Supremo (Marvel Comics)

personaggio dei fumetti Marvel Comics
Il Supremo
UniversoUniverso Marvel
Nome orig.One-Above-All
Lingua orig.Inglese
Autori
EditoreMarvel Comics
1ª app.aprile 1962
1ª app. inAmazing Fantasy n. 15
Sessoermafrodita
Poteri

Il Supremo (“ One-Above-All”) è un personaggio dei fumetti, creato da Steve Ditko (disegni) e Stan Lee (testi), pubblicato dalla Marvel Comics. È apparso per la prima volta in Amazing Fantasy n. 15 (agosto 1962). Nella prima apparizione, porta in Paradiso attraverso un filo di luce un campanaro di nome Pedro, morto nell'eruzione di un vulcano. Il Supremo può essere inteso come una rappresentazione di Dio, così come concepito dalle religioni monoteistiche, all'interno dell'universo Marvel.

Biografia del personaggioModifica

Il Supremo è il creatore di tutti gli universi, multiversi e omniversi del Creato, compreso l'Universo Marvel e di tutto ciò che è contenuto in esso. Egli ha creato la vita, il mondo e tutte le specie esistenti ed è al di sopra di tutte le entità e di tutte le creature. Difatti, il Supremo in lingua inglese è definito One-Above-All che significa "Colui che è al di sopra di tutto". Questa entità, completamente onnipotente, onnisciente e onnipresente governa su un regno ultraterreno mistico chiamato Paradiso, in cui vi dimorano le anime di tutti i mortali da tutti gli universi che in vita furono di buoni e giusti. Ha vari camei sulle testate mistiche della Marvel e poi nel 2001 appare in una storia dei Fantastici Quattro,[1] nella quale il super-gruppo va in Paradiso e conosce il Supremo. Questo afferma di comunicare direttamente con un associato, sebbene non si sappia a che punto della gerarchia delle entità si trovi. Qui è raffigurato in modo molto somigliante a Jack Kirby, uno dei creatori dei fumetti Marvel.

Appare ancora in Sensational Spider-Man n. 40 (II serie, ottobre 2007), quando con sembianze umane appare a Peter Parker, in quel periodo rattristato dallo stato di salute di zia May, che è in fin di vita dopo essere stata colpita al posto di Peter da un killer assoldato dal Kingpin. Il Supremo parla a Peter di tutte le cose buone che ha fatto nella sua vita da Uomo Ragno, spronandolo a resistere al dolore e non arrendersi. In "Thanos: la fine dell'infinito" il Supremo appare quando l'Universo esplode. Thanos e Adam Warlock si ritrovano al suo cospetto in Paradiso. Quando Adam diventa il nuovo Tribunale vivente, il Supremo ripristina l'Universo facendo scordare gli ultimi eventi a tutti tranne che a Thanos e Adam. Il Supremo ha inoltre posto Mefisto, colui che si è ribellato a Esso, a capo dell'Inferno. Gli angeli sono seguaci molto fedeli al Supremo, e questi ha concesso il libero arbitrio sia a loro che a tutte le altre razze del Creato.

Poteri e abilitàModifica

Essendo il creatore della vita e dell'esistenza stessa, il Supremo è il più potente personaggio di tutto l'universo Marvel, è l'unico essere davvero ineluttabile. Anche le Entità Cosmiche, come Eternità e Infinità, Lady Morte, Oblio e tutte le altre entità cosmiche e divinità di ogni tipo gli sono illimitatamente inferiori. Il Tribunale Vivente sembra essere il suo diretto sottoposto, con il compito di mantenere l'equilibrio di tutto ciò che esiste, esercitando autorità assoluta su tutti e tutto esclusi il Supremo, suo stesso Creatore e superiore. Il potere del Supremo è illimitatamente superiore anche a quello di tutti gli Arcani.

Il Supremo è onnipotente, onnisciente, onnipresente, omniversale, onniveggente, onnilingustico e onnicomprensivo (sebbene egli sia al di sopra di tutti questi concetti) al di fuori di tempo, spazio e realtà stessi. È al di sopra di tutto e tutti, perfino una banda di Arcani potrebbe niente contro di lui, nessuno può opporsi alla sua volontà (anche se sembra esserci la sua controparte oscura One below all che ha la stessa influenza nell'omniverso Marvel, ma potrebbe trattarsi di un altro degli inganni di Mefisto o una manifestazione del suo potere nell'Inferno). Perfino l'esistenza è insignificante per lui, sebbene la ami e la anteponga anche a se stesso. I poteri del Cuore dell'Universo, della banda di Arcani e delle Gemme dell'Infinito sono infinitamente ed eternamente inferiori a quelli del Supremo. Il suo potere è illimitatamente superiore a tutto quello contenuto nell'intero Creato.

Durante Thanos: The Infinity Finale, il Supremo appare sia in parte maschile sia in parte femminile a Thanos e ad Adam Warlock, dato che non ha un sesso, essendo il principio di tutto; egli accetta di ricostruire il multiverso alla sola condizione che Warlock diventi il nuovo Tribunale Vivente.

NoteModifica

  1. ^ Fantastic Four n. 511, maggio 2004.
  Portale Marvel Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Marvel Comics