Superobots

gruppo musicale italiano
Superobots
Superobots.jpg
Paese d'origineItalia Italia
GenereSigla di serie animata
Disco
Periodo di attività musicale1979 – 1984
1999 – in attività
EtichettaRCA
Album pubblicati4
Studio2
Live1
Raccolte1

I Superobots, anche conosciuti come Rocking Horse e Superband, sono un gruppo musicale italiano formato nel 1979 che, fino al 1984, si è dedicato alla realizzazione di sigle per i cartoni animati.

StoriaModifica

SuperobotsModifica

Nel 1979, Douglas Meakin realizzò con Mike Fraser e Aldo Tamborrelli la canzone Tarzan Tarzan per Elisabetta Viviani. Questo brano lo fece notare a Olimpio Petrossi, che si occupava del mercato delle sigle alla RCA il quale gli propose di realizzare nuovi brani.[1].

Nacquero così i Superobots, una specie di gruppo contenitore fondato ufficialmente da Meakin e Tamborrelli e successivamente amministrato dallo stesso Meakin e Massimo Cantini.

Il collettivo era composto da artisti e musicisti interni alla RCA che si avvicendavano di volta in volta nella realizzazione delle sigle.

Tra i principali autori dei testi vi erano Franco Migliacci, Massimo Cantini, Franco Micalizzi e Franca Evangelisti, Meakin, Tamborelli e i Fratelli Balestra agli arrangiamenti, i quali erano anche i principali interpreti dei brani, Sara Kappa, Fabiana Cantini e Rino Martinez come interpreti; Roberta Petteruti e Simona Pirone ai cori[1].

Il primo grande successo fu Il grande Mazinger, che vendette oltre seicentomila copie e si posizionò alla ventiseiesima posizione dei singoli più venduti del 1980[2].

Seguirono altri successi quali Jeeg robot, Ken Falco, Guerre fra galassie, Gran Prix e il campionissimo, Daltanious, Supercar Gattiger, Blue Noah, Trider G7, Gordian, Ufo Diapolon, Koseidon, Starzinger, Babil Junior e Superobot 28.[3].

Rocking Horse e SuperbandModifica

Il nome Superobots veniva utilizzato per i 45 giri realizzati per il filone robotico, ma visto il successo raggiunto dalle sigle, nacque l'esigenza di usare degli pseudonimi per differenziare i dischi e non inflazionare il mercato[1]. Per questo motivo nel 1980 Meakin fondò con Mike Fraser il gruppo parallelo Rocking Horse per la produzione "non robotica", nel quale si avvicendavano sostanzialmente gli stessi artisti: Aldo Tamborrelli, Vito Tommaso, i Fratelli Balestra e Lucio Macchiarella.[1]

I loro più grandi successi furono la sigla del celebre anime Candy Candy, che raggiunse la terza posizione dei singoli, forte di oltre cinquecentomila copie vendute[4] e Lulù, sigla dell'anime omonimo, che ne vendette trecentomila.[4].

Il gruppo non ha mai avuto una formazione fissa, ma ha visto l'avvicendarsi di diversi musicisti di grande spessore, Douglas Meakin (voce e chitarre), Dave Sumner (chitarre), Mike Fraser (piano), Mick Brill (basso) e Marvin Johnson (batteria).[1].

Quasi contemporaneamente alla nascita dei Superobots venne utilizzato lo pseudonimo di Superband per le sigle Fantaman e Noi Supereroi.

ReunionModifica

Dopo quindici anni di silenzio il gruppo si è riunito nel 1999 sotto il nome di Superobots & Rocking Horse Reborn, per una serie di concerti celebrativi, e per realizzare nuove sigle per cartoni e altri programmi televisivi[3].

Stile musicaleModifica

i Superobots realizzavano sigle quasi esclusivamente dedicate alle serie robotiche, fantascientifiche e sportive, di conseguenza anche le sonorità si caratterizzavano per uno stile aggressivo, ricco di chitarre distorte, sezione ritmica grintosa, chiaramente influenzata dal dilagante fenomeno della disco music, che, in quegli anni esplose in tutto il mondo, accompagnato da linee di sinth e da interpretazioni vocali potenti[1].

FormazioneModifica

Superobots (1979-1984)Modifica

  • Douglas Meakin - voce, cori
  • Massimo Cantini - voce, cori, autore
  • Giancarlo Balestra - voce, cori, autore testi e musiche
  • Rino Martinez - voce
  • Simona Pirone - voce
  • Sara Kappa - voce, cori
  • Mike Fraser - pianoforte, tastiere, autore musiche
  • Dave Sumner - chitarra
  • Aldo Tamborrelli - voce, chitarra, tastiere, autore musiche
  • Fabiana Cantini - cori
  • Rossella Valci
  • Christian Meakin - cori
  • Roberta Petteruti - cori
  • Derek Wilson - batteria
  • Mick Brill - basso
  • Alessandro Centofanti - tastiere

Rocking Horse (1980-1983)Modifica

  • Douglas Meakin - voce e chitarre
  • Dave Sumner - chitarre
  • Mike Fraser - piano
  • Mick Brill - basso
  • Marvin Johnson - batteria

Formazione attuale (1999-)Modifica

  • Douglas Meakin - voce, chitarra
  • Dave Sumner - chitarra elettrica, cori
  • Alex Saba - basso, cori
  • Fabiano De Biagi - tastiera, programmazione computer, cori
  • Fabio Pollastri - batteria

DiscografiaModifica

Discografia come SuperobotsModifica

Album in studioModifica

  • 2014 - Fly

Album dal vivoModifica

RaccolteModifica

SingoliModifica

PartecipazioniModifica

  • 1997 - AA.VV Movie, con il brano Mazinga
  • 2008 - AA.VV DJ Selection 200: Cartoons Superhit Vol. 1 , con i brani Jeeg Robot, Daltanious, Il Grande Mazinger e Ken Falco
  • AA.VV. I Ballabili Degli Anni '60 - '70 - '80 (In Versione Originale), con il brano Il Grande Mazinger
  • AA.VV. I cartoonissimi, con il brano Lalabel
  • AA.VV. I fantastici cartoons, con i brani Guerra fra galassie, Supercar Gattiger, Koseidon e UFO Diapolon
  • AA.VV. Le Grandi Sigle Volume 3 - Sigle Cartoni Animati, con il brano Il Grande Mazinger
  • AA.VV. Tivulandia vol. 2, con i brani Il Grande Mazinger, Jeeg robot d'acciaio, Ken Falco, Daltanious, Blue Noah e Trider G7
  • AA.VV. Tivulandia vol. 3, con i brani Grand Prix e il campionissimo, Starzinger e Gordian
  • AA.VV. Tivulandia vol. 5, con il brano Superobot 28

Discografia come Rocking HorseModifica

Album in studioModifica

RaccolteModifica

SingoliModifica

Discografia come SuperbandModifica

SingoliModifica

IneditiModifica

  • 2005 - Transformers, contenuto nel DVD Transformer della Stormovie.
  • 2005 - Cybertron, contenuto nel DVD Transformer della Stormovie.
  • 2013 - Fly Ferrari Fly

NoteModifica

  1. ^ a b c d e f Superobots & Rocking Horse, su La Mente di Tetsuya.
  2. ^ Cartoni Animati: Le sigle più vendute, su Hit Parade Italia.
  3. ^ a b Indice per Interprete: C, su Hit Parade Italia.
  4. ^ a b Indice per Interprete: R, su Hit Parade Italia.

Collegamenti esterniModifica