Apri il menu principale

Sveinn Björnsson

politico islandese
Sveinn Björnsson
Sveinn Björnsson.jpg

Presidente dell'Islanda
Durata mandato 17 giugno 1944 –
25 gennaio 1952
Predecessore Se stesso come reggente
Successore Ásgeir Ásgeirsson

Dati generali
Partito politico Indipendente

Sveinn Björnsson (Copenaghen, 27 gennaio 1881Reykjavík, 25 gennaio 1952) è stato un politico islandese. È stato il primo presidente della repubblica islandese.

Divenne membro del consiglio comunale di Reykjavík nel 1912 e suo presidente nel 1918-1929. Membro del parlamento Althing dal 1914 al 1916 e nel 1929.

Nel 1919 fondo la loggia massonica Edda di Reykjavík e nel 1951 la Gran Loggia d'Islanda, di cui divenne il Gran maestro[1].

In seguito alla parziale indipendenza dalla Danimarca nel 1918 diventa ministro dal 1920 al 1924 e dal 1926 al 1940.

L'occupazione tedesca della Danimarca durante la seconda guerra mondiale e la conseguente dichiarazione d'indipendenza dell'Islanda (preceduta da una autonomia nel 1940) Sveinn Björnsson venne eletto reggente dell'Islanda per tre volte dal 1941 al 1943 assumendo prerogative precedentemente riservate al sovrano danese.

In seguito alla indipendenza e diventata repubblica, Sveinn Björnsson diventa il primo presidente della repubblica dal 1944 al 1952, essendo stato rieletto nel 1945 e 1949. Morì un anno prima che si conlcudesse il suo mandato.

OnorificenzeModifica

  Gran Maestro dell'Ordine del Falcone
— (Gran Maestro 1944-1952)

Personalmente è stato insignito del titolo di:

  Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine del Falcone
— 1921

NoteModifica

  1. ^ Giordano Gamberini, Mille volti di massoni, Roma, Ed. Erasmo, 1975, p. 217.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN15846069 · ISNI (EN0000 0000 3041 0060 · LCCN (ENn95078163 · GND (DE129348295 · BNF (FRcb13176345f (data) · WorldCat Identities (ENn95-078163