Apri il menu principale

Suore dell'Immacolata Concezione

Le Suore dell'Immacolata Concezione, dette anche Immacolatine, sono un istituto religioso femminile di diritto pontificio.[1]

Cenni storiciModifica

La congregazione venne fondata a Genova il 15 ottobre 1876 dal sacerdote italiano Agostino Roscelli (1818-1902) per la protezione e la formazione professionale delle ragazze bisognose. L'istituto ottenne l'approvazione diocesana nel 1891 e ricevette il pontificio decreto di lode nel 1913; le sue costituzioni vennero approvate definitivamente dalla Santa Sede il 7 maggio 1935.[2]

Il fondatore, beatificato nel 1995, è stato proclamato santo da papa Giovanni Paolo II il 10 giugno 2001.[3]

Attività e diffusioneModifica

Le Suore dell'Immacolata Concezione si dedicano all'istruzione e all'educazione cristiana della gioventù, all'assistenza dei malati e ad altre opere di carità.

Oltre che in Italia sono presenti in Argentina, Canada, Cile, Etiopia e Romania:[4] la sede generalizia è a Roma.[1]

Al 31 dicembre 2005 l'istituto contava 280 religiose in 41 case.[1]

NoteModifica

  1. ^ a b c Ann. Pont. 2007, p. 1613.
  2. ^ DIP, vol. IV (1977), coll. 1636-1638.
  3. ^ Canonizzazioni avvenute durante il pontificato di Giovanni Paolo II, su vatican.va. URL consultato il 21-7-2009.
  4. ^ L'espansione dell'istituto, su immacolatine.it. URL consultato il 21-7-2009 (archiviato dall'url originale il 13 febbraio 2010).

BibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cattolicesimo