Sunjong di Corea

Imperatore di Corea dal 1907 al 1910
Sunjong
Sunjong of the Korean Empire.jpg
Imperatore di Corea
In carica 20 luglio 1907 - 29 agosto 1910
Incoronazione 20 luglio 1907
Predecessore Gojong
Successore Titolo abolito
Nascita Seul, Corea, 25 marzo 1874
Morte Keijo, Corea, 24 aprile 1926
Casa reale casato di Yi
Consorte Imperatrice Sunmyeonghyo

Sunjong, anche conosciuto come Imperatore Yunghui (순종 융희제?, 純宗 隆熙帝?, Sunjong YunghijeLR) (Seul, 25 marzo 1874Keijo, 24 aprile 1926), fu un sovrano coreano, secondo Imperatore di Corea.

BiografiaModifica

Figlio dell'imperatore Gojong di Corea, fu incoronato imperatore in seguito all'abdicazione forzata del padre nel 1907, per volere dei giapponesi. Durante il suo regno è continuata la politica di sottomissione all'impero giapponese, culminata il 22 agosto con la firma del trattato di annessione nippo-coreano con cui Sunjong di fatto rinunciava al trono trasformando la Corea in una colonia giapponese.

Onorificenze[1]Modifica

Onorificenze coreaneModifica

  Gran Maestro e Gran Collare con Gran Cordone del Grand'Ordine del Sovrano d'Oro
— 17 aprile 1900
  Gran Maestro e Gran Cordone del Grand'Ordine delle Stelle di Buon Auspicio
— 17 aprile 1900
  Gran Maestro e Gran Cordone del Grand'Ordine dei Fiori di Pruno
— 17 aprile 1900
  Gran Maestro del Grand'Ordine del Falcone Viola
  Gran Maestro dell'Ordine del Cimiero Nazionale
  Gran Maestro dell'Ordine degli Otto Trigrammi
  Gran Maestro dell'Ordine della Fenice di Buon Auspicio
  Medaglia commemorativa per i 50 anni dell'Impero
— 1901
  Medaglia commemorativa per il 40º anniversario del regno dell'Imperatore Gojong
— 1902
  Medaglia commemorativa per le nozze dell'erede al trono
— 1907
  Medaglia commemorativa per il tour imperiale
— 1909

Onorificenze straniereModifica

  Gran Cordone dell'Ordine di Leopoldo (Belgio)
  Gran Cordone dell'Ordine del Crisantemo (Giappone)
— 7 febbraio 1901
  Collare dell'Ordine del Crisantemo (Giappone)
— 27 agosto 1907

NoteModifica

  1. ^ Royal Ark, su royalark.net.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN6421264 · ISNI (EN0000 0000 3982 7102 · LCCN (ENn86133499 · BNF (FRcb16045885f (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n86133499