Apri il menu principale

Suore del Cuore Immacolato di Maria, Madre di Cristo

Le suore del Cuore Immacolato di Maria, Madre di Cristo (in inglese Sisters of the Immaculate Heart of Mary, Mother of Christ) sono un istituto religioso femminile di diritto pontificio: le suore di questa congregazione pospongono al loro nome la sigla I.C.M.[1]

Indice

Cenni storiciModifica

La congregazione fu fondata a Ihiala, in Nigeria, e fu eretta con decreto del 7 ottobre 1937 di Charles Heerey (1890-1967), vescovo spiritano di Onitsha.[2]

Nel 1944 la casa madre fu trasferita a Urualla e il 6 gennaio 1946 le prime aspiranti emisero la loro professione religiosa.[2]

La prima filiale all'estero fu aperta nel 1966 in Sierra Leone; nel 1974 la congregazione ricevette il pontificio decreto di lode.[2]

Attività e diffusioneModifica

Le suore si dedicano all'insegnamento, all'assistenza a orfani e malati e all'apostolato missionario. I patroni dell'istituto sono san Giuseppe e santa Teresa di Lisieux.[2]

Sono presenti in Africa (Ciad, Ghana, Kenya, Nigeria), in Europa (Germania, Italia, Regno Unito), nelle Americhe (Antigua, Canada, Montserrat, Stati Uniti d'America);[3] la sede generalizia è a Onitsha.[1]

Alla fine del 2008 la congregazione contava 902 religiose in 132 case.[1]

NoteModifica

  1. ^ a b c Ann. Pont. 2010, p. 1532.
  2. ^ a b c d G. Rocca, vol. III (1976), col. 348.
  3. ^ Where We Are Serving, su ihmmc.org. URL consultato il 10 febbraio 2012 (archiviato dall'url originale il 27 agosto 2008).

BibliografiaModifica

  • Annuario pontificio per l'anno 2010, Libreria editrice vaticana, Città del Vaticano 2010. ISBN 978-88-209-8355-0.
  • Guerrino Pelliccia e Giancarlo Rocca (curr.), Dizionario degli istituti di perfezione (DIP), 10 voll., Edizioni paoline, Milano 1974-2003.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàISNI (EN0000 0001 0603 7064 · LCCN (ENno95056920
  Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cattolicesimo