Surtees TS9

Surtees TS9
Surtees TS9 at Silverstone Classic 2011.jpg
Descrizione generale
Costruttore Regno Unito  Surtees Racing Organization
Categoria Formula 1
Progettata da John Surtees
Peter Connew
Sostituisce Surtees TS7
Sostituita da Surtees TS14
Descrizione tecnica
Meccanica
Telaio Monoscocca in alluminio
Motore Ford Cosworth DFV 3.0 V8
Trasmissione Hewland FGA400 a 5 rapporti manuale
Dimensioni e pesi
Passo 2534 mm
Peso 540 kg
Altro
Carburante BP
Pneumatici Firestone
Risultati sportivi
Debutto Gran Premio del Sud Africa 1971
Piloti principali
John Surtees
Rolf Stommelen
Tim Schenken
Andrea De Adamich
Mike Hailwood
Palmares
Corse Vittorie Pole Giri veloci
26 0 0 1

La Surtees TS9 è una vettura di Formula 1 che venne utilizzata dalla scuderia inglese nella stagione 1971.

DescrizioneModifica

Progettata da John Surtees e Peter Connew veniva spinta dal motore Ford Cosworth DFV, montato su una monoscocca di alluminio, dotata di cambio Hewland FGA400 e pneumatici Firestone.

Esordì nel Gran Premio del Sud Africa con un sesto posto in griglia, guidata dallo stesso Surtees.

Il suo miglior risultato fu il quarto posto ottenuto da Mike Hailwood nel Gran Premio d'Italia. Ottenne anche due quinti e due sesti posti (uno a testa con John Surtees e Rolf Stommelen). In 13 gran premi e 25 partenze ottenne 9 punti alla media di 0,36 a partenza. Nel 1972 venne impiegata dal rhodesiano John Love del team privato Gunston nel Gran Premio del Sudafrica.

Colse la vittoria, sempre con Surtees, nella gara non valida per il mondiale corsa a Oulton Park (XVIII International Gold Cup) il 22 agosto 1971. Tra il 1971 e il 1973 ottenne, sempre in gare fuori campionato, due secondi posti e 7 terzi.

 
TS9B

Versione TS9BModifica

Dal 1972 venne evoluta nella versione "B" con diversa forma aerodinamica e i radiatori portati dal muso alle fiancate. Corse 14 Gran Premi e fece segnare come miglior risultato il secondo posto con Mike Hailwood nel Gran Premio d'Italia, miglior prestazione nel mondiale sia per la scuderia che per il pilota britannico.

Ottenne anche tre quarti (due con Hailwood, uno con Andrea De Adamich), un quinto e un sesto posto. In 14 gran premi e 37 partenze ottenne 18 punti alla media di 0,49 a partenza. Nel 1972 Hailwood ottenne il giro più veloce nel GP del Sud Africa. Nel 1973 venne impiegata nei primi due appuntamenti del mondiale da Luiz Bueno in Brasile e De Adamich in Sudafrica.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Formula 1: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Formula 1