Apri il menu principale

Le suore ancelle del santuario sono un istituto religioso femminile di diritto pontificio.[1]

Indice

Cenni storiciModifica

La congregazione fu fondata a Piacenza nel 1882 da Giuseppe Masnini De Cornati (1843-1902).[2]

Inizialmente le suore si dedicarono al servizio all'interno del convitto "Nazzareno" di Piacenza, poi si diffusero in altre città di Emilia e Lombardia; nel 1895 il fondatore fu costretto ad abbandonare il convitto di Piacenza e assunse la direzione di un ricovero per mendicanti a Terlizzi, dove fu raggiunto dalle sue suore che vi stabilirono la casa-madre.[2]

L'istituto ricevette il pontificio decreto di lode il 19 luglio 1930 e le sue costituzioni furono approvate definitivamente dalla Santa Sede il 16 maggio 1939.[2]

Attività e diffusioneModifica

Le religiose si dedicano all'istruzione e all'educazione cristiana della gioventù e all'assistenza, anche domiciliare, ad anziani e ammalati.[2]

Oltre che in Italia, sono presenti in Ecuador;[3] la sede generalizia, dal 1939, è a Roma.[1]

Alla fine del 2008 la congregazione contava 70 religiose in 14 case.[1]

NoteModifica

  1. ^ a b c Ann. Pont. 2010, p. 1679.
  2. ^ a b c d G. Rocca, DIP, vol. I (1974), col. 616.
  3. ^ Note informative, su ancelledelsantuario.net. URL consultato il 5 febbraio 2012 (archiviato dall'url originale il 10 marzo 2016).

BibliografiaModifica

  • Annuario pontificio per l'anno 2010, Libreria editrice vaticana, Città del Vaticano 2010. ISBN 978-88-209-8355-0.
  • Guerrino Pelliccia e Giancarlo Rocca (curr.), Dizionario degli Istituti di Perfezione (DIP), 10 voll., Edizioni paoline, Milano 1974-2003.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cattolicesimo