Super Freak

singolo di Rick James del 1981
(Reindirizzamento da Superfreak)
Super Freak
ArtistaRick James
Tipo albumSingolo
Pubblicazione5 novembre 1981
Durata3:24
Album di provenienzaStreet Songs
GenereRhythm and blues
Funk
EtichettaGordy
ProduttoreRick James
Registrazione1981
FormatiVinile
Certificazioni
Dischi d'argentoRegno Unito Regno Unito[1]
(vendite: 200 000+)
Rick James - cronologia
Singolo precedente
(1981)
Singolo successivo
(1981)

Super Freak, talvolta nota come Superfreak, è un singolo del cantautore statunitense R&B Rick James, pubblicato il 5 novembre 1981 dall'etichetta discografica Gordy, sottoetichetta della Motown. È stato estratto dal quinto album del cantautore, Street Songs.

Il successoModifica

Il brano è stato scritto dallo stesso James, che ne ha curato anche la produzione, insieme ad Alonzo Miller, e ha ottenuto un buon successo di vendite.

CampionamentiModifica

Nove anni dopo la pubblicazione, nel 1990, è stata ripresa da MC Hammer per la realizzazione del singolo U Can't Touch This, contenente un campionamento di Super Freak e che annovera tra gli autori lo stesso Rick James. Al brano di MC Hammer è stato assegnato un Grammy Awards come "Miglior brano R&B";[2] questo successo ha contribuito al consolidamento della popolarità della canzone. Un campionamento del brano è stato sfruttato anche dal rapper Jay-Z per il brano che dà il titolo al suo disco Kingdom Come.

CoverModifica

La popolarità del brano ha portato alla realizzazione di diverse cover da parte di numerosi artisti. Nel 1984 è stato ripreso in chiave ironica dal gruppo musicale satirico di Los Angeles Big Daddy. Una versione in chiave metal è stata invece proposta nel 1989 dal gruppo thrash metal Mordred, contenuta nel disco Fool's Game. Nel 1991, in seguito alla ritrovata popolarità della canzone in seguito al successo di U Can't Touch This, è stata ripresa dal rapper GZA per il suo album di debutto Words from the Genius.

Il 2006 è stato un anno prolifico dal punto di vista di nuove versioni del brano: è stata realizzata una cover rock dal gruppo Straitjacket, inclusa nell'album Vices, una da parte di Billy Crawford per la colonna sonora del film Asterix e i vichinghi e una terza incisa dal gruppo dance Beatfreakz, che ha riscosso un buon successo di vendite in Regno Unito dove ha raggiunto la settima posizione della classifica dei singoli.[3] L'anno successivo ne è stata realizzata una in stile bluegrass da Ricky Skaggs e Bruce Hornsby per il loro eponimo album inciso in collaborazione.

Riferimenti cinematografici e televisiviModifica

Riferimenti al brano sono presenti in diversi film (tra cui Dance Flick,[4] Little Miss Sunshine[5] e Suicide Squad[6]) e serie TV (tra cui Due uomini e mezzo, Grey's Anatomy, I Simpson e A-Team).

TracceModifica

7" Single (Motown 100-07-129 [de])[7]
  1. Super Freak (Part I) - 3:18
  2. Super Freak (Part II) - 3:32
7" Single (Motown 101546)[7]
  1. Super Freak (Part I) - 3:19
  2. Super Freak (Part II) - 3:36
12" Maxi (Motown M 35002V1)[7]
  1. Super Freak (Part I) - 7:05
  2. Super Freak (Part II) - 3:32

ClassificheModifica

Paese Posizione raggiunta
Paesi Bassi[7] 3
Nuova Zelanda[7] 4
Stati Uniti[8] 16

NoteModifica

  1. ^ (EN) Super Freak, British Phonographic Industry. URL consultato il 24 settembre 2020.
  2. ^ (EN) Grammy Awards assegnati a Rick James, su allmusic.com. URL consultato il 4 febbraio 2011.
  3. ^ Superfreak su chartstats.com, su chartstats.com. URL consultato il 4 febbraio 2011 (archiviato dall'url originale il 28 luglio 2012).
  4. ^ (EN) Dance Flick [Soundtrack], All Music. URL consultato l'11 ottobre 2016.
  5. ^ (EN) Terri Schwartz, Little Miss Sunshine' Brings Its Super Freak Self To The Stage As A Musical, MTV, 5 marzo 2010. URL consultato l'11 ottobre 2016.
  6. ^ (EN) Larry Bartleet, The Alternative ‘Suicide Squad’ Soundtrack – The Five Best Songs You Actually Hear In The Film, NME, 9 agosto 2016. URL consultato l'11 ottobre 2016.
  7. ^ a b c d e Super Freak su italiancharts.com, su italiancharts.com. URL consultato il 4 febbraio 2011.
  8. ^ Classifiche dei singoli di Rick James su allmusic.com, su allmusic.com. URL consultato il 4 febbraio 2011.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Musica