Apri il menu principale

Le Suore di Maria Santissima Addolorata sono un istituto religioso femminile di diritto pontificio.[1]

Indice

Cenni storiciModifica

Le origini della congregazione risalgono al ritiro-conservatorio per fanciulle povere e abbandonate aperto l'8 maggio 1840 a Napoli da Maria Carmela Ascione, in religione madre Maria Luisa di Gesù.[2]

L'istituto, detto inizialmente delle Suore di Maria Santissima Addolorata e di Santa Filomena, fu approvato come congregazione religiosa di diritto diocesano dall'arcivescovo di Napoli nel 1937 e ricevette il pontificio decreto di lode il 15 settembre 1947; è aggregato all'ordine dei Servi di Maria dal 25 ottobre 1951.[2]

Attività e diffusioneModifica

Le religiose si dedicano soprattutto all'educazione dei bambini in asili, scuole elementari e laboratori e alla cura dei ragazzi bisognosi e abbandonati.[2]

Oltre che in Italia, le suore sono presenti in Canada e in Messico;[2] la sede generalizia è a Napoli.[1]

Nel 2010 la congregazione contava 225 religiose in 25 case.[1]

NoteModifica

  1. ^ a b c Ann. Pont. 2013, p. 1576.
  2. ^ a b c d Giancarlo Rocca, DIP, vol. VIII (1988), col. 1372.

BibliografiaModifica

  • Annuario pontificio per l'anno 2013, Libreria Editrice Vaticana, Città del Vaticano 2013. ISBN 978-88-209-9070-1.
  • Guerrino Pelliccia e Giancarlo Rocca (curr.), Dizionario degli Istituti di Perfezione (DIP), 10 voll., Edizioni paoline, Milano 1974-2003.
  Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cattolicesimo