permette ai nerazzurri di espugnare il campo del Genoa.[22]

Prestito al Sunderland e ritorno all'InterModifica

Il 29 gennaio 2011 viene messo sotto contratto, in prestito fino al termine della stagione, dal Sunderland, squadra della Premier League inglese.[23] Il 7 maggio seguente, nella partita contro il Bolton, un suo tiro deviato in porta da Zat Knight regala al Sunderland la vittoria all'ultimo minuto.

Il ghanese colleziona in totale nove presenze ma a fine stagione la società inglese decide di non riscattarlo, determinando in questo modo il suo ritorno all'Inter.[24]

Torna a giocare con i nerazzurri il 17 settembre 2011 in Inter-Roma (0-0) subentrando all'81º minuto a Diego Forlán sotto i fischi da parte del pubblico di San Siro.[25]

Con l'Inter vince due scudetti, una Coppa Italia, due Supercoppe italiane, una Champions League e un Mondiale per club.

MilanModifica

 
Muntari al Milan nel 2012.

Il 31 gennaio 2012, ultimo giorno della sessione invernale di calciomercato, passa in prestito al Milan.[26]

Esordisce con la maglia rossonera il 19 febbraio seguente nella partita valevole per la 24ª giornata di campionato vinta per 3-1 in casa del Cesena, gara nella quale segna anche il suo primo gol con la maglia del Milan.[27] Il 25 febbraio 2012, nella partita contro la Juventus finita 1-1, è autore di un gol che, sebbene il pallone avesse superato la linea di porta, non viene convalidato: la decisione arbitrale suscita numerose polemiche poiché entrambe le squadre sono in lizza per lo scudetto, poi vinto dal club torinese.[28]

Alla fine di giugno, durante le vacanze trascorse in Ghana, Muntari si rompe il legamento crociato anteriore a seguito di una partitella con degli amici.[29][30] L'infortunio lo costringe ad uno stop di sei mesi.[31] Il 1º luglio 2012 scade il contratto che lo lega all'Inter e viene tesserato a parametro zero dal Milan, con cui nel febbraio 2012 aveva già firmato un accordo valido a partire dall'annata seguente.[32]

Il 20 febbraio 2013, in occasione dell'ottavo di finale di Champions League disputato a San Siro contro il Barcellona, segna il gol del definitivo 2-0,[33] che è anche il suo primo gol in tale competizione.[34]

Il 6 ottobre 2013 realizza una doppietta nella sconfitta esterna per 3-2 contro la Juventus.[35] Chiude la stagione con all'attivo 34 presenze e 6 gol (5 in campionato – record personale – e uno in Champions League).

Il 30 giugno 2015 rescinde consensualmente il proprio contratto con il Milan.[36]

Al-Ittihad e PescaraModifica

Il 27 luglio 2015 si trasferisce in Arabia Saudita, ingaggiato dall'Al-Ittihad, con cui firma un contratto biennale da 7 milioni di euro a stagione. Alla fine della stagione saudita, dopo 3 gol in 28 presenze in tutte le competizioni, rimane svincolato.

Nel gennaio 2017, dopo qualche mese senza alcun contratto, firma con il Pescara fino al termine della stagione, tornando a giocare in Serie A.[37] Esordisce il 5 febbraio successivo nella sconfitta casalinga contro la Lazio (2-6).[38] Il 12 marzo seguente segna il suo primo gol col Pescara, nella sconfitta subita contro l'Udinese per 1-3.[39] Il 30 aprile, durante la partita persa contro il Cagliari per 1-0, dopo aver sentito insulti razzisti provenienti dalla curva della squadra di casa, protesta platealmente con l'arbitro, chiedendo la sospensione dell'incontro; alla decisione di quest'ultimo di ammonirlo, il calciatore ghanese lascia volontariamente il campo, venendo così, di conseguenza, espulso dal direttore di gara.[40] Due giorni dopo la vicenda, viene pubblicamente ringraziato dall'Alto Commissario dell'ONU per i diritti umani, che lo definisce esempio e fonte di ispirazione nella lotta al razzismo.[41][42] Il giocatore viene infine squalificato per un turno dal giudice sportivo.[43] La fine della vicenda la pone la corte d'appello sportiva che decide di cancellare la giornata di squalifica a suo carico.

Deportivo e AlbaceteModifica

Nel febbraio 2018 firma un contratto di sei mesi con opzione per il rinnovo col Deportivo La Coruña[44]. Ritrova come allenatore Clarence Seedorf, che lo aveva già allenato al Milan nel 2014. Gioca 8 partite di Liga per poi rimanere svincolato.

Il 31 gennaio 2019 firma un contratto semestrale con l’Albacete in Segunda Division.[45]

NazionaleModifica

 
Muntari in azione con la maglia della Nazionale ghanese nel 2011.

Tra gennaio e febbraio del 2001 Muntari partecipa con la Nazionale ghanese Under-17 alla Meridian Cup,[7] dove gioca 4 partite.[9]

Sempre nel 2001, ancora sedicenne, con la Nazionale Under-20 prende parte prima all'African Youth Championship, dove il Ghana viene sconfitto in finale dall'Angola,[7] e poi al Mondiale di categoria in Argentina, dove disputa tutte le 7 partite della propria Nazionale che viene battuta in finale dai padroni di casa dell'Argentina.[9][46]

Dal 2002 fa parte della Nazionale maggiore ghanese, con cui esordisce il 17 maggio 2002 in un'amichevole contro la Slovenia.[6]

Nel 2004 viene convocato dal CT portoghese Mariano Barreto per le Olimpiadi di Atene, ma un giorno prima dell'esordio del Ghana nella competizione viene allontanato per motivi disciplinari e sostituito da Razak Pimpong.[47]

Con la Nazionale maggiore ghanese partecipata al Mondiale del 2006 venendo eliminato agli ottavi di finale della competizione dal Brasile. Segna un gol durante questo torneo, il 17 giugno 2006 nella partita Ghana-Repubblica Ceca, battendo Petr Čech e siglando il 2-0 finale.[48] Nel 2008 fa parte della selezione per la Coppa d'Africa, conclusa al terzo posto, durante la quale segna 3 gol[9] (due nella fase a gironi e uno nella finale per il 3º posto) nelle 6 partite giocate. Al termine del torneo viene inoltre inserito nella formazione ideale della manifestazione.[49]

Non viene convocato dal commissario tecnico Milovan Rajevac per la Coppa d'Africa 2010 per punizione: il 18 novembre 2009 infatti Muntari non risponde ad una convocazione dell'allenatore serbo in vista di una partita amichevole[50] poiché ritiene più importanti i suoi impegni con l'Inter; lo stesso suo comportamento viene tenuto anche dai compagni Michael Essien e Kwadwo Asamoah che, a differenza del nerazzurro, si pentono pubblicamente del gesto.[50]

Partecipa anche al Mondiale 2010, segnando un gol nei quarti di finale della competizione, per il momentaneo vantaggio contro l'Uruguay; la rete non si rivela decisiva per le sorti del Ghana, sconfitta poi ai rigori.[9][51] Nel settembre del 2010, a qualificazioni alla Coppa d'Africa 2012 iniziate, viene nuovamente escluso dalle convocazioni per motivi disciplinari.[52]

Nel 2012 viene convocato dal CT Goran Stevanović per la Coppa d'Africa in Gabon e Guinea Equatoriale.[53] Durante questa competizione Muntari disputa 5 partite, compresa la finale per il 3º posto persa per 0-2 contro il Mali.

Convocato per i Mondiali 2014 in Brasile, gioca da titolare le prime due partite della fase a gironi contro Stati Uniti (1-2) e Germania (2-2), rimediando altrettante ammonizioni e la conseguente squalifica per la terza gara contro il Portogallo.[54] Il 26 giugno 2014, poco prima dell'ultima partita del girone, viene sospeso a tempo indeterminato dalla Nazionale ghanese per essere venuto alle mani con un membro della GFA.[55] Insieme a lui viene sospeso anche Kevin-Prince Boateng.[56][57]

StatisticheModifica

Presenze e reti nei clubModifica

Statistiche aggiornate al 21 giugno 2018.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2002-2003   Udinese A 12 0 CI 2 0 - - - - - - 14 0
2003-2004 A 23 0 CI 4 0 CU 1 0 - - - 28 0
2004-2005 A 33 2 CI 5 0 CU 2 0 - - - 40 2
2005-2006 A 29 3 CI 0 0 UCL+CU 8+3 0 - - - 40 3
2006-2007 A 28 3 CI 2 1 - - - - - - 30 4
Totale Udinese 125 8 13 1 14 0 - - 152 9
2007-2008   Portsmouth PL 29 4 FACup+CdL 4+0 1 - - - - - - 33 5
2008-2009   Inter A 27 4 CI 3 0 UCL 7 0 SI 1 1 38[58] 5[58]
2009-2010 A 27 2 CI 5 0 UCL 9 0 SI 1 0 42[59] 2[59]
2010-gen. 2011 A 8 1 CI 1 0 UCL 3 0 SI+SU+Cmc 0+0+1 0 13[60] 1[60]
gen.-giu. 2011   Sunderland PL 9 0 FACup+CdL 0+0 0 - - - - - - 9 0
2011-gen. 2012   Inter A 4 0 CI 0 0 UCL 0 0 SI 0 0 4[61] 0[61]
Totale Inter 66 7 9 0 19 0 3 1 97 8
gen.-giu. 2012   Milan A 13 3 CI 1 0 UCL[62] - - - - - 14 3
2012-2013 A 15 1 CI 1 0 UCL 2 1 - - - 18 2
2013-2014 A 26 5 CI 0 0 UCL 8[63] 1 - - - 34 6
2014-2015 A 16 2 CI 1 0 - - - - - - 17 2
Totale Milan 70 11 3 0 10 2 - - 83 13
2015-2016   Al-Ittihād SPL 18 2 CPC 3 0 ACL 5[64] 1 - - - 26 3
gen.-giu. 2017   Pescara A 9 1 CI 0 0 - - - - - - 9 1
feb. - giu. 2018   Deportivo La Coruña PD 8 0 CR 0 0 - - - - - - 8 0
gen.-giu. 2019   Albacete SD 2 0 CR 0 0 - - - - - - 2 0
Totale carriera 336 33 32 2 48 3 3 1 419 39

Cronologia presenze e reti in NazionaleModifica

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Ghana
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
17-5-2002 Lubiana Slovenia   2 – 0   Ghana Amichevole -
7-9-2002 Kampala Uganda   1 – 0   Ghana Qual. Coppa d'Africa 2004 -
30-3-2003 Radès Madagascar   3 – 3
(9-10 dcr)
  Ghana Amichevole -
5-6-2004 Ouagadougou Burkina Faso   1 – 0   Ghana Qual. Mondiali 2006 -
14-6-2004 Kumasi Ghana   0 – 0   Togo Amichevole -
20-6-2004 Kumasi Ghana   3 – 0   Sudafrica Qual. Mondiali 2006 1
3-7-2004 Kampala Ghana   1 – 1   Uganda Qual. Mondiali 2006 -
10-10-2004 Kumasi Ghana   0 – 0   RD del Congo Qual. Mondiali 2006 -
23-3-2005 Nairobi Kenya   2 – 2   Ghana Amichevole -
27-3-2005 Kinshasa RD del Congo   1 – 1   Ghana Qual. Mondiali 2006 -
18-6-2005 Johannesburg Sudafrica   0 – 2   Ghana Qual. Mondiali 2006 -
17-8-2005 Londra Senegal   0 – 0   Ghana Amichevole -
8-10-2005 Praia Capo Verde   0 – 4   Ghana Qual. Mondiali 2006 1
14-11-2005 Riyad Arabia Saudita   1 – 3   Ghana Amichevole 1
2-3-2006 Frisco Messico   1 – 0   Ghana Amichevole -
26-5-2006 Bochum Turchia   1 – 1   Ghana Amichevole -
29-5-2006 Leicester Giamaica   0 – 4   Ghana Amichevole 1
4-6-2006 Edimburgo Ghana   3 – 1   Corea del Sud Amichevole 1
12-6-2006 Hannover Italia   2 – 0   Ghana Mondiali 2006 - 1º turno -
17-6-2006 Colonia Rep. Ceca   0 – 2   Ghana Mondiali 2006 - 1º turno 1
27-6-2006 Dortmund Brasile   3 – 0   Ghana Mondiali 2006 - Ottavi di finale -
15-8-2006 Londra Ghana   2 – 0   Togo Amichevole -
4-10-2006 Yokohama Giappone   0 – 1   Ghana Amichevole -
8-10-2006 Seul Corea del Sud   1 – 3   Ghana Amichevole -
15-10-2006 Londra Australia   1 – 1   Ghana Amichevole -
6-2-2007 Londra Nigeria   1 – 4   Ghana Amichevole 1
24-3-2007 Graz Austria   1 – 1   Ghana Amichevole 1
27-3-2007 Solna Brasile   1 – 0   Ghana Amichevole -
21-8-2007 Londra Ghana   1 – 1   Senegal Amichevole -
8-9-2007 Rouen Ghana   2 – 0   Marocco Amichevole -
11-9-2007 Riyad Arabia Saudita   5 – 0   Ghana Amichevole -
18-11-2007 Accra Ghana   2 – 0   Togo Amichevole -
21-11-2007 Accra Ghana   4 – 2   Benin Amichevole -
20-1-2008 Accra Ghana   2 – 1   Guinea Coppa d'Africa 2008 - 1º turno 1
24-1-2008 Accra Ghana   1 – 0   Namibia Coppa d'Africa 2008 - 1º turno -
28-1-2008 Accra Ghana   2 – 0   Marocco Coppa d'Africa 2008 - 1º turno 1
3-2-2008 Accra Ghana   2 – 1   Nigeria Coppa d'Africa 2008 - Quarti di finale -
7-2-2008 Accra Ghana   0 – 1   Camerun Coppa d'Africa 2008 - Semifinale -
9-2-2008 Kumasi Ghana   4 – 2   Costa d'Avorio Coppa d'Africa 2008 - Finale 3º posto 1
26-3-2008 Londra Ghana   1 – 2   Messico Amichevole -
1-6-2008 Kumasi Ghana   3 – 0   Libia Qual. Mondiali 2010 -
14-6-2008 Libreville Gabon   2 – 0   Ghana Qual. Mondiali 2010 -
22-6-2008 Accra Ghana   2 – 0   Gabon Qual. Mondiali 2010 1
5-9-2008 Tripoli Libia   1 – 0   Ghana Qual. Mondiali 2010 -
11-10-2008 Sekondi-Takoradi Ghana   3 – 0   Lesotho Qual. Mondiali 2010 -
11-2-2009 Il Cairo Egitto   2 – 2   Ghana Amichevole -
29-3-2009 Kumasi Ghana   1 – 0   Benin Qual. Mondiali 2010 -
12-9-2009 Londra Zambia   1 – 4   Ghana Amichevole 1
6-9-2009 Accra Ghana   2 – 0   Sudan Qual. Mondiali 2010 1
9-9-2009 Utrecht Giappone   4 – 3   Ghana Amichevole -
15-11-2009 Kumasi Ghana   2 – 2   Mali Qual. Mondiali 2010 -
3-3-2010 Sarajevo Bosnia ed Erzegovina   2 – 1   Ghana Amichevole 1
1-6-2010 Rotterdam Paesi Bassi   4 – 1   Ghana Amichevole -
19-6-2010 Rustenburg Ghana   1 – 1   Australia Mondiali 2010 - 1º turno -
23-6-2010 Johannesburg Ghana   0 – 1   Germania Mondiali 2010 - 1º turno -
26-6-2010 Rustenburg Stati Uniti   1 – 2 dts   Ghana Mondiali 2010 - Ottavi di finale -
2-7-2010 Johannesburg Uruguay   1 – 1 dts
(5 - 3 dcr)
  Ghana Mondiali 2010 - Quarti di finale 1
8-2-2011 Deurne Ghana   4 – 1   Togo Amichevole -
27-3-2011 Brazzaville Rep. del Congo   0 – 3   Ghana Qual. Coppa d'Africa 2012 1
29-3-2011 Londra Inghilterra   1 – 1   Ghana Amichevole -
3-6-2011 Accra Ghana   3 – 1   Rep. del Congo Qual. Coppa d'Africa 2012 -
7-6-2011 Jeonju Corea del Sud   2 – 1   Ghana Amichevole -
2-9-2011 Accra Ghana   2 – 0   Swaziland Qual. Coppa d'Africa 2012 -
5-9-2011 Londra Brasile   1 – 0   Ghana Amichevole -
8-10-2011 Khartum Sudan   0 – 2   Ghana Qual. Coppa d'Africa 2012 -
11-10-2011 Watford Ghana   0 – 0   Nigeria Amichevole -
15-11-2011 Saint-Leu-la-Forêt Ghana   0 – 0   Gabon Amichevole - cap.
24-1-2012 Franceville Ghana   1 – 0   Botswana Coppa d'Africa 2012 - 1º turno -
28-1-2012 Franceville Ghana   2 – 0   Mali Coppa d'Africa 2012 - 1º turno -
5-2-2012 Libreville Ghana   2 – 1 dts   Tunisia Coppa d'Africa 2012 - Quarti di finale -
8-2-2012 Bata Zambia   1 – 0   Ghana Coppa d'Africa 2012 - Semifinale -
11-2-2012 Malabo Ghana   0 – 2   Mali Coppa d'Africa 2012 - Finale 3º posto -
29-2-2012 Chester Cile   1 – 1   Ghana Amichevole -
1-6-2012 Kumasi Ghana   7 – 0   Lesotho Qual. Mondiali 2014 1 cap.
9-6-2012 Ndola Zambia   1 – 0   Ghana Qual. Mondiali 2014 - cap.
24-3-2013 Kumasi Ghana   4 – 0   Sudan Qual. Mondiali 2014 - cap.
7-6-2013 Omdurman Sudan   1 – 3   Ghana Qual. Mondiali 2014 1
16-6-2013 Maseru Lesotho   0 – 2   Ghana Qual. Mondiali 2014 -
15-10-2013 Kumasi Ghana   6 – 1   Egitto Qual. Mondiali 2014 1
19-11-2013 Il Cairo Egitto   2 – 1   Ghana Qual. Mondiali 2014 -
5-3-2014 Podgorica Montenegro   1 – 0   Ghana Amichevole -
9-6-2014 Miami Gardens Ghana   4 – 0   Corea del Sud Amichevole -
16-6-2014 Natal Ghana   1 – 2   Stati Uniti Mondiali 2014 - 1º turno -
21-6-2014 Fortaleza Germania   2 – 2   Ghana Mondiali 2014 - 1º turno -
Totale Presenze (4º posto) 84 Reti 20

PalmarèsModifica

ClubModifica

Competizioni nazionaliModifica

Portsmouth: 2007-2008
Inter: 2008-2009, 2009-2010
Inter: 2009-2010
Inter: 2008, 2010

Competizioni internazionaliModifica

Inter: 2009-2010
Inter: 2010

IndividualeModifica

2008

NoteModifica

  1. ^ http://www.goal.com/en-gh/news/4389/ghana/2013/03/13/3820931/i-want-to-make-it-big-in-europe-muntaris-brother-muniru
  2. ^ a b c Antonio Vitiello, Corosu: "Da terzino a mediano, tutto su Muntari, milannews.it, 20 febbraio 2012. URL consultato l'11 ottobre 2013.
  3. ^ Redknapp elogia la grinta di Muntari[collegamento interrotto], udineseblog.it, 26 luglio 2007. URL consultato il 31 gennaio 2012.
  4. ^ La scheda - Sulley Muntari, La Gazzetta dello Sport, 27 giugno 2012, p. 23.
  5. ^ Muntari da record: in un minuto espulsione e rigore contro!, areanapoli.it, 12 marzo 2010. URL consultato il 31 gennaio 2012.
  6. ^ a b c d e (EN) The real Sulley Muntari, sulleymuntari.com. URL consultato il 19 febbraio 2012.
  7. ^ a b c (EN) Man Utd chasing Ghana teenager, BBC Sport, 15 maggio 2001. URL consultato il 19 febbraio 2012.
  8. ^ (EN) Man United Fail in Cheap Offer for Muntari, ghanaweb.com, 16 luglio 2001. URL consultato il 19 febbraio 2012.
  9. ^ a b c d e f (EN) Sulley Muntari, uefa.com. URL consultato il 20 febbraio 2012.
  10. ^ Milan-Udinese 1-0, legaseriea.it. URL consultato il 20 febbraio 2012.
  11. ^ (EN) Portsmouth seal Muntari signing, BBC Sport, 30 maggio 2007. URL consultato il 31 gennaio 2012.
  12. ^ (EN) Muntari signs up with Portsmouth, Daily Mail, 30 maggio 2007. URL consultato il 31 gennaio 2012.
  13. ^ Mercato: Muntari, contratti depositati, Inter.it, 28 luglio 2008. URL consultato il 6 maggio 2010.
  14. ^ Muntari resta sul groppone dell'Inter, calciomercato.com, 6 settembre 2011. URL consultato il 31 gennaio 2012.
  15. ^ Supercoppa all'Inter ai rigori, La Gazzetta dello Sport, 24 agosto 2008. URL consultato il 9 febbraio 2015.
  16. ^ Antonino Morici, Inter, è subito festa Supercoppa ai rigori, La Gazzetta dello Sport, 24 agosto 2008. URL consultato il 9 febbraio 2015.
  17. ^ All'Inter il derby d'Italia Muntari gela la Juventus, la Repubblica, 22 novembre 2008. URL consultato il 5 dicembre 2014.
  18. ^ Livia Taglioli, L'Inter torna padrona Due gol e Catania k.o., La Gazzetta dello Sport, 24 ottobre 2009. URL consultato il 6 maggio 2010.
  19. ^ Andrea Saronni, Crollo dell'Inter: 3-1 Catania, Sport Mediaset, 12 marzo 2010. URL consultato il 19 marzo 2013.
  20. ^ Prima vittoria dell'Inter di Mourinho Sconfitto il Catania, ma che fatica, la Repubblica.it, 13 settembre 2008.
  21. ^ Stankovic e Ibra, Catania ko e l'Inter torna a +6 sulla Juve, Repubblica.it, 28 gennaio 2009.
  22. ^ Diego Costa, Jolly di Muntari E l'Inter riparte, la Repubblica, 29 ottobre 2010. URL consultato il 17 giugno 2014.
  23. ^ (EN) Sunderland complete Muntari deal, in safc.com, 29 gennaio 2011. URL consultato il 29 gennaio 2011.
  24. ^ (EN) Muntari to return to Inter, in safc.com, 13 maggio 2011. URL consultato il 13 maggio 2011.
  25. ^ Inter, Muntari: “I fischi per il cambio? Non li ho sentiti”, in calcionews24.com, 18 settembre 2011. URL consultato il 31 gennaio 2012.
  26. ^ A.C. Milan comunicato ufficiale, su acmilan.com, 31 gennaio 2012 (archiviato dall'url originale il 2 febbraio 2012).
  27. ^ Gaetano De Stefano, Milan, tutto facile a Cesena. E la Juve è di nuovo sotto, su gazzetta.it, 19 febbraio 2012.
  28. ^ Gol fantasma di Muntari: sono passati cinque anni... di polemiche, su sportmediaset.mediaset.it, 25 febbraio 2017.
  29. ^ Muntari: gennaio? No, prima!, su acmilan.com, 27 giugno 2012.
  30. ^ Marco Pasotto, Muntari si confessa, in La Gazzetta dello Sport, 27 giugno 2012, p. 22.
  31. ^ Sulley Muntari: A.C. Milan comunicato ufficiale, su acmilan.com, 20 giugno 2012 (archiviato dall'url originale il 22 giugno 2012).
  32. ^ Tutti i trasferimenti - Milan, su legaseriea.it (archiviato dall'url originale l'8 luglio 2010).
  33. ^ Lorenzo Zacchetti, Milan da urlo, il Barça si inchina, su it.uefa.com, 20 febbraio 2013.
  34. ^ Muntari: contro il Barcellona primo gol in Champions League, su acmilan.com, 22 febbraio 2013 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  35. ^ Juventus 3 - 2 Milan, su legaseriea.it, 6 settembre 2013 (archiviato dall'url originale il 10 ottobre 2013).
  36. ^ AC Milan comunicato ufficiale, su acmilan.com, 30 giugno 2015 (archiviato dall'url originale il 3 luglio 2015).
  37. ^ Muntari al Pescara, è fatta: firma fino al 30 giugno del 2017, goal.com, 21 gennaio 2017
  38. ^ Pescara 2-6 Lazio, soccerway.com.
  39. ^ Pescara 1-3 Udinese, soccerway.com.
  40. ^ Muntari e gli insulti razzisti: l'arbitro non lo ascolta, lui esce dal campo gazzetta.it
  41. ^ Le Nazioni Unite su Muntari: "Un esempio" gazzetta.it
  42. ^ Il caso Muntari all'estero: "Un esempio nella lotta al razzismo" gazzetta.it
  43. ^ Giudice Sportivo, Serie A TIM - 34ª Giornata legaseriea.it
  44. ^ Calciomercato, Muntari al Deportivo, in Fox Sports, 22 febbraio 2018. URL consultato il 27 aprile 2018.
  45. ^ UFFICIALE: Muntari firma con l'Albacete - TUTTOmercatoWEB.com, su www.tuttomercatoweb.com. URL consultato il 7 aprile 2019.
  46. ^ (EN) Sulley Muntari[collegamento interrotto], mtnfootball.com. URL consultato il 19 febbraio 2012.
  47. ^ (EN) Big blow to Ghana's Olympic team, ghanaweb.com, 11 agosto 2004. URL consultato il 19 febbraio 2012.
  48. ^ (EN) Czech Republic 0-2 Ghana, fifa.com, 17 giugno 2006. URL consultato il 22 febbraio 2012.
  49. ^ (EN) Abd Rabou wins best player award, BBC Sport, 10 febbraio 2008. URL consultato il 28 gennaio 2014.
  50. ^ a b A Muntari costa caro lo "scherzetto" del 18 novembre, il prossimo mese niente Coppa d'Africa!, goal.com, 22 dicembre 2009. URL consultato il 6 maggio 2010.
  51. ^ (EN) Ghana pay the penalty, fifa.com, 2 luglio 2010. URL consultato il 22 febbraio 2012.
  52. ^ (EN) Ayew gets Ghana call, Essien left out, su fifa.com, 27 agosto 2010. URL consultato il 6 settembre 2010.
  53. ^ (EN) Stevanovic names final 23, ghanafa.org, 11 gennaio 2012. URL consultato il 1º febbraio 2012 (archiviato dall'url originale il 13 gennaio 2012).
  54. ^ (EN) Umar-Farouk Atipaga, Muntari to miss Ghana’s last Group G match against Portugal, goal.com, 21 giugno 2014. URL consultato il 27 giugno 2014.
  55. ^ (EN) Sulley Muntari suspended indefinitely from national team, ghanafa.org, 26 giugno 2014. URL consultato il 27 giugno 2014 (archiviato dall'url originale il 26 giugno 2014).
  56. ^ (EN) Kevin-Prince handed indefinite suspension, ghanafa.org, 26 giugno 2014. URL consultato il 27 giugno 2014 (archiviato dall'url originale il 29 giugno 2014).
  57. ^ Follia Muntari-Boateng: entrambi espulsi dal Ghana e dal Mondiale, Sport Mediaset, 26 giugno 2014. URL consultato il 27 giugno 2014.
  58. ^ a b Muntari Sulley Ali - 08/09, inter.it. URL consultato il 13 gennaio 2011.
  59. ^ a b Muntari Sulley Ali - 09/10, inter.it. URL consultato il 13 gennaio 2011.
  60. ^ a b Muntari Sulley Ali - 10/11, inter.it. URL consultato il 13 gennaio 2011.
  61. ^ a b Muntari Sulley Ali - 11/12, inter.it. URL consultato il 1º febbraio 2012.
  62. ^ Non inserito nella lista UEFA.
  63. ^ 2 presenze nei play-off.
  64. ^ Compresa 1 presenza con 0 reti nelle qualificazioni

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica