Apri il menu principale
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'omonima città iraniana, vedi Surak (Iran).
Surak
UniversoStar Trek
Lingua orig.Inglese
1ª app. inStar Trek (serie televisiva)
Ultima app. inStar Trek: Enterprise
Interpretato da
Voce italianaOrlando Mezzabotta (TOS)
Specievulcaniano
SessoMaschio

Surak è un personaggio dell'universo di Star Trek.

È il filosofo più importante nella storia del pianeta Vulcano. Attorno all'anno terrestre 350 d.C. inizia a predicare una filosofia non-violenta basata sulla logica e il ferreo controllo delle emozioni, unico modo, secondo lui, di salvare i Vulcaniani dall'auto-annientamento; a quell'epoca, infatti, i Vulcaniani erano una razza violenta reduce da una guerra globale nella quale erano state impiegate armi nucleari. L'impatto della dottrina di Surak è totale sulla società vulcaniana, e determina l'inizio di quella che verrà ricordata come l'"Era del Risveglio".

Alcuni gruppi di Vulcaniani, tuttavia, rifiutano la filosofia di Surak e abbandonano Vulcano a bordo di primitive navi stellari. Uno di questi gruppi, chiamato i Figli del Rapace, colonizzato un pianeta chiamato Romulus, riemergerà dopo molti anni a capo di un potente Impero Stellare.

Secondo la leggenda, Surak muore sul monte Seleya, dopo aver raccolto tutti i suoi insegnamenti in un manufatto chiamato Kir'Shara. Col passare dei secoli, il Kir'Shara viene perduto e dalla scuola originaria creata da Surak si sviluppano diverse correnti di pensiero anche molto diverse tra loro, ognuna delle quali afferma di seguire l'autentico insegnamento del Padre della Logica. I discepoli di Surak, inoltre, alla sua morte salvano il suo katra, l'essenza della sua mente (un concetto molto simile a quello dell'anima).

Verso la metà del XXII secolo, il katra di Surak viene trovato da Syrran, leader di un movimento chiamato Syrranniti (dal suo stesso nome), considerato radicale dal governo vulcaniano e che si nasconde della Fornace, il più grande deserto di Vulcano. I Syrranniti sono sulle tracce del Kir'Shara, col quale intendono introdurre importanti cambiamenti nella società vulcaniana, che ritengono abbia perso la strada indicata da Surak 1800 anni prima. Nel 2154, V'Las, capo dell'Alto Comando di Vulcano, organizza un attentato all'Ambasciata Terrestre del pianeta e fa ricadere la colpa sui Syrranniti, ma questi, grazie all'intervento del Capitano Jonathan Archer, riescono a trovare il Kir'Shara e a divulgarne il contenuto. Gli studi sul manufatto iniziano a riformare la società vulcaniana, avviando un grande periodo di riforme.

Il katra di Surak, dopo essere rimasto nella mente di Archer per quattro giorni, viene trasmesso ad un sacerdote Vulcaniano.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Star Trek: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Star Trek